Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’indicatore di inflazione preferito dalla banca centrale si abbassa ad aprile, mentre gli aumenti dei prezzi rimangono vischiosi

L’indicatore di inflazione preferito dalla banca centrale si abbassa ad aprile, mentre gli aumenti dei prezzi rimangono vischiosi

L’ultima lettura dell’indicatore di inflazione preferito dalla banca centrale ha mostrato che l’inflazione è diminuita in aprile mentre i prezzi sono aumentati in linea con le aspettative di Wall Street.

L’indice principale della spesa per consumi personali (PCE), che è attentamente monitorato dalla Federal Reserve ed esclude i prezzi di cibo ed energia, è aumentato dello 0,2% ad aprile, in linea con le aspettative di Wall Street, ma più lentamente dell’aumento dello 0,3% registrato a marzo. .

Il PCE core è stato superiore del 2,8% ad aprile rispetto all’anno precedente, in linea con le stime e invariato rispetto agli aumenti annuali osservati negli ultimi due mesi. La lettura di aprile indica un aumento più lento mese su mese per l’indice nel 2024.

L’economista statunitense Michael Pearce, vicepresidente di Oxford Economics, ha osservato che il raffreddamento mensile “suggerisce notizie sull’inflazione migliori di quelle viste nel primo trimestre”.

Il rapporto arriva mentre i mercati si adeguano alla prospettiva che la Federal Reserve mantenga tassi di interesse più alti di quanto inizialmente temuto. Venerdì mattina, gli investitori stimavano una probabilità del 50% che il primo taglio dei tassi di interesse da parte della Fed avvenisse a settembre. Secondo lo strumento FedWatch dell’Ecm.

I funzionari delle banche centrali hanno ripetutamente affermato che stanno aspettando una maggiore fiducia nel calo dell’inflazione prima che sia opportuno tagliare i tassi di interesse.

Giovedì, il presidente della Fed di New York, John Williams, ha dichiarato di ritenere che l’inflazione ricomincerà a rallentare nella seconda metà del 2024.

“Ritengo che alcuni recenti dati sull’inflazione indichino un’inversione dei livelli insolitamente bassi della seconda metà dello scorso anno, piuttosto che una rottura nella tendenza generale al ribasso dell’inflazione”, ha detto Williams in un discorso all’Economic Club. New York.

READ  L'ex pilota capo della tecnologia del Boeing 737 Max è stato accusato di frode

Gli economisti ritengono che ulteriori diminuzioni dell’inflazione entro la fine dell’anno potrebbero mantenere sul tavolo un taglio dei tassi di interesse a settembre.

“I funzionari della Fed avranno bisogno di più di un mese di migliori letture dell’inflazione per creare abbastanza fiducia per iniziare a tagliare i tassi entro la fine dell’anno”, ha scritto Kathy Postjanic, capo economista di Countrywide, dopo il comunicato di venerdì. Nei prossimi mesi e settembre continuerà ad essere il momento in cui la banca centrale inizierà a tagliare i tassi.

WASHINGTON, DC - 10 MAGGIO: Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, con il segretario al Tesoro americano Janet Yellen presiede una riunione del comitato di supervisione della stabilità finanziaria presso il Dipartimento del Tesoro il 10 maggio 2024 a Washington, DC.  Il Consiglio ha ricevuto un aggiornamento dal Comitato per le applicazioni dei mercati finanziari e ha votato un aggiornamento sugli sviluppi del mercato relativi al debito societario, nonché una presentazione e una relazione sul servizio dei mutui non bancari.  (Foto: Kent Nishimura/Getty Images)

Josh Shaffer è un giornalista di Yahoo Finance. Seguitelo su X @_joshschafer.

Clicca qui per un’analisi approfondita delle ultime notizie sul mercato azionario e degli eventi che muovono i prezzi delle azioni.

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza