Novembre 30, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Non puoi andare sulla luna con la NASA? Il cratere Mistastein in Canada è la prossima cosa migliore.

Il cratere Mistastin sulla Terra contiene grandi quantità di roccia bianca brillante sulla maggior parte della superficie lunare

L'astronauta canadese Joshua Cottrick e l'astronauta della NASA Matthew Dominic scalano la Discovery Hill sul cratere Mistastin.
L’astronauta canadese Joshua Cottrick e l’astronauta della NASA Matthew Dominic scalano la Discovery Hill sul cratere Mistastin. (Foto di Gordon Osinski / Foto di Gordon Osinski)

Sospensione

La maggior parte di noi non andrà mai sulla luna, ma abbiamo la prossima cosa migliore nel nostro cortile: il Canada. Tra hockey su ghiaccio, sciroppo d’acero e letteratura insolita, il paese vanta anche uno dei migliori crateri per studiare la luna senza saltare su un’astronave.

Potresti non aver sentito parlare del cratere Mistastein nella parte settentrionale della provincia di Terranova e Labrador (e immagino che molti canadesi ti perdoneranno, vero?), ma ci sono alcuni motivi per cui si adatta così bene alla luna.

Come la maggior parte della mia vita da fidanzato, la posizione remota del cratere è isolata dalla maggior parte degli umani e imita la solitudine sulla luna; La struttura è simile a quella che si trova in molti crateri lunari; E l’area contiene rocce rare che sono stranamente simili a quelle trovate dagli astronauti sulla luna.

Queste qualità lo rendono un campo di addestramento adatto per potenziali astronauti per l’Artemis della NASA missione, che prevede di far atterrare gli astronauti sulla luna già nel 2025. Mercoledì, la NASA ha compiuto un passo importante verso il ritorno sulla luna e Lanciato Un volo di prova senza equipaggio chiamato Artemis I, che non atterrerà sulla superficie ma rimarrà in orbita lunare fino a 25 giorni per dimostrare che il razzo e il veicolo spaziale possono volare in sicurezza.

“Non si sapeva che questo cratere nel Labrador fosse un cratere durante le missioni Apollo”, ha detto Gordon Osinski, geologo planetario della Western University in Canada, che ha guidato gli astronauti intorno al cratere. “Mi piacerebbe vedere ogni astronauta che cammina sulla luna alla fine venire a Mistastin.”

Mistastin, conosciuto localmente come Kamestastin, si trova nei terreni di caccia spirituali e tradizionali della Mushuau Innu First Nation e richiede l’approvazione da parte loro per visitarlo.

La NASA e gli Stati Uniti iniziano a tornare sulla Luna mentre il loro enorme razzo SLS finalmente vola

READ  La NASA lancia il primo razzo dall'Australian Space Center

Il cratere è essenzialmente “in mezzo al nulla”, afferma la geologa planetaria Cassandra Marion, che ha visitato il sito sei volte. Non esiste una pista ufficiale e i visitatori di solito atterrano su un piccolo aereo da carico non pressurizzato su un’area cespugliosa e ghiaiosa, se non c’è un grosso masso sulla strada. È spesso piovoso e ventoso. Quando non c’è vento, ci sono molte mosche nere che rosicchiano.

Situato nell’Artico canadese, il terreno accidentato è un misto di taiga e tundra. Abeti neri e ontani vivono a quote più basse, mentre i muschi si vedono vicino ai letti dei fiumi e ad altitudini più elevate. Poi ci sono i deliziosi mirtilli ovunque nella tundra. Se non stai attento a dove sei seduto, ha detto Marion, potresti svegliarti con un “culo viola”.

“È un’amante tosta, in un certo senso,” disse Marion, “ma tornerò.” “È uno dei posti più belli in cui sono stato. Ti senti come se fossi l’unico lì per chilometri alla volta.”

A settembre, Marion e Usinsky hanno portato due astronauti al cratere Mistastein per addestrarsi nella geologia e per conoscere le rocce che potrebbero vedere sulla luna. Gran parte della roccia è accessibile attraverso affioramenti o pareti rocciose apparse milioni di anni fa.

Il cratere Mistastein si è formato quando un asteroide si è rotto circa 36 milioni di anni fa e ha lasciato un buco largo 28 chilometri nella Terra come si vede oggi. Crateri così grandi, come questo, sono chiamati “crateri complessi” e sono comuni sulla luna, ha detto Osinsky.

I crateri complessi sono poco profondi e piatti, piuttosto che una depressione a forma di scodella come quella dell’Arizona cratere meteoritico Dove si allenano anche gli astronauti. Come molti crateri lunari complessi, anche Mitastin ha una montagna al centro chiamata Central Peak.

“Questo cratere nel Labrador non è solo un complesso cratere da impatto, è anche relativamente ben conservato”, ha detto Osinski. “Ci sono stato un paio di volte ed è ancora molto bello quando cammini fino alla sporgenza e poi guardi letteralmente in questo enorme buco nel terreno.”

