Novembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I ricercatori della UC Santa Cruz assistono a un buco nero che divora una stella

I ricercatori della UC Santa Cruz assistono a un buco nero che divora una stella

una delle più roba forte Nello spazio diventa più urgente e misterioso.

Un team internazionale guidato dai ricercatori di Università della California, Santa CruzIl Niels Bohr Institute dell’Università di Copenaghen e la Washington State University hanno assistito a un buco nero che divora una stella solitaria, “facendola a pezzi”, provocando un caratteristico bagliore luminoso, UC Santa Cruz il 10 novembre. Nuova versione Egli ha detto.

La mostruosa festa, o “evento di disturbo delle maree”, è stata catturata in una galassia nana a 850 milioni di anni luce di distanza. Esperimento di una giovane supernova (YSE), un’indagine che traccia esplosioni cosmiche e “transitori astrofisici”: eventi estremi e devastanti negli angoli bui dello spazio.

Nel comunicato stampa, il personale dell’università lo ha scomposto in termini più semplici, spiegando che “un buco nero di media massa in agguato non rilevato in una galassia nana si è rivelato agli astronomi quando ha divorato una sfortunata stella vagante troppo vicina”. I buchi neri sono molto difficili da rilevare e i telescopi che catturano i raggi X o la luce non riescono nemmeno a catturarli. Secondo la NASA. ma, Le foto sono state scattate per la prima volta nel 2019 Mostra che appaiono come oggetti scuri circondati da materia calda incandescente.



“Siamo in quella che io chiamo l’era del cinema celeste”, ha detto in una chiamata a SFGATE Enrico Ramirez-Ruiz, un professore della UC Santa Cruz che studia “l’universo violento”. Mentre YSE ha contribuito a catturare centinaia, se non migliaia, di supernove, ha detto, imbattersi in un buco nero di medie dimensioni che digerisce una stella è stata una piacevole sorpresa.

READ  Gli scienziati affermano che l'universo potrebbe iniziare a ridursi "in modo significativo" presto

“Non abbiamo davvero trovato