Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Disney assume azionisti attivisti nella grande vittoria di Bob Iger

La Disney assume azionisti attivisti nella grande vittoria di Bob Iger


New York
CNN

La Disney ha vinto una feroce battaglia per procura contro un gruppo di investitori attivisti che cercavano di assicurarsi un posto nel consiglio di amministrazione della società. Il voto degli azionisti è stata una vittoria decisiva per il CEO Bob Iger.

Il consiglio di amministrazione della Disney ha prevalso grazie a quello che la società ha definito un “ampio margine” rispetto ai candidati proposti da Trian Fund Management e Blackwells Capital durante l'assemblea annuale degli azionisti.

Iger non solo ha battuto Nelson Peltz di Trian, ma lo ha sconfitto, secondo una persona che ha familiarità con il conteggio dei voti.

Secondo la fonte, la candidatura di Peltz per un posto nel consiglio d'amministrazione ha ottenuto meno di un terzo dei voti, ovvero circa il 31%. Anche Jay Rasulo, l'ex direttore finanziario della Disney che si è unito all'offerta di Peltz, ha perso con un ampio margine, ha detto la fonte.

Anche gli azionisti individuali, che possiedono circa il 35% delle azioni Disney, hanno votato a stragrande maggioranza (75%) a favore dei candidati Disney. Tuttavia, i membri del consiglio in genere ricevono un totale molto maggiore di tre quarti dei voti, suggerendo che Peltz ha catturato un forte interesse da parte degli azionisti comuni.

Allo stesso tempo, Peltz aveva speso molti soldi per la lotta, e il fatto che non fosse particolarmente vicino a vincere un posto nel consiglio era sorprendente.

“Questa è la più grande perdita mai subita da Peltz in una lotta per procura”, ha detto la persona che ha familiarità con il voto.

Dopo la sua sconfitta, Trian ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma di essere delusa dal risultato ma di apprezzare “il supporto e il dialogo che abbiamo avuto con le parti interessate della Disney”.

READ  Bitcoin si sta sporcando

“Siamo orgogliosi dell'impatto che abbiamo avuto nel rifocalizzare questa azienda sulla creazione di valore e sul buon governo”, si legge nella dichiarazione. “Monitoreremo le prestazioni dell’azienda e ci concentreremo sul suo continuo successo”.

“Ora che siamo alle spalle la distrazione della concorrenza tra concessionari, siamo ansiosi di concentrare il 100% della nostra attenzione sulle nostre priorità più importanti: crescita e creazione di valore per i nostri azionisti ed eccellenza creativa per i nostri clienti”, ha affermato Iger.

La battaglia degli investitori giunta al culmine mercoledì è stata ampiamente vista come un referendum su Iger, che è da più di un anno al suo secondo mandato come CEO.

Sebbene le azioni Disney siano aumentate di quasi il 50% negli ultimi sei mesi, alcuni investitori – tra cui Trian e Blackwells – speravano in rendimenti più elevati e in un cambiamento più aggressivo all’interno della House of Mouse. In particolare, Trian voleva allineare la retribuzione con le prestazioni dei dirigenti chiave, ripristinare il dominio della Disney al botteghino ed espandere il margine di profitto dell'azienda.

La sfida più grande è arrivata da Trian, che ha nominato nel consiglio di amministrazione il suo fondatore, l’81enne Peltz, insieme a Rasulo, l’ex direttore finanziario della Disney.

Peltz aveva espresso divergenze politiche con Iger, il che ha dato energia alla sua campagna. In una recente intervista con Financial TimesPeltz ha denigrato i film “The Marvels” e “Black Panther” poiché spingono ciò che i repubblicani spesso chiamano un programma “svegliato”.

“Perché dovrei avere una Marvel tutta al femminile? Non che io abbia qualcosa contro le donne, ma perché dovrei farlo? Perché non posso avere entrambe le Marvel? Perché ho bisogno di un cast tutto nero? Perché dovrei avere una Marvel tutta al femminile? Cast tutto nero? Perché dovrei avere un cast Marvel tutto al femminile? Perché dovrei avere un cast tutto nero? Perché dovrei farlo? Perché non posso avere un cast tutto nero? Perché dovrei avere un cast tutto nero? -cast nero? Perché dovrei avere un cast tutto nero? Perché dovrei farlo? Perché dovrei avere una Marvel tutta nera? Perché dovrei avere un cast tutto nero? Perché dovrei avere una Marvel tutta al femminile? Perché dovrei avere un cast tutto nero? Perché dovrei farlo? Perché non posso avere entrambi i Marvel? Perché ho bisogno di un cast tutto nero? ” .

READ  Lucid, il produttore di auto elettriche, ha raccolto 3 miliardi di dollari, principalmente dal Fondo per gli investimenti pubblici dell'Arabia Saudita

La Disney rimane una delle società di media di maggior successo del pianeta, ma negli ultimi anni ha anche visto vacillare parti del suo impero.

Molti dei suoi problemi derivano dal lavoro di gestione di un vasto conglomerato mediatico negli anni ’20: il tentacolo, un tempo redditizio, della TV lineare sta rapidamente crollando, mentre la sua alternativa teorica, i servizi di streaming, sta bruciando denaro. Gli alti tassi di interesse stavano mettendo a dura prova e il pubblico dei cinema era annoiato dalle ultime produzioni e sequel della Marvel.

“In un certo senso, le sfide sono più grandi di quanto mi aspettassi”, ha detto Iger l’anno scorso in un’intervista alla CNBC.

Peltz e altri contributori hanno sfruttato questi passi falsi per raccogliere sostegno al cambiamento. Trian Partners ha dichiarato in un documento normativo che prevede di spendere circa 25 milioni di dollari per la sua campagna per i seggi nei consigli di amministrazione.

Se Trian fosse riuscito a ottenere un posto nel consiglio di amministrazione, sarebbe stato un colpo sismico per la reputazione di Iger come uno dei giocatori più potenti di Hollywood. Avrebbe consentito agli attivisti di modellare o interrompere la visione di Iger per la trasformazione dell'azienda.

Ma non era chiaro se il piano di Peltz – essenzialmente massimizzare i profitti e legare la retribuzione dei dirigenti alle prestazioni – sarebbe stato significativamente diverso da quello che Iger stava già facendo.

Un anno fa, Iger annunciò che avrebbe licenziato 7.000 dipendenti e che avrebbe implementato un piano di ristrutturazione volto a rivitalizzare i principali dipartimenti creativi della Disney.

Ci sono i primi segnali che il suo piano di risanamento sta funzionando. A febbraio, la Disney ha sorpreso gli investitori con gli utili del primo trimestre, annunciando che quest’anno avrebbe aumentato gli utili per azione del 20%.

READ  WeWork raggiunge un accordo di ristrutturazione del debito con SoftBank

Avendo battuto Peltz e Trian, almeno per ora, Iger probabilmente ha un po' di spazio per concentrarsi sulla fase di crescita del suo piano, almeno fino alla scadenza del suo contratto nel 2026, quando Iger ha promesso di dimettersi. Ma un ex dirigente della Disney ha detto che la battaglia è lungi dall’essere finita.

“Il fatto che abbia ricevuto così tanta attenzione suggerisce che ci sia molta insoddisfazione”, ha detto l'ex dirigente, che ha chiesto l'anonimato per parlare francamente. Oliver Darcy della CNN ha detto: Prima di votare.

—Samantha Deloia e Oliver Darcy della CNN hanno contribuito a questo rapporto.