Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia mette in guardia il Giappone dal fornire sistemi di difesa aerea Patriot all’Ucraina

La Russia mette in guardia il Giappone dal fornire sistemi di difesa aerea Patriot all’Ucraina

MOSCA (Reuters) – La decisione del Giappone di fornire all'Ucraina sistemi di difesa aerea Patriot avrà “gravi conseguenze” sulle relazioni russo-giapponesi, ha detto un portavoce del ministero degli Esteri russo. Maria Zacharova Lo ha detto mercoledì.

Le relazioni tra Mosca e Tokyo, già difficili, si sono drasticamente deteriorate da quando la Russia ha inviato decine di migliaia di truppe in Ucraina nel febbraio 2022. Il Giappone si è unito ai suoi alleati occidentali nell’imporre sanzioni economiche globali alla Russia.

Il Giappone ha dichiarato la scorsa settimana che si preparerà a spedire missili di difesa aerea Patriot negli Stati Uniti dopo aver rivisto le sue linee guida sull'esportazione di armi, la prima grande riforma di Tokyo di tali restrizioni all'esportazione in nove anni.

Anche se i nuovi controlli sulle esportazioni del Giappone gli impediscono ancora di spedire armi ai paesi in guerra, potrebbero indirettamente avvantaggiare l’Ucraina nella sua guerra con la Russia perché danno agli Stati Uniti ulteriore capacità di fornire assistenza militare a Kiev.

“La parte giapponese sta perdendo il controllo sulle armi con le quali Washington ora può fare quello che vuole”, ha detto Zakharova in una conferenza stampa settimanale. Ha aggiunto: “Non si può escludere che, secondo uno schema già testato, i missili Patriot finirebbero in Ucraina”.

Ha aggiunto che uno scenario del genere “sarebbe interpretato come un'azione inequivocabilmente ostile contro la Russia e porterebbe a gravi conseguenze per il Giappone nel contesto delle relazioni bilaterali”.

All’inizio di questo mese, il Giappone e la Corea del Sud hanno inviato aerei per monitorare i voli congiunti di bombardieri e caccia cinesi e russi vicino ai loro territori.

READ  Le proteste per il coronavirus si sono intensificate a Guangzhou mentre la rabbia per il blocco della Cina è esplosa

La Russia e il Giappone non hanno ancora concluso un trattato che ponga formalmente fine alle ostilità nella Seconda Guerra Mondiale a causa di una disputa territoriale di lunga data che coinvolge una catena di isole del Pacifico conosciute in Giappone come Territori del Nord e in Russia come Isole Curili meridionali.

Ancor prima del conflitto in Ucraina, Tokyo si lamentava del crescente dispiegamento militare della Russia sulle isole che l’Unione Sovietica aveva sequestrato al Giappone alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

(Segnalazione di Dmitry Antonov; Scrittura di Olszs Oyzov; Montaggio di Gareth Jones)