Novembre 27, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’allenatore dei Cavaliers JB Bickerstaff chiama la mentalità del “gatto grasso” dopo la quinta sconfitta consecutiva della squadra

L'allenatore dei Cavaliers JB Bickerstaff chiama la mentalità del "gatto grasso" dopo la quinta sconfitta consecutiva della squadra

Milwaukee – Quasi 30 minuti dopo Cleveland Cavalieri113-98 sconfitta a Milwaukee Bucks Mercoledì sera, l’allenatore dei Cavaliers JB Bickerstaff non è arrivato alla conferenza stampa post partita. L’esibizione insolitamente in ritardo è stata il risultato di un lungo colloquio post-partita con i suoi giocatori dopo la quinta sconfitta consecutiva.

“Si tratta più di risolvere le cose che di trasmettere un messaggio a questo punto”, ha detto Bickerstaff. “Non stiamo giocando a basket vincente in questo momento, è così semplice. Abbiamo una formula che ci consente e ci consentirà di avere successo. Tenerci al passo è ciò che dobbiamo fare, e ora non lo facciamo. È così semplice, spetta a me”. La responsabilità di cercare e trovare i giocatori che sono più disposti a giocare come vogliamo e aiutarci tutti ad avere successo”.

Dopo l’acquisizione di Donovan Mitchell da Jazz dell’Utah In uno scambio rovente questa estate, i Cavs dall’aspetto fresco sono partiti alla grande, vincendo otto partite consecutive dal 22 ottobre al 6 novembre. sconfitte.

“Onestamente penso che abbiamo una specie di mentalità da gatto grasso”, ha detto Bickerstaff. “Siamo usciti e abbiamo vinto otto partite di fila, tutti ci hanno dato amore e lodi, ed è stato davvero bello… È iniziato il nostro viaggio sulla costa occidentale. L’ho visto per la prima volta sul lato difensivo del pavimento. Ci siamo allontanati da dove siamo. Siamo arrivati ​​a un punto e, rispettosamente, eravamo fiduciosi di poter segnare la palla. Ma se vuoi vincere questo campionato al livello speriamo che non puoi se non fare la guardia.”

Nel corso della loro serie di cinque sconfitte consecutive, i Cavs concedono 122 punti ogni 100 possedimenti, il peggior punteggio difensivo del campionato in quel periodo. Jarrett Allen ha saltato diverse partite per un infortunio alla caviglia e ha giocato un ruolo importante nelle loro lotte su quel lato della palla, così come il duro avversario con il suo tiro da tre punti (37,6%). Tuttavia, la mancanza di impegno è la preoccupazione maggiore.

READ  "E 'stato fatto per questi momenti"

“La difesa si riduce allo sforzo che sei disposto a fare”, ha detto Bickerstaff. “Secondo, terzo, quarto sforzo che vorresti fare. In questo momento, non abbiamo abbastanza persone che fanno il secondo, terzo, quarto sforzo. Troppo, vedo che ci stiamo risparmiando, e perché? Sono non sono sicuro. Rinunciare a 21 punti di seconda possibilità stasera, questo dimostra che sei fuori dal mercato.

Donovan Mitchell ha avuto una rapida spiegazione.

Disse: “È la nostra difesa”. “Segnare è qualsiasi cosa. Non è davvero una preoccupazione. È davvero solo la nostra difesa. Sì, abbiamo perso JA, ma l’unica cosa che fanno le squadre del campionato – che aspiriamo a essere – quando i ragazzi escono, tutti continuano a fare un passo avanti .”

Anche se le cose sono andate male negli ultimi 10 giorni, i Cavs sono ancora al quarto posto nell’Est e hanno quattro partite casalinghe in arrivo a partire da una partita contro gli ultimi. Charlotte Calabroni. C’è tutto il tempo per cambiare le cose e hanno dimostrato di poter giocare ad alto livello. Farlo ogni notte rimane la sfida per questa squadra, ma sono fiduciosi di poterla battere alla fine.

“Crediamo che ci sia una buona squadra nello spogliatoio?”, ha detto Bickerstaff. “Crediamo di avere talento individuale lì, talento individuale d’élite? Bene. Ma costruire una squadra richiede molto di più. Ci vuole tempo, ci vuole esperienza insieme. La mia fiducia in questo gruppo non è stata scossa”.