Dicembre 11, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’economia del Regno Unito si stabilizza e il Ministro delle Finanze denuncia il ritiro dell’inflazione

L’economia del Regno Unito si stabilizza e il Ministro delle Finanze denuncia il ritiro dell’inflazione
  • Il PIL non ha mostrato alcuna crescita nei tre trimestri fino alla fine di settembre, dopo un aumento dello 0,2% nel trimestre precedente.
  • Il Cancelliere dello Scacchiere britannico Jeremy Hunt ha affermato che l’elevata inflazione rimane il “più grande ostacolo alla crescita economica” del Paese.

Grattacieli nel quartiere finanziario, commerciale e dello shopping di Canary Wharf a Londra, Regno Unito.

Bloomberg | Bloomberg | Immagini Getty

I dati preliminari pubblicati venerdì hanno mostrato che l’economia britannica si è stabilizzata nel terzo trimestre.

Il PIL non ha mostrato alcuna crescita trimestrale nei tre mesi fino alla fine di settembre, dopo un aumento dello 0,2% nel trimestre precedente. In termini annuali, il Pil britannico nel terzo trimestre è stato superiore dello 0,6% rispetto allo stesso periodo del 2022.

La produzione del settore dei servizi è diminuita dello 0,1% su base trimestrale, ma questo calo è stato compensato da un aumento dello 0,1% nella prestazione edilizia, mentre il settore della produzione è rimasto invariato.

Il Cancelliere dello Scacchiere britannico Jeremy Hunt ha affermato che l’elevata inflazione rimane il “più grande ostacolo alla crescita economica” del Paese, con l’indice dei prezzi al consumo rimasto al 6,7% su base annua a settembre.

“Il modo migliore per far crescere la nostra economia in modo sostenibile in questo momento è attenersi al nostro piano e colpire l’inflazione”, ha affermato Hunt.

“La Dichiarazione d’Autunno si concentrerà su come far sì che l’economia torni a crescere in modo sano sbloccando gli investimenti, riportando le persone al lavoro e riformando i nostri servizi pubblici in modo da poter fornire la crescita di cui il nostro Paese ha bisogno”.

READ  Le esportazioni cinesi diminuiscono per il quarto mese consecutivo

Lindsay James, stratega degli investimenti presso Quilter Investors, ha affermato che i numeri di venerdì sottolineano l’imminente rallentamento che gli indicatori anticipatori hanno sempre più segnalato negli ultimi mesi, poiché la spesa dei consumatori e l’attività commerciale hanno mostrato crepe che hanno anche intaccato la domanda di manodopera.

“I dati di settembre hanno sorpreso positivamente grazie al forte settore dei servizi del Regno Unito, ma non sono stati sufficienti a compensare i dati negativi di luglio e a garantire una crescita nel terzo trimestre rispetto al trimestre precedente. Anche se quest’anno si è in qualche modo evitata una recessione, oggi la crescita nulla Ciò significa che l’economia del Regno Unito è stabile, con una crescita economica pari solo allo 0,2% negli ultimi sei mesi, ha affermato.

“Sfortunatamente, per molti, il dolore economico è solo ritardato. E con la Banca d’Inghilterra che all’inizio di questo mese ha riferito che più della metà dell’impatto dei rialzi dei tassi di interesse sul livello del PIL deve ancora verificarsi, l’economia del Regno Unito si trova ad affrontare crescenti venti contrari. Noi “Ci avviciniamo al 2024”.