Giugno 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La nomina di Dan Hurley ha sorpreso alcuni all’interno dei Lakers, ma aveva senso

La nomina di Dan Hurley ha sorpreso alcuni all’interno dei Lakers, ma aveva senso

La sorprendente notizia che Dan Hurley, allenatore dei Los Angeles Lakers e del Connecticut, è stato contattato in merito al posto vacante di capo allenatore dei Lakers ha scioccato molti nella NBA – e alcuni all’interno delle mura della franchigia.

Il corteggiamento di Hurley da parte dell’organizzazione è stato segnalato per la prima volta da ESPN e confermato giovedì da L’atleta Attraverso fonti della squadra e della lega, la notizia è stata tenuta segreta al pubblico e anche a diversi decisori chiave dei Lakers.

In alcune conversazioni interne, il nome di Hurley ha cominciato ad emergere solo la scorsa settimana, hanno detto fonti della squadra e della lega L’atleta. A quel tempo, la possibilità che Hurley diventasse il prossimo allenatore della squadra sembrava remota. JJ Redick, analista di ESPN ed ex giocatore, era visto come un favorito da molti nella NBA e nell’organizzazione dei Lakers, e James Borrego, un assistente allenatore dei New Orleans Pelicans che Ha mantenuto un forte rapporto con il grande uomo della NBA Anthony Davis.

Ora, Hurley, che ha guidato il Connecticut ai campionati nazionali consecutivi, è emerso come un candidato legittimo, se non il favorito.

Fonti della squadra e della lega hanno avvertito che la ricerca dell’allenatore è ancora lontana dall’essere definita. Il vicepresidente delle operazioni di basket e direttore generale dei Lakers Rob Pelinka e il governatore Jeanie Buss intervisteranno Hurley in modo più formale venerdì, in campionato. Lo confermano le fonti. C’è ancora la possibilità che il 51enne stipuli un nuovo contratto con il Connecticut e rimanga un allenatore capo di basket del college. Hurley ha firmato un contratto di sei anni da 32,1 milioni di dollari con il Connecticut dopo la stagione del campionato 2023. Il suo buyout per unirsi alla NBA sarà di circa 1,9 milioni di dollari.

READ  Punteggio Phillies vs Padres: Philadelphia Jakes per Homers, blocca il logo della Premier League mentre Crazy Game 4 ritorna

Redick, considerato il favorito per settimane, resta un valido candidato, secondo fonti della lega.

Il profilo di Hurley impressiona i Lakers. Ha spuntato molte delle caselle che i Lakers stavano cercando durante questo processo. È visto come un lavoratore instancabile, organizzato e disciplinato. È un tattico collaudato e gestisce uno dei migliori attacchi nel basket universitario. Ha contribuito a riportare l’UConn alla gloria dopo che il programma è durato quasi un decennio senza avanzare oltre il secondo round del torneo NCAA. È anche acuto nello sviluppo dei giocatori ed è conosciuto come un forte creatore di cultura con una personalità focosa.

Non è chiaro cosa pensino le stelle di Los Angeles riguardo al potenziale di Hurley come allenatore della squadra. Il contributo di Davis è stato al centro della ricerca dei Lakers e ha un forte rapporto con Borrego, con il quale si è brevemente sovrapposto a New Orleans. James ha twittato il suo sostegno al sistema offensivo di Hurley in aprile – ironicamente in risposta a un’intervista tra Redick e Hurley nello show di Redick “Old Man & The Three”. James ha una player option del valore di 51,4 milioni di dollari per la prossima stagione.

Il leggendario ex allenatore della Duke Mike Krzyzewski, che, secondo molti Fonti, è diventato un rispettato consigliere informale dei Lakers durante il processo di reclutamento e ha un forte rapporto con Hurley. Krzyzewski ha allenato il fratello maggiore di Hurley, Bobby, alla Duke dal 1989 al 1993, vincendo due campionati consecutivi nel 1991 e nel 1992. E ancora a marzo, Dan Hurley Ha detto che Krzyzewski lo ha spinto per accettare il lavoro alla UConn nel 2018 e che i due si parlassero almeno due volte l’anno.

READ  Dove guardare il Tour de France 2023: streaming live gratuito

Sebbene Krzyzewski abbia anche legami con Redick, con cui ha giocato alla Duke dal 2002 al 2006, il suo rapporto con Hurley e la fiducia che ha mostrato in lui è stato uno dei tanti fattori nel processo che ha portato i Lakers a inseguirlo aggressivamente. Lo dicono fonti della squadra e della lega.

La storia di Krzyzewski con i Lakers risale al 2004, quando l’allora proprietario, il dottor Jerry Buss, fece un’offerta aggressiva per scambiarlo con Duke, ma alla fine non ebbe successo. I Lakers tentarono di attirare Krzyzewski con un contratto quinquennale da 40 milioni di dollari, una cifra astronomica per un allenatore dell’epoca. Da allora il mercato si è ripristinato con allenatori come Steve Kerr, Erik Spoelstra, Monte Williams e Mike Budenholzer che hanno ricevuto contratti annuali a otto cifre.

Il tempo dirà se la storia si ripeterà con Hurley che tornerà alla UConn con uno stipendio più alto o se finirà per accettare un’offerta redditizia per lasciare Storrs, Connecticut, per allenare una delle franchigie legacy della NBA in tutto il paese. Per quanto scioccanti siano stati gli sviluppi di giovedì, gli ultimi sviluppi non hanno risolto la continua ricerca di allenatore dei Lakers.