Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’e-mail mostra le prime tensioni tra Trump e gli archivi nazionali

L’ex presidente Donald J. Meno di quattro mesi dopo che Trump ha lasciato l’incarico, il consigliere generale degli archivi nazionali, il sig. Tre avvocati che hanno lavorato con Trump gli hanno detto la notizia definitiva: gli archivi hanno confermato più di due dozzine di scatole. Sig. Mancano i documenti presidenziali di Trump ed è necessaria “l’assistenza immediata” degli avvocati per recuperarli, secondo un’e-mail ottenuta dal New York Times.

Il 6 maggio 2021, Gary M. L’e-mail di Stern è stata un primo segno di tensione tra il presidente Trump e l’agenzia federale responsabile della protezione dei documenti presidenziali. Prefigurava la battaglia che sarebbe poi scoppiata per la rimozione da parte dell’ex presidente di documenti altamente sensibili dalla Casa Bianca.

Martedì, gli archivi sono stati rilasciati Una lettera a parte, Sig. Indica che Trump ha lasciato Washington con più di 700 pagine di materiale riservato. Tra questi, si legge nella lettera, c’erano legati allo Special Access Program, una delle operazioni di intelligence più segrete della nazione.

Sig. L’e-mail di Stern non menzionava alcun materiale riservato, ma ha contribuito a rivelare ulteriormente la catena di eventi che alla fine ha portato a un’indagine per verificare se avesse gestito male i documenti di sicurezza nazionale e altri documenti presidenziali.

L’emissione di citazioni federali e i pubblici ministeri di alto livello del controspionaggio Mr. Quell’indagine, che includeva attività come le visite a Trump, ha raggiunto un nuovo livello quando gli agenti dell’FBI sono stati approvati dal tribunale questo mese. La ricerca di Mar-a-LagoAnche il club privato e la residenza dell’ex presidente in Florida contenevano documenti governativi molto significativi.

Sig. Nella sua e-mail, Stern ha notato che c’erano due serie di documenti in particolare che gli archivi non potevano individuare: Mr. La lettera originale tra Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un e la lettera lasciata dal presidente Barack Obama. Il primo giorno di Trump in carica, Mr.

Sig. Secondo gli avvocati di Stern, il sig. Poco prima che Trump lasciasse l’incarico, Mr. Le lettere di Kim sono state messe in un raccoglitore presidenziale ma, per legge, non sono finite negli archivi. “È imperativo che questi documenti originali vengano trasferiti a NARA il prima possibile”, ha scritto, usando l’acronimo della National Archives and Records Administration.

Sig. L’e-mail di Stern è stata inviata a Scott Gast e Michael Burbura, direttore degli archivi nazionali. Per entrambi i rappresentanti di Trump, Mr. Patrick F., che ha servito come avvocato senior nell’ufficio del legale della Casa Bianca di Trump. Inviato anche a Filippo. Anche John Laster, un altro ufficiale degli archivi, ne ricevette una copia.

Alla fine dell’amministrazione Trump, il massimo avvocato della Casa Bianca, Mr. Philbin e Pat A. Cipollone Intervistato dall’FBI Sig. Dopo che Trump ha lasciato l’incarico, l’indagine ha riguardato documenti sensibili archiviati a Mar-a-Lago, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

Sig. Obama e il sig. A parte le lettere di Kim, il sig. Stern, il sig. Trump ha anche affermato che “circa due dozzine di scatole di documenti presidenziali originali” conservate nella residenza della Casa Bianca durante il suo ultimo anno in carica non sono state rilasciate. agli archivi. Nella sua email il sig. Il signor Stern ha detto che i documenti avrebbero dovuto essere ritirati. Sebbene Cipollone abbia stabilito che i documenti non sono mai stati ricevuti, non è chiaro cosa sia stato detto ai funzionari della Casa Bianca delle scatole.

READ  La festa è finita: Deepavali soffoca in aria pericolosa e malsana a Delhi

Sig. Cipollone e il sig. Il portavoce di Philbin, il sig. Castin ha rifiutato di commentare via e-mail, così come l’avvocato. Per commenti il ​​sig. Stern e il signor Purpura non hanno risposto.

Ad un certo punto della sua e-mail, il sig. Stern acconsentì “Le cose erano molto caotiche” Alla Casa Bianca il sig. Alla fine del mandato di Trump, “sono sempre in fase di transizione”. Sig. Ha aggiunto che il trasferimento dei record di Trump negli archivi “non sarà completo per diversi mesi”.

“Ma è assolutamente necessario”, ha concluso, “che otteniamo e rendiamo conto di tutti i documenti presidenziali originali”.