Maggio 21, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La mossa di Prigozhin in Bielorussia potrebbe essere una mossa strategica di Putin, e minaccia i paesi vicini della NATO: esperto

La mossa di Prigozhin in Bielorussia potrebbe essere una mossa strategica di Putin, e minaccia i paesi vicini della NATO: esperto

Il trasferimento del leader del Wagner Group Yevgeny Prigozhin in Bielorussia potrebbe far parte di una strategia più ampia Il presidente russo Vladimir Putin Diffondere sottili difese ucraine.

“È una mossa strategica per rafforzare la posizione delle forze russe e aprire un secondo fronte per la guerra nell’Ucraina occidentale”, ha detto a Fox News Digital Rebekah Koffler, scrittrice ed ex ufficiale dell’intelligence della CIA. Koffler ha affermato che la sua analisi di intelligence tende a credere che “la rivoluzione non fosse reale”.

“La mia analisi di intelligence indica che il tentativo di colpo di stato è stato un’operazione sotto falsa bandiera”, ha detto Koffler a Fox News Digital. “È una mossa strategica per rafforzare la posizione delle forze russe e aprire un secondo fronte per la guerra in Ucraina occidentale”.

I commenti di Koffler arrivano quando il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha confermato martedì che Prigozhin era arrivato nel suo paese dopo aver scatenato un’insurrezione in Russia durante il fine settimana. Secondo quanto riferito, il leader del gruppo Wagner in Bielorussia Come parte di un accordo, il Cremlino ha stretto l’esilio lì in cambio di non essere processato, ma la sua presenza nel paese ha messo in difficoltà i vicini paesi della NATO.

La retorica dei mercenari russi sulla posizione di Putin solleva interrogativi sul suo destino

“Stiamo monitorando attentamente la situazione e siamo pienamente preparati a rispondere se la situazione lo richiede”, ha detto un funzionario lituano a Fox News Digital riguardo al trasferimento di Prigozhin in Bielorussia.

Leggi sull’app FOX NEWS

Secondo Koffler, stati come Polonia e Lituaniache confina con la Bielorussia rispettivamente a ovest ea nord, ha ragione a considerare la mossa con sospetto e probabilmente sta già discutendo modi per aumentare la sicurezza.

READ  Gli attacchi americani e britannici alle posizioni Houthi nello Yemen sono una risposta all’aumento dei militanti nel Mar Rosso

“Polonia e Lituania quasi certamente capiscono cosa è appena successo, in termini di Putin che muove i pezzi degli scacchi, e probabilmente faranno pressioni sulla NATO per aumentare le sue misure di sicurezza e aumentare le riserve strategiche dell’alleanza nella regione”, ha detto Koffler.

L’arrivo di Prigozhin in Bielorussia arriva il giorno dopo che aveva tenuto un discorso spiegando la sua giustificazione per la breve ribellione, affermando che la cattura di città russe E la marcia a breve termine verso Mosca è stata un tentativo di dimostrare il valore dei suoi combattenti. Il leader del gruppo Wagner non ha riconosciuto alcun accordo con Putin per porre fine alla rivolta, affermando invece di essersi dimesso nel tentativo di impedire qualsiasi spargimento di sangue russo.

Il capo dei mercenari di Wagner, Yevgeny Prigozhin.

I giorni di guerra della Russia possono essere contati dopo aver resistito con Putin: ammiraglio in pensione

Tuttavia, Koffler ha affermato che “non ci si può fidare di Prigozhin più di Putin”, sostenendo che il leader del gruppo Wagner è sincero solo riguardo al suo “lavoro per conto di Madre Russia”.

“La madre della Russia ora è Putin”, ha detto Koffler in risposta alla lettera.

Con Prigozhin ora in Bielorussia, Koffler crede che verrà messo in atto un piano molto più grande.

“Putin sta allargando il campo di battaglia per ridurre le risorse ucraine durante la controffensiva di Kiev”, ha affermato. “Putin mira anche a mettere in pericolo il fianco orientale della NATO, motivo per cui ha recentemente assegnato armi nucleari tattiche a Lukashenko”.

Le ostilità continuano in Ucraina Creano una “crisi perpetua in ebollizione in Europa” che comporta “conseguenze impreviste”, ha osservato Koffler, sottolineando il fatto che “le armi nucleari svolgono un ruolo molto importante nella scienza militare russa e nella dottrina della guerra”.

READ  Il vulcano Marabi in Indonesia ha eruttato con un forte ruggito, spargendo nell'aria ceneri tossiche
Putin Lukashenko

Il presidente russo Vladimir Putin (R) abbraccia il suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko durante un incontro a Mosca, Russia, il 29 dicembre 2018. Kirill Kudryavtsev/Pool via REUTERS

Koffler ha aggiunto che il confronto ha creato “uno scontro strategico che non si vedeva dai tempi della Guerra Fredda e della Crisi dei Missili di Cuba” e ha affermato che la leadership statunitense potrebbe fare di più per mitigarlo.

“Il fatto che non ci siano stati tentativi da parte di Mosca, Kiev, Washington o Bruxelles di ridurre questa crisi è un serio motivo di preoccupazione”, ha affermato Koffler. “In qualità di comandante in capo e leader del mondo libero, il presidente Biden ha l’opportunità di intervenire, esercitare l’influenza degli Stati Uniti e garantire stabilità”.