FOTO: Il razzo Artemis I della NASA finalmente viene lanciato

Sappiamo che essere nel Mistastein Crater non lo è Esattamente come la luna. A differenza della Luna, abbiamo vento, acqua e Wi-Fi. In effetti, l’odierna Mistastin potrebbe non assomigliare alla Luna perché ha un lago (che copre circa la metà delle dimensioni dell’impatto del cratere primario), probabilmente il risultato del prosciugamento dei ghiacciai dell’ultima era glaciale. Ma non lasciarti ingannare dal lago.

READ  Il telescopio spaziale James Webb scatta le prime foto, un selfie

Una grande somiglianza con il nostro amico lunare risiede nelle sue rocce. È uno dei due crateri sulla Terra che contengono grandi quantità di una roccia chiamata anortosite. L’altra è la struttura da impatto Manicouagan fortemente erosa in Quebec, che rende il cratere Mistastin più giovane e meglio conservato la scelta preferita per la ricerca e l’addestramento degli astronauti.

Mentre l’anortosite è raro sulla Terra, è comune sulla Luna. Potresti non aver mai pronunciato il suo nome, ma lo vedi ogni volta che guardi la luna: la roccia è le parti di colore chiaro e altamente riflettenti viste ampiamente sulla superficie lunare chiamate altopiani lunari.

“Parte del motivo per cui vediamo così tanto sulla luna è il modo in cui si è formata”, ha detto Julie Stobar, geologa lunare presso il Lunar and Planetary Institute dell’Universities Space Research Consortium.

Rispetto al nostro pianeta, la superficie della Luna è stata principalmente scolpita da crateri da impatto e vulcani.

Secondo la popolare teoria della formazione, la Luna si è unita quando un oggetto delle dimensioni di Marte si è scontrato con una giovane Terra vicino all’inizio della formazione del nostro sistema solare circa 4,6 miliardi di anni fa. I detriti caldi attorno alla Terra si sono coalizzati nella luna, ha detto Stopar, coprendo la giovane luna in un oceano di magma – “fondamentalmente solo lava e lava ovunque”.

In una spiegazione semplificata, Stobar ha affermato che mentre la superficie dell’oceano di magma si raffreddava nel tempo, diversi minerali e rocce iniziarono a cristallizzarsi. Il materiale denso affonda e il materiale più leggero galleggia verso l’alto, diventando essenzialmente la superficie della luna. Il minerale dominante che galleggiava sulla superficie era l’anortite, che è l’elemento dominante nelle rocce anortosite.

La storia dell’origine dell’anortosite sulla Terra è più complessa e non ben compresa, ha affermato Marion, che lavora come consulente scientifico presso il Canadian Air and Space Museum. La ricerca indica È probabile che si formi anche l’anortosite a causa del distacco di cristalli più leggeri nel magma, ma più profondi nel mantello. Man mano che il magma si raffredda e cristallizza lentamente, i cristalli minerali meno densi si separano dal materiale più denso e si solidificano per formare anortosite. Le rocce vengono portate in superficie dall’erosione e dall’attività tettonica delle placche.

READ  Il test deludente riporta il Megarocket della NASA al garage

Quindi il fatto che un asteroide sia appena precipitato in questa rara regione ricca di anortosite? Bene, questa è la fortuna della natura.

La collusione ha causato temperature e pressioni più elevate, essenzialmente fratturando, frammentando e sciogliendo la roccia. Marion ha affermato che gli effetti dell’impatto ad alta velocità sono simili a quelli di un forte impatto sulla luna.

“Il modo in cui le rocce sono cambiate è simile a come sono cambiate sulla Luna dopo l’impatto”, ha detto Marion.

L’anortosite si trova in quest’area del Labrador, sottolinea Marion, anche se non puoi entrare nel cratere stesso.

Gli astronauti che viaggiano sulla luna fotograferanno diversi tipi di roccia, come la roccia fusa, e forniranno osservazioni per aiutare ricercatori come Osinski sulla Terra.

“Non possono riportare indietro ogni roccia che vedono. Vogliamo che facciano quel tipo mentale di ‘Okay, ho 100 rocce davanti a me e posso riportarne due.'” [and] “Come lo scegli in tempo reale, in pratica”, ha detto Osinski.

Se gli astronauti possono riportare più rocce lunari, ha detto Stobar, i ricercatori possono datare i crateri sulla luna e creare una storia geologica migliore del nostro vicino e dei detriti galleggianti all’inizio del nostro sistema solare. Ha detto che potremmo anche imparare quanta acqua è stata consegnata alla Terra e alla Luna da comete e asteroidi e qualsiasi sfida alla vita in quel momento.

“Sono davvero entusiasta di vedere questo tipo di esplorazione accadere”, ha detto Stobar, che è un membro del team della NASA Orbital Exploration Mission. “Scientificamente, so che sarebbe fantastico perché ogni volta che riceviamo campioni dalla luna, impariamo molto su di essa. Ancora oggi, stiamo ancora imparando molto sulla luna da campioni che sono stati riportati indietro di 50 o 60 anni fa adesso.”