Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le insolite abitudini telefoniche di Trump complicano l’indagine del 6 gennaio

“Ha risposto alle chiamate di tutti”, ha detto l’assistente, interferendo con le spiegazioni della sicurezza nazionale per effettuare e ricevere chiamate.

Secondo gli ex funzionari dell’amministrazione Trump, il telefono era la sua ancora di salvezza.

Il motivo è il Commissione di selezione della Camera Una scoperta negli Stati Uniti è stata fatta durante un’indagine sulle rivolte del Campidoglio degli Stati UnitiInterruzione regolare del record telefonico ufficiale di Trump alla Casa Bianca Secondo fonti che hanno familiarità con la House Inquiry, il 6 gennaio 2021 ha trascorso ore a parlare con i suoi sostenitori sull’ellisse, dal suo ritorno alla Casa Bianca alle conversazioni video dal Rose Garden alla gente di campagna. Ha fatto sì che gli investigatori cercassero altrove – anche per i telefoni cellulari di altre persone e forse anche per i telefoni cellulari di Trump – che il team si sia finora rifiutato di fare quel passo imbarazzante.

La difficoltà del panel nel tenere traccia di chi Trump ha parlato – e quando – ha gestito le sue insolite abitudini telefoniche mentre era in carica: secondo varie fonti dell’amministrazione, l’ex presidente usava spesso i telefoni di altre persone (o anche il proprio telefono – per tenersi in contatto contatto con i suoi sostenitori – e anche con la sua famiglia, a volte trasformata e non in uso.

Un ex dipendente ha accusato l’abitudine dell’ex presidente di odiare chiunque ascolti le sue chiamate (alla Casa Bianca è difficile evitarlo se un presidente chiama da un telefono fisso). Quindi, chiamava spesso il cellulare dell’assistente più vicino o un agente dei servizi segreti.

Un esempio calzante: dopo che la storia di Stormy Daniels è scoppiata nel 2018, Trump era al campo da golf per raggiungere sua moglie, Melania Trump, Dal suo telefono, non ha risposto, secondo la fonte di conoscenza. Quindi ha contattato un agente dei servizi segreti e ha cercato di contattarla usando invece il telefono dell’agente. Poi è arrivata la first lady. Secondo questa fonte, l’agente non era contento di usare il suo telefono in questo modo.
Come riporta la CNN News, fonti che hanno familiarità con l’indagine non hanno tratto alcuna conclusione sull’ampio divario nei tabulati telefonici in questo momento. Trump potrebbe aver deciso di non effettuare o ricevere chiamate, lo consentono le fonti del team. C’è una possibilità anche per quello Archivi Nazionali Per spiegare le lacune – sui telefoni di altre persone – trova più record.
Diverse fonti hanno detto alla CNN Don Scavino, già vicepresidente della Casa Bianca Un percorso comune per le conversazioni di Trump era l’ufficio “in lontananza che gridava” nell’ovale esterno del presidente. Una fonte ha scoperto che Scovino consegnava regolarmente il suo telefono a Trump. La fonte descrive Scovino come “la chiave di tutto”, considerando quanto tempo trascorse con l’allora presidente. L’avvocato di Scovino ha rifiutato di commentare.

Scovino, secondo la fonte, aveva un telefono ufficiale e un telefono personale.

READ  Il Primo Ministro del Regno Unito Johnson dice nel discorso che dovremmo andare tutti nel mondo di Peppa Pig

È stato sabotato dal comitato del 6 gennaio e ha citato in giudizio Verizon per le sue registrazioni telefoniche a causa del sabotaggio del gruppo. La causa è stata probabilmente finanziata dalla compagnia telefonica, che ha sospeso le sue chiamate e le informazioni sugli abbonati al forum.

Come dicono gli ex aiutanti, le persone spesso si avvicinano a Trump chiamando i dipendenti intorno a lui. Alcuni chiamanti, dicono gli assistenti, erano facili da comunicare Capo di stato maggiore Mark Meadows O anche Figlia Ivanka Trump. Daranno a Trump una chiamata da un alleato.

“Voleva parlare con coloro che erano d’accordo”, ha detto un altro aiutante.

Inoltre, l’ex governatore del New Jersey Chris Christie afferma che Trump di solito non porta il proprio cellulare all’interno dello Studio Ovale, a cui ha ripetutamente cercato di contattare a causa delle rivolte.

“Prima ho chiamato la sua segretaria. Non ha risposto al telefono. La sua voce è andata alla posta. Poi ho chiamato la sua persona fisica e lei non ha risposto al telefono. Poi le ho detto di chiamare il centralino della Casa Bianca. Lei ha detto che non era disponibile. Poi ho chiamato il suo cellulare personale. . Christie ha detto a Dana Bash della CNN In un’intervista l’anno scorso. “Non sapevo dove fosse. Ho provato il suo cellulare ed è andato alla segreteria.”

L’ex governatore ha detto a Bash che Trump non ha ricordato Christie quel giorno.

Ho parlato con Trump Il leader della minoranza della Camera Kevin McCarthy Durante la rivolta, anche se non ufficialmente menzionato nei registri delle chiamate. Una chiamata quella mattina Jim Jordan, rappresentante del GOP per l’OhioIl rapporto della CNN è stato menzionato per la prima volta nel post ufficiale.

Il telefono è un modo per misurare quanto sia stato senza precedenti il ​​comportamento presidenziale di Trump – e come abbia generalmente trattato la Casa Bianca – un ex alto funzionario della Casa Bianca che descrive il processo caotico iniziale come “quasi nulla a verbale”.

READ  Cooper Rush vince il suo terzo inizio di carriera consecutivo quando i Dallas Cowboys consegnano ai New York Giants la loro prima sconfitta.

“In realtà”, dice l’ex funzionario, “nessuno pensava di rintracciare le persone che entravano e uscivano dall’Oval”.

Secondo un altro ex funzionario della Casa Bianca, “almeno per vaste aree, e soprattutto durante la presidenza Trump, lo Studio Ovale non ha record di visitatori”. Non è obbligatorio conservare tali registri, ma questa è diventata la norma nelle precedenti amministrazioni.

Quando il generale John Kelly è diventato amministratore delegato di Trump nel luglio 2017, ha cercato di ripulire il disordinato processo telefonico alla Casa Bianca – un ex funzionario della Casa Bianca ha detto che il suo capo lo odiava. Kelly ha cercato di mantenere le registrazioni delle chiamate e di schermare le chiamate di Trump, ma poiché Kelly non voleva sapere con chi stesse parlando, il presidente ha intensificato le restrizioni, ha detto l’ex funzionario.

In confronto, dice una fonte con conoscenza Nella precedente amministrazione, Tutte le chiamate sono state instradate attraverso i canali ufficiali della Casa Bianca: residenziale, centralino, ambiente e tramite l’operatore di segnale. Non c’è modo di aggirare i controlli severi.

“Non è successo”, ha detto la fonte. Non c’è modo di evitarlo. “E la maggior parte delle chiamate avviene su appuntamento.

Inoltre, l’allora presidente Barack Obama non avrebbe mai permesso di utilizzare il telefono di un aiutante o di un agente dei servizi segreti per le chiamate. “Cielo, no”, ha detto la fonte.