Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Lettonia lascia cadere un obelisco commemorativo di epoca sovietica nella capitale

La Lettonia lascia cadere un obelisco commemorativo di epoca sovietica nella capitale

COPENHAGEN, Danimarca (AFP) – Un obelisco di cemento sormontato da stelle sovietiche che era il fulcro di un monumento che commemorava la vittoria dell’Armata Rossa sulla Germania nazista – l’ultimo di una serie di monumenti sovietici rovesciati dopo che l’invasione russa è stata rovesciata giovedì nella capitale lettone . Ucraina.

Macchinari pesanti sono stati visti dietro una recinzione verde per la privacy ai piedi dell’obelisco alto 80 metri (260 piedi) poco prima che cadesse. La colonna, che si ergeva come un alto edificio nel centro di Riga, si è schiantata contro uno stagno vicino, provocando un enorme tonfo nel Parco della Vittoria.

Un media lettone ha trasmesso l’evento in diretta mentre gli spettatori si avvolgevano le bandiere lettoni sulle spalle, applaudendo e applaudendo.

L’obelisco, composto da cinque torri sormontate da tre stelle sovietiche, si ergeva tra due gruppi di statue: un gruppo di tre soldati dell’Armata Rossa e dall’altro lato una donna che rappresentava la “Patria” con le braccia alzate.

Il memoriale è stato costruito nel 1985 mentre la Lettonia faceva ancora parte dell’Unione Sovietica. Ha suscitato polemiche da quando la Lettonia ha riconquistato l’indipendenza nel 1991 e alla fine è diventata membro della NATO e dell’Unione Europea.

Rimuovendo il memoriale, la Lettonia stava “chiudendo un’altra dolorosa pagina della storia e cercando un futuro migliore”, ha affermato su Twitter il ministro degli Esteri lettone.

Il paese condivide un confine di 214 chilometri (133 miglia) con la Russia e ha una grande popolazione di origine russa. Nell’annuale Giornata della Vittoria della Russia, che commemora la vittoria sovietica sulla Germania nella seconda guerra mondiale, le persone si radunano davanti al memoriale di Riga per deporre fiori.

READ  I viaggiatori ora possono andare in Giappone, ma i turisti nazionali rimangono al centro dell'attenzione

Il parlamento lettone ha votato per approvare la demolizione del monumento del Parco della Vittoria a maggio e il consiglio comunale di Riga ha seguito l’esempio. Tre giorni fa sono iniziati i lavori per rimuovere i monumenti rimuovendo le statue. Poi l’area è stata transennata e le autorità hanno vietato i droni. Giovedì la polizia ha temporaneamente chiuso il traffico vicino al parco, adducendo motivi di sicurezza.

L’invasione russa dell’Ucraina alla fine di febbraio ha spinto le autorità di diversi paesi dell’Europa orientale a rimuovere i simboli dall’epoca comunista.

miniatura del video di YouTube

Il governo in Polonia – un altro paese che un tempo faceva parte della sfera sovietica – ha dichiarato giovedì che le autorità bielorusse hanno raso al suolo un sito commemorativo nella vicina Bielorussia contenente le tombe dei soldati polacchi morti durante la seconda guerra mondiale.

Lukas Jasina, un portavoce del ministero degli Esteri, ha affermato su Twitter che il cimitero di Surkunte, dove la resistenza polacca ha combattuto le forze sovietiche, è stato “distrutto dai servizi del regime di Minsk”.

Lo sviluppo arriva il giorno dopo che la Polonia ha annunciato la demolizione di un monumento ai soldati dell’Armata Rossa sovietica in Polonia, una delle dozzine contrassegnate per la distruzione.

La Bielorussia era un importante alleato di Mosca mentre la Polonia, che si trova al confine occidentale dell’Ucraina, era una sostenitrice dell’Ucraina.

La scorsa settimana, l’Estonia ha rimosso un monumento sovietico della seconda guerra mondiale vicino a una città al confine con la Russia come parte di un più ampio sforzo per decodificare l’era sovietica. Una replica del carro armato è stata inviata al Museo della Guerra del Nord di Tallinn.

READ  La guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale - The New York Times

Nel 2007, lo spostamento di un monumento a un soldato dell’Armata Rossa durante la seconda guerra mondiale a Tallinn, in Estonia, ha scatenato giorni di rivolte.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

___ Vanessa Gera a Varsavia, Polonia, ha contribuito a questo rapporto.