Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’attività di fabbrica in Cina è sbalorditiva con la crescita più rapida in un decennio

L’attività di fabbrica in Cina è sbalorditiva con la crescita più rapida in un decennio
  • Il PMI manifatturiero ufficiale di febbraio è il più alto da aprile 2012
  • Il più alto livello PMI non manifatturiero da marzo 2021

PECHINO (Reuters) – L’attività manifatturiera cinese è cresciuta al ritmo più veloce in oltre un decennio a febbraio, ha mostrato mercoledì un indicatore ufficiale, deludendo le aspettative con l’aumento della produzione dopo la revoca delle restrizioni per il COVID-19 alla fine dello scorso anno.

L’indice dei responsabili degli acquisti manifatturieri (PMI) è salito a 52,6 da 50,1 di gennaio, secondo il National Bureau of Statistics cinese, al di sopra della soglia di 50 punti che separa l’espansione dalla contrazione dell’attività. Il PMI ha superato di gran lunga le aspettative degli analisti di 50,5 ed è stato il valore più alto dall’aprile 2012.

La seconda economia più grande del mondo ha registrato uno dei suoi anni peggiori in quasi mezzo secolo nel 2022 a causa del rigido blocco del Covid e della successiva diffusione delle infezioni. Le restrizioni sono state improvvisamente revocate a dicembre quando l’Omicron altamente trasmissibile si è diffuso in tutto il paese.

I mercati globali hanno accolto con favore la grande sorpresa del PMI con le azioni asiatiche e il dollaro australiano che hanno invertito le perdite precedenti, lo yuan offshore e il petrolio in rialzo mentre gli investitori hanno assunto una visione più ottimista delle prospettive economiche della Cina.

Ultimi aggiornamenti

Visualizza altre 2 storie

“Le letture PMI più elevate riflettono in parte il debole punto di partenza per l’economia in arrivo quest’anno e probabilmente si allenteranno presto con il rallentamento del ritmo della ripresa”, ha affermato Julian Evans-Pritchard, responsabile dell’economia cinese presso Capital Economics.

READ  Peloton scambia CFO mentre continua a perdere

“Ci aspettavamo già un rapido rimbalzo nel breve termine, ma i dati recenti suggeriscono che anche la nostra previsione superiore al consenso per una crescita del 5,5% quest’anno potrebbe essere troppo prudente”.

I mercati si aspettano che la riunione annuale del Parlamento, che prenderà il via questo fine settimana, fisserà obiettivi economici ed eleggerà nuovi funzionari economici principali.

“Le discrete letture del PMI forniscono una nota positiva per l’imminente Congresso nazionale del popolo. Ci aspettiamo che il governo intraprenda politiche più favorevoli per promuovere la ripresa economica”, ha affermato Zhu Hao, economista di Guotai Junan International.

Il PMI ufficiale è stato rilasciato prima di un ottimista indice del settore privato Caixin/S&P che ha mostrato l’attività in ripresa per la prima volta in sette mesi.

Il National Bureau of Statistics ha affermato in una dichiarazione separata che le aziende hanno accelerato la ripresa del loro lavoro e della produzione, poiché il settore ha risentito dell’impatto delle politiche di stabilizzazione economica mentre l’impatto del Covid-19 si è attenuato.

La produzione di mobili, prodotti in metallo e attrezzature per macchine elettriche ha registrato miglioramenti significativi, con indici di produzione e nuovi ordini in questi settori tutti superiori a 60,0.

Grafica Reuters

Prospettiva mista

Il PMI ha mostrato che i nuovi ordini di esportazione sono aumentati per la prima volta dall’aprile 2021.

Allo stesso tempo, l’indice dei responsabili degli acquisti in Cina contrastava con le letture più pessimistiche dell’attività industriale di altre economie asiatiche per il mese di febbraio, suggerendo che le condizioni all’estero erano lente.

Più in generale, le prospettive rimangono contrastanti poiché i principali partner commerciali del paese devono affrontare l’aumento dei tassi di interesse e le pressioni sui costi.

READ  L’aumento del debito cinese spinge Moody’s ad abbassare le sue prospettive di credito

I dati del mese scorso hanno mostrato che il settore manifatturiero cinese è stato sotto pressione quest’anno con i prezzi alla fabbrica in calo a gennaio, a causa di un consumo interno ancora cauto e di una domanda estera incerta.

Il National Bureau of Statistics ha affermato che anche le aziende manifatturiere hanno registrato un aumento dei prezzi di acquisto nell’industria siderurgica e nelle relative industrie manifatturiere.

Il PMI non manifatturiero ufficiale è salito a 56,3 da 54,4 di gennaio, indicando il ritmo di espansione più rapido da marzo 2021.

L’attività di costruzione, che fa parte del PMI non manifatturiero ufficiale, è aumentata ulteriormente, a 60,2 da 56,4, in parte a causa del conseguente aumento della spesa per le infrastrutture e dell’aumento dei finanziamenti per aiutare gli sviluppatori a completare i progetti in stallo.

Anche l’attività dei servizi ha continuato a crescere con miglioramenti nei settori dei trasporti e degli alloggi.

La banca centrale cinese ha dichiarato venerdì che l’economia interna complessiva dovrebbe riprendersi nel 2023, sebbene il contesto esterno rimanga “duro e complesso”.

Il PMI composito, che comprende sia l’attività manifatturiera che quella non manifatturiera, è salito a 56,4 da 52,9.

Montaggio di Tomasz Janowski e Sam Holmes

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.