Gennaio 29, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA sta testando missili nucleari che potrebbero portare gli astronauti su Marte a tempo di record | Marte

La NASA ha svelato i piani per testare razzi a propulsione nucleare che trasporteranno gli astronauti su Marte in tempi super rapidi.

L’agenzia ha collaborato con la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) del governo degli Stati Uniti per dimostrare un motore a razzo termonucleare nello spazio già nel 2027, ha annunciato martedì.

Il progetto mira a sviluppare un sistema di propulsione pionieristico per i viaggi spaziali che differisce notevolmente dai sistemi chimici prevalenti dall’era moderna dei razzi. Quasi un secolo fa.

“usare un Missile termico nucleare “Consente tempi di transito più rapidi e riduce i rischi per gli astronauti”, ha affermato la NASA. In un comunicato stampa.

La riduzione del tempo di transito è una componente essenziale delle missioni umane MarteViaggi più lunghi richiedono più rifornimenti e sistemi più potenti”.

Ulteriori vantaggi includono una maggiore capacità di carico utile scientifico, una maggiore strumentazione e capacità di comunicazione, secondo l’agenzia.

NASA che Veicolo spaziale Artemis testato con successo per la nuova era L’anno scorso, come trampolino di lancio per tornare sulla Luna e poi su Marte, sperava di far sbarcare gli umani sul Pianeta Rosso negli anni ’30 del 2000 come parte di Luna su Marte un programma.

La NASA afferma che con la tecnologia attuale, un viaggio di 300 miglia su Marte andrebbe bene Ci vogliono circa sette mesi. Gli ingegneri non sanno ancora quanto tempo può essere ridotto utilizzando la tecnologia nucleare, ma l’amministratore della NASA Bill Nelson ha affermato che consentirebbe ai veicoli spaziali e agli esseri umani di viaggiare nello spazio profondo a velocità record.

“Con l’aiuto di questa nuova tecnologia, gli astronauti possono viaggiare da e verso lo spazio profondo più velocemente che mai, una grande capacità di prepararsi per missioni con equipaggio su Marte”, ha affermato Nelson.

READ  Gli scienziati affermano che il super predatore estinto megalodon era abbastanza grande da mangiare le orche

I sistemi di propulsione elettrica nucleare utilizzano un propellente in modo molto più efficiente rispetto ai missili chimici, ma forniscono una quantità inferiore di spinta. dice l’agenzia.

Il reattore genera elettricità che carica positivamente combustibili gassosi come xeno o krypton, spingendo gli ioni fuori attraverso il propulsore, che spinge in avanti il ​​veicolo spaziale.

Utilizzando in modo efficiente una bassa spinta, i sistemi di propulsione elettrica nucleare accelerano i veicoli spaziali per lunghi periodi e potrebbero spingere una missione su Marte per una frazione del propellente per sistemi a spinta più elevata.

In una dichiarazione, l’amministratore della DARPA, la dott.ssa Stephanie Tompkins, ha affermato che l’accordo era un’estensione della collaborazione esistente tra le agenzie.

“DARPA e NASA hanno una lunga storia di fruttuosa collaborazione nello sviluppo di tecnologie per raggiungere i nostri obiettivi, dal razzo Saturn V che ha portato gli esseri umani sulla Luna per la prima volta alla manutenzione di robot e al rifornimento di satelliti”, ha affermato.

Il campo spaziale è fondamentale per il commercio moderno, la scoperta scientifica e la sicurezza nazionale. La capacità di scavalcare i progressi della tecnologia spaziale… sarà essenziale per spostare in modo più efficiente e rapido i materiali sulla Luna e, in definitiva, gli esseri umani su Marte”.

La missione Artemis 2 della NASA, che invierà esseri umani intorno alla luna per la prima volta in più di mezzo secolo, è prevista per il 2024. La successiva missione Artemis 3, che potrebbe avvenire l’anno successivo, farà atterrare gli astronauti, inclusa la prima donna, sulla superficie lunare per la prima volta dal 1972.