Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Manny Machado ottiene la sua prima violazione del pitch clock in MLB

Manny Machado ottiene la sua prima violazione del pitch clock in MLB

Borea, Arizona. — Nel primo inning di una partita di allenamento primaverile contro i Seattle Mariners qui venerdì, il terzo base dei San Diego Padres Manny Machado ha messo il piede sinistro nel box di battuta, ha sbattuto la mazza contro casa base e si è girato prima di arrivare sul set. È una routine che ha fatto innumerevoli volte.

Ma in questo caso, il tempo di Machado è scaduto. L’arbitro di casa base Ryan Blakeney si è alzato da accovacciato, ha indicato Machado e poi il suo polso sinistro per segnalare la prima offesa a cronometro nella storia della Major League Baseball, anche se in una partita di esibizione.

In base a una serie di nuove regole pensate per accelerare il gioco e iniettare più azione, ora ci sarà un orologio di 30 secondi tra i battitori. Una volta che il battitore inizia, i lanciatori hanno 15 secondi per iniziare il loro movimento con le basi vuote o 20 secondi se c’è un corridore in base.

Nonostante ciò, gli speculatori hanno le proprie regole. Devono essere nel box di battuta e guardare il lanciatore con otto secondi rimasti sul cronometro. Machado era pronto con circa sei secondi rimasti. Quindi, prima ancora che potesse vedere un lancio o far oscillare la mazza, aveva già colpito un colpo sul conteggio.

“Questa volta vola”, ha detto Machado dopo aver perso 3-2. “Siamo almeno nei libri dei record”, ha poi scherzato.

L’allenamento primaverile, dopotutto, è esercizio. La stagione regolare 2023 inizia il 30 marzo, quindi le prossime cinque settimane non sono solo per i lanciatori per aumentare la forza delle braccia e per i battitori per affinare il tempismo, ma anche per tutti, dagli arbitri agli allenatori ai giocatori, per adattarsi ad alcuni dei più grandi cambiamenti nella storia dello sport per una sola stagione.

“Sarà sicuramente un anno entusiasmante”, ha detto Machado.

Nel corso dei decenni, i giochi MLB sono diventati più lunghi e, per una serie di motivi, presentano meno azione. Il tempo medio di gioco nel 2021 ha stabilito un record di tre ore e 11 minuti mentre nel 1976, ad esempio, il tempo medio di gioco era di due ore e 29 minuti. La media complessiva di battuta della MLB della scorsa stagione è stata di 0,243, la più bassa dal 1968, secondo Baseball Reviewer. I tassi di sciopero sono saliti a livelli record negli ultimi anni.

READ  Cancellazione dell'uragano Hillary Los Angeles, elenco dei rinvii - Scadenza

Quindi, come parte di un accordo di contrattazione collettiva tra i proprietari della squadra MLB e l’associazione dei suoi giocatori prima della stagione 2022, le due parti hanno concordato un comitato di 11 persone, che include i giocatori ma è controllato dalla MLB, che ha gestito le modifiche alle regole. Esito 2023: Aggiunta dell’orologio dello stadio, divieto di palle perse difensive e aumento delle dimensioni delle basi.

“Le prime settimane di allenamento primaverile saranno un periodo di adattamento e intendiamo cambiare il comportamento il più rapidamente possibile”, ha affermato Morgan Sword, che ha supervisionato gli aggiustamenti del regolamento in qualità di vicepresidente esecutivo delle operazioni di baseball della MLB. Venerdì, insieme ad altri dirigenti della MLB, è sceso al Peoria Sports Complex nell’area di Phoenix per assistere a una delle prime partite di questo allenamento primaverile.

Si aspettano che i giochi abbiano lo stesso aspetto degli anni ’70 e ’80: più basi rubate, più successi e più atletismo sul campo.

“Penso che vedrai un gioco che si muove a un ritmo un po’ più veloce”, ha detto il commissario della MLB Rob Manfred. “Penso che vedrai più palloni nel gioco. Penso che guarderai sul campo e vedrai i giocatori nelle posizioni in cui la maggior parte di noi è cresciuta e li vedrai posizionati. Penso davvero che vedranno un movimento verso una migliore forma nel nostro gioco.”

I Mariners e i Padres hanno offerto scorci di ciò che potrebbe accadere. Durante i suoi due inning, i Padres hanno rilasciato il lanciatore Nick Martinez, un lanciatore relativamente veloce che impiega più tempo quando i corridori sono in base, ha lanciato la maggior parte del lancio con diversi secondi rimasti sul cronometro. Ma l’orologio si è avvicinato pericolosamente allo zero in pochi conteggi.

READ  Jalen Brunson segna 40 punti per la quarta partita consecutiva e i Knicks vincono

“Dovevo sbrigarmi”, ha detto Martinez dopo la partita. “Pensavo che non ci avrei pensato oggi, e ne ero decisamente consapevole.” In seguito ha aggiunto: “Ci sono momenti in cui mi piace rallentare il gioco in modo che sia divertente. Succede di più durante la stagione perché c’è di più in gioco”.

Ma, a sua volta, Martinez ha detto di aver notato anche i combattenti che si affrettavano a mettersi in posizione. Mentre il gioco si avviava, Kolten Wong, la seconda base dei Mariners, è uscito dal box di battuta ma è subito rientrato ed era pronto con un secondo di anticipo.

“I ragazzi si stancheranno un po’ lavorando a questo ritmo, che si tratti di partenze o di soccorritori che lanciano molti tiri”, ha detto il manager dei Padres Bob Melvin. “Ci sarà anche un fattore di tolleranza per questo.”

Il titolare Robby Ray dei Seattle Mariners si è detto pronto per il ritmo e non si è sentito affrettato durante le sue due corse.

“Sento che un paio di volte, mi sono preso il mio tempo per tornare sul tumulo e ho pensato, ‘Oh, è meglio che acceleri un po”, e ho guardato in alto e avevo 11 secondi sull’orologio”, ha detto Ray , che, come Martinez, ha aggiunto che anche i suoi dispositivi di chiamata del pitch, lanciatori e lanciatori, hanno contribuito a semplificare il processo.

Mentre il tempo stringeva su Machado, Ray ha detto che poteva sentire l’arbitro che diceva a Machado di accelerare. Machado ha ammesso che stava cercando di spingere le cose al momento giusto e Blakeney lo ha avvertito quando aveva due secondi rimasti.

“Accelererà i giocatori”, ha detto Machado, aggiungendo in seguito: “Quando colpisci, devi alzarti e andare. Non hai davvero la routine che hai fatto per 10 o 11 anni”.

Le nuove regole erano il punto focale ovunque nel baseball, dall’Arizona alla Florida al quartier generale della MLB a New York. La stella bidirezionale dei Los Angeles Angels Shuhei Ohtani – tra i lanciatori più lenti del baseball, in particolare con i corridori in base – ha detto che adattarsi al nuovo orologio da baseball è stata la sua più grande preoccupazione durante l’allenamento primaverile. Per aiutare, gli Angels, come molte squadre, hanno installato degli orologi sui campi pratica. Le regole hanno una discreta quantità di sfumature e un certo potenziale per la strategia.

READ  Behren Morton, QB del Texas Tech Football, lascia la partita contro il Kansas State

Il manager dei San Francisco Giants Gabe Kapler ha detto delle regole: “Se chiedi a qualcuno nel nostro campo oa qualcuno nel baseball se l’ha fatto, chiamerò PS se tutti stanno bene finora”. In seguito ha aggiunto dei suoi giocatori: “Quello che vedo e di cui sono felice è che ci sono molte domande che vengono poste”.

Durante l’intervallo di venerdì, l’impatto di una delle nuove regole è stato evidente. Dopo che la violazione di Machado – l’unica nel gioco – è stata assegnata. Poi il battitore mancino Juan Soto ha colpito un singolo sul lato destro del campo che avrebbe probabilmente portato a un doppio gioco alla fine dell’inning se non fosse stato per il divieto di palle perse difensive. Le nuove regole richiedevano due esterni su ciascun lato della seconda base, il che consentiva più spazio per il passaggio della palla di Soto.

“I mancini lo adoreranno”, ha detto Machado, che di conseguenza si è precipitato in terza base. “Sarebbe bello vedere più attacchi, più passaggi dalla prima alla terza e magari più gol segnati. Ma poi vedrai anche un’ottima difesa”.

A circa 10 miglia da Machado, i Kansas City Royals hanno sconfitto i Texas Rangers, 6-5, in una partita ad alto punteggio venerdì. In quella partita ci furono tre violazioni del cronometro, tutte da parte dei lanciatori.

Quando i Padres hanno minacciato al nono inning – c’è stata una visita al tumulo e l’aggiunta di un pizzicotto – il gioco era ancora in fermento. Hanno caricato le basi, ma David Dahl è volato in campo profondo a destra per l’eliminazione finale.

L’ultima volta: 2 ore e 29 minuti.