Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una pratica vecchia di 7 milioni di anni ha messo i nostri antenati sulla strada per l’umanità, rileva un nuovo studio

I ricercatori hanno esaminato il femore e due ossa del braccio dell’ulna di Sahelanthropus tchadensis, uno dei primi antenati umani, e hanno trovato segni che camminassero su due gambe, noto anche come bipedismo. Un nuovo studio pubblicato mercoledì su Nature.

“I nostri rappresentanti più antichi conosciuti (a terra e sugli alberi) praticavano il bipedismo”, ha affermato Frank Guy, ricercatore associato presso l’Université de Poitiers in Francia. Resti di specie antiche mostrano che il bipedismo è emerso quando gli scimpanzé e gli antenati umani si sono discostati sulle loro tracce evolutive, ha aggiunto.

Ci sono molti di più di questi fossili. Secondo lo studio, le loro caratteristiche mostrano che il Sahelanthropus tchadensis ha anche mantenuto la capacità di arrampicarsi sugli alberi in modo efficiente.

Questi antenati sono specie più strettamente legate agli esseri umani che agli ominidi o agli scimpanzé e rappresentano una fase iniziale della nostra divergenza evolutiva, ha affermato Daniel Lieberman, paleoantropologo e professore di biologia evolutiva umana all’Università di Harvard. Lieberman non è stato coinvolto nello studio.

Il bipedismo non è una sorpresa in questi antenati. Le ossa del braccio e delle gambe analizzate in questo studio sono state scoperte in Ciad nel 2001 insieme a un cranio quasi completo, afferma lo studio. Non è chiaro se provengano dalla stessa persona, tuttavia, ha affermato l’autore dello studio Guillaume Daver, assistente professore di paleontologia all’Université de Poitiers.

Il cranio mostrava un punto rivolto verso il basso dove si incontrano la testa e il midollo spinale, il che renderebbe più difficile camminare a quattro zampe, ha detto Lieberman.

Una nuova analisi degli arti di quella scoperta fornisce ulteriori prove che gli ominidi viaggiavano su due gambe quando vagavano per la Terra circa 7 milioni di anni fa, ha detto.

READ  Biden maledice il giornalista di Fox News dopo aver chiesto informazioni sull'inflazione

“È uno sguardo su ciò che ha posto la discendenza umana su un percorso evolutivo separato dai nostri parenti scimmia”, ha detto Lieberman. Mentre le ultime scoperte supportano ciò che avevano già suggerito studi precedenti, i fossili di questo periodo sono rari, quindi ogni scoperta è una prova importante, ha aggiunto.

Il nuovo studio “rende improbabile che l’antenato comune che condividiamo con gli scimpanzé sembrasse uno scimpanzé”, ha detto Guy.

Il doppio ponte ha preso fuoco

La bipolarità è importante per la nostra evoluzione, ma non aveva molto senso per i nostri antenati, ha detto Lieberman.

Camminare su due gambe rende un animale più lento, più instabile e a rischio di mal di schiena, nessuno dei quali favorisce la sopravvivenza, ha detto.

“Ci devono essere stati dei grandi vantaggi”, ha detto Lieberman. Gli scienziati hanno un’ipotesi su cosa potrebbe essere stato.

Il nostro antenato comune con le scimmie era come uno scimpanzé e sappiamo che usavano molta energia per camminare, il doppio degli umani quando ci si adatta alle dimensioni del corpo, ha detto Lieberman.

Il sito è stato

Quando i percorsi evolutivi di umani e scimpanzé si sono discostati, il clima terrestre stava cambiando e le foreste pluviali in Africa si stavano disgregando, quindi i nostri antenati hanno dovuto viaggiare più lontano per procurarsi il cibo, ha detto. L’ipotesi è che camminare su due gambe desse loro più energia per viaggiare.

“Ciò che ci ha messo davvero su questo diverso percorso evolutivo è stato che eravamo bipedi, o camminavamo su due gambe”, ha detto Lieberman. “Ci aiuta a capire davvero le origini dell’umanità”.

Ha detto che molte cose come il linguaggio, gli strumenti, il fuoco ci hanno definito umani. Nel 1870, Charles Darwin – senza alcuna prova che abbiamo ora – ipotizzò che camminare su due gambe fosse la scintilla che diede inizio a tutto, ha detto Lieberman.

READ  Il commento a braccio di Pitton su Putin nel drammatico ultimo giorno del viaggio invia onde d'urto

“Ora possiamo vedere che il bipedismo era un grande elemento di differenziazione dalle scimmie e ci ha aiutato a liberare le nostre mani per creare strumenti”, ha detto Lieberman.

“Abbiamo dato ragione a Darwin”, ha detto. “È un po’ fico.”