Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mentre il mondo reagisce con orrore a Pucha, i media statali cinesi stanno attaccando con un tono diverso

Lo hanno riferito i media locali Vittime civili a Pucha Due importanti servizi televisivi sulla CCTV, andati in onda a livello nazionale questa settimana, hanno sottolineato la negazione della Russia, evidenziando affermazioni infondate da Mosca secondo cui la situazione era peggiorata dopo che le truppe russe si erano ritirate dall’area.

In una dichiarazione, un titolo che citava la Russia con le parole “Gli ucraini danno un bello spettacolo” brillava in scene molto scure della città ucraina.

Non ci sono prove per dirlo. Le immagini satellitari mostrano che alcuni corpi sono lì almeno dal 18 marzo, secondo quanto riferito da testimoni oculari. Il massacro è iniziato settimane fa.

Separatamente, martedì l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha affermato che le immagini scioccanti di Pucha hanno mostrato “tutti i segni” che i civili sono stati “direttamente presi di mira e uccisi direttamente”. Martedì l’ONU. Il presidente Antonio Guterres ha intensificato le richieste internazionali per un’indagine sui crimini di guerra sull’uccisione di civili nella città.

Le accuse di guerra elevano la posizione della Cina. L’apparente elevazione della campagna di Russia di Pechino è in linea con la sua posizione Dall’inizio dell’invasione, Come rifiutato di condannare la Russia – in patria o nella sua diplomazia – nonostante il numero crescente di morti tra i civili.
Invece, Pechino ha cercato di presentarsi come un attore neutrale, mentre allo stesso tempo chiedeva la pace. La situazione è attribuita agli Stati Uniti.

Questo è stato mostrato in un editoriale del quotidiano nazionalista Global Times mercoledì, che, tra virgolette, ha messo in discussione la veridicità di quello che ha definito “l’incidente di Pucha” e ha assolto la Russia.

READ  Il Returnhouse Arbitration Board esaminerà due video richiesti dalla fonte su un laptop

Gli Stati Uniti, che hanno lanciato la crisi ucraina dopo che l'”incidente Pucha” è stato smascherato, non hanno mostrato segni di spingere per la pace e incoraggiare i colloqui, ma sono pronti a intensificare le tensioni Russia-Ucraina, afferma l’editoriale.

“Non importa cosa accada nell’incidente di Pucha, nessuno può negare almeno una cosa: Bore è il principale colpevole della catastrofe umanitaria”, ha aggiunto.

Un nemico comune

Nelle settimane precedenti l’invasione della Russia, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping hanno annunciato che “non c’erano limiti” alla loro collaborazione.

È stato a Pechino dall’invasione russa Subirà una notevole pressione Condannare le azioni della Russia e imporre sanzioni ai paesi di tutto il mondo. I funzionari cinesi hanno invece rifiutato di usare la parola “invasione” per descrivere le azioni della Russia.

Martedì, in una sessione speciale del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, l’ambasciatore cinese Zhang Jun ha riconosciuto che le immagini della morte di civili a Pucha erano “profondamente preoccupate”, ma ha esortato “tutte le parti” a esercitare la “moderazione” quando incolpano la situazione. Evita accuse infondate”.

“Le circostanze e le cause specifiche dell’incidente devono essere verificate e stabilite. Qualsiasi accusa deve essere basata sui fatti”, ha detto Zhang.

Il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin ha fatto commenti simili in una conferenza regolare mercoledì, dicendo che “le questioni umanitarie non dovrebbero essere politicizzate”.

Prima di scoprire la verità, ha detto Wang, “tutte le parti devono esercitare moderazione ed evitare accuse infondate”, aggiungendo che la Cina è “pronta a continuare a lavorare con la comunità internazionale per prevenire qualsiasi danno al pubblico”.

READ  Angela Merkel dice che la guerra della Russia è brutale

Ma a livello nazionale, Cina, Russia e media statali cinesi hanno trasmesso notizie con una lunga storia – la condotta delle proteste anti-russe, le proteste pro-democrazia a Hong Kong e l’emergere del Govt-19 – che cercano di negare il carattere dei funzionari occidentali e dei media.

Martedì, il China News Service, gestito dallo stato, ha pubblicato un post simile sul sito di social media Weibo, come il popolare account Twitter, con l’hashtag “La Russia mostra un video per dimostrare che è avvenuto l’incidente di Pucca”. Agenzia di stampa statale russa.

Ma anche se la Cina amplifica la retorica russa nei suoi rapporti interni, parte dello scetticismo più generale può essere trovato sui siti di social media moderati cinesi.

In un esempio recente, un blogger militare ampiamente seguito domenica ha scritto che gli ucraini erano responsabili del “massacro” di civili, ma nei commenti sottostanti molti utenti hanno suggerito che i dettagli del post non fossero corretti.