Aprile 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Fed “non taglierà i tassi quest'anno”

La Fed “non taglierà i tassi quest'anno”

Torsten Slok, capo economista di Apollo Global, abbandona i tagli dei tassi di interesse nel 2024.

In una e-mail di venerdì, Slok ha affermato che la Fed “non taglierà i tassi quest’anno e che i tassi di interesse rimarranno alti più a lungo” in un contesto di ripresa della crescita e di persistenti pressioni inflazionistiche. (Divulgazione: Yahoo Finance è di proprietà di Apollo Global Management.)

I mercati finanziari sono entrati nel 2024 aspettandosi che la Fed taglierà i tassi di interesse sei volte quest’anno. L'appello del comportamento di venerdì rappresenta un allontanamento dalla maggior parte dei colleghi di Wall Street, che si aspettano ancora che la banca centrale abbia almeno un certo margine per allentare i tassi di interesse dai livelli più alti degli ultimi 23 anni.

Le previsioni della Fed pubblicate a dicembre mostrano che i funzionari della Fed prevedono di tagliare i tassi di interesse tre volte quest’anno. Le previsioni aggiornate della Fed saranno pubblicate il 20 marzo insieme alla prossima decisione di politica monetaria.

Per saperne di più: Cosa significa la decisione sul tasso di interesse della Fed per conti bancari, CD, prestiti e carte di credito

La nota di condotta evidenziava dieci ragioni per la riluttanza della Fed a tagliare i tassi di interesse, che si riducono a tre grandi aree: inflazione, crescita e mercato azionario.

“Le misure fondamentali dell’andamento dell’inflazione si stanno muovendo verso l’alto”, ha scritto Slok.

Una raccolta di dati sull'inflazione, compresi i salari, e misure alternative sull'inflazione da Cleveland E Atlanta Le banche della Federal Reserve, la cosiddetta “super” inflazione e le indagini sul settore manifatturiero indicano tutte pressioni inflazionistiche permanenti.

I dati sull'inflazione di giovedì hanno mostrato che la misura preferita dalla Federal Reserve, l'indice dei prezzi delle spese per consumi personali, è aumentata dello 0,4% rispetto al mese precedente di gennaio, il maggiore aumento in un anno.

READ  Notizie in diretta: il trading natalizio supera le aspettative su Next

Mentre l'aumento annuale del PCE core è sceso al livello più basso in quasi tre anni, il tasso PCE core annuale a sei mesi è salito al 2,5% dopo due letture consecutive al di sotto dell'obiettivo del 2% della Fed.

Per quanto riguarda i salari, il rapporto sull’occupazione di gennaio ha mostrato che nel primo mese del 2024 i salari orari medi sono aumentati del 4,5% rispetto all’anno precedente.

“Dopo il cambiamento della Fed di dicembre, il mercato del lavoro rimane teso, le richieste di disoccupazione sono molto basse e l’inflazione salariale è stabile tra il 4% e il 5%”, ha scritto Slok.

Il presidente della Fed Jerome Powell ha suggerito in recenti commenti pubblici che i dati non rappresentano ancora un rischio per la Fed di riportare l'inflazione al 2%.

In una conferenza stampa del 30 gennaio, Powell ha affermato che gli aumenti salariali “non sono tornati ai livelli di prima… devono essere a lungo termine” affinché la Fed raggiunga i suoi obiettivi, ma ha aggiunto che questi dati “si stanno muovendo verso l’alto”. la giusta direzione”. direzione.”

Il rapporto sull'occupazione di febbraio di venerdì prossimo fornirà un importante aggiornamento su questo fronte.

All’inizio di questa settimana, abbiamo notato che le aspettative di crescita erano ancora in aumento a Wall Street, anche se queste revisioni non erano ancora state viste come un impedimento alla Fed di procedere con i tagli dei tassi nel corso di quest’anno.

Giovedì, ad esempio, Michael Gapen, economista della Bank of America, ha alzato le sue previsioni di crescita per il 2024 dall’1,2% al 2,1%. La società si aspetta ancora tre tagli dei tassi di interesse quest’anno da parte della Federal Reserve, a partire da giugno.

READ  Perché 'l'inasprimento quantitativo' è la carta chiave che può far precipitare il mercato azionario

“Le aspettative di crescita per il 2024 hanno fatto un grande balzo in seguito al cambiamento della Fed di dicembre e al conseguente allentamento delle condizioni finanziarie”, ha scritto Slok. “Le previsioni di crescita degli Stati Uniti continuano ad essere riviste al rialzo”.

in dicembre, Si aspettano i funzionari della Fed Si prevede che la crescita del PIL raggiungerà l’1,4% quest’anno. Anche queste previsioni verranno aggiornate entro la fine del mese.

Il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la sede della Federal Reserve il 31 gennaio 2024, a Washington, D.C. (Anna Moneymaker/Getty Images)

Il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la sede della Federal Reserve il 31 gennaio 2024, a Washington, D.C. (Anna Moneymaker/Getty Images) (Anna Moneymaker tramite Getty Images)

Slouk ha concluso il suo discorso spiegando in dettaglio come le condizioni finanziarie continueranno ad allentarsi, il che aumenterà i mercati di fusioni e acquisizioni, i mercati del credito, l'attività IPO e, naturalmente, le azioni. L’S&P 500 ha appena concluso il suo miglior febbraio dal 2015, e il Nasdaq ha chiuso giovedì a un livello record.

“La conclusione è che la Fed trascorrerà gran parte del 2024 a combattere l’inflazione”, ha scritto Slok.

Clicca qui per un'analisi approfondita delle ultime notizie sul mercato azionario e degli eventi che muovono i prezzi delle azioni.

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza