Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA ritarda di nuovo il volo dello Starliner della Boeing, questa volta per i paracadute – Ars Technica

La NASA ritarda di nuovo il volo dello Starliner della Boeing, questa volta per i paracadute – Ars Technica
Ingrandire / Starliner sbarca per la prima volta a dicembre 2019.

NASA/Aubrey Gemignani

La NASA e Boeing hanno annunciato mercoledì che il primo volo con equipaggio della navicella Starliner avrà luogo già dal 21 luglio. Sposta il volo del veicolo che trasporta gli astronauti della NASA Suni Williams e Butch Wilmore da una scadenza di aprile precedentemente annunciata.

Steve Stich, manager del Commercial Crew Program della NASA, ha affermato che il tempo extra necessario per concludere il processo di revisione pre-volo di Starliner e i ritardi sono stati causati dal traffico di altri veicoli programmati per visitare la stazione spaziale a giugno e nella prima metà dell’anno. Il mese di luglio.

“Mentre guardiamo a tutte le diverse aree, la maggior parte del lavoro per l’aereo sarà completato ad aprile”, ha detto Stich in una teleconferenza con i giornalisti. “Ma c’è un’area che si estende fino alla scadenza di maggio, e in realtà ha a che fare con i preparativi per la certificazione del sistema di paracadute”.

Boeing ha condotto più di 20 test del suo sistema di paracadute, inclusa la caduta del veicolo da diverse altitudini per testare la loro sequenza di spiegamento e come si comportano i paracadute in ambienti diversi per simulare un ritorno dallo spazio. Stich ha detto che non ci sono stati problemi con i paracadute già installati sullo Starliner. Principalmente, è una revisione di tutti i test che Boeing ha fatto per assicurarsi che i paracadute funzionino come previsto.

“Si tratta di guardare tutti quei dati e guardare i dati e assicurarsi che siamo pronti a volare in sicurezza”, ha detto Stich.

Ha detto che un test finale doveva essere completato a terra, con un sottosistema di paracadute che ritrae lo scudo termico anteriore dello Starliner e dispiega il troch e i paracadute principali. Quel test è previsto per maggio.

READ  Le malattie respiratorie in Cina sono in aumento a causa di agenti patogeni noti, afferma il funzionario

È stato necessario altro tempo per completare il processo di revisione dello Starliner e del suo sistema di paracadute, che ha ritardato il lancio del veicolo a giugno. A quel tempo, tuttavia, la NASA prevede di lanciare la missione di consegna del carico CRS-28 di SpaceX, che si collegherà a uno dei portelli di attracco del laboratorio. Questa missione di fornitura porta i pannelli solari alla stazione, che la NASA non vuole ritardare perché ritarderebbe le passeggiate spaziali pianificate per installarli. In mancanza di un porto di attracco, il volo Starliner è stato respinto nella seconda metà di luglio.

La NASA e la Boeing devono bilanciare i programmi con la United Launch Alliance, che sta avanzando in orbita con il suo razzo Atlas V. La società sta attualmente pianificando una missione USSF-51 per la Space Force quest’estate e il pad Space Launch Complex-41 è necessario per il suo lancio del razzo Vulcan a maggio o più tardi quest’estate.

Questo è il terzo volo della navicella Starliner della Boeing. Il lancio del veicolo nel dicembre 2019 non è riuscito a incontrarsi con la Stazione Spaziale Internazionale dopo diversi problemi, inclusi problemi di software. Dopo aver risolto questi problemi, Boeing ha fatto volare il veicolo su un secondo volo di prova nel maggio 2022. Sebbene il volo avesse alcuni problemi di propulsione, lo Starliner attraccò con la stazione spaziale e preparò il terreno per i test di volo con equipaggio.

Dopo che Boeing avrà completato questo volo di prova critico e la NASA avrà certificato il veicolo come pronto per le missioni operative, la compagnia volerà alla stazione spaziale una volta all’anno per le rotazioni di routine dell’equipaggio. La prima di queste missioni operative è prevista per l’inizio della primavera del 2024.

READ  28 reazioni a "Black Panther: Wakanda Forever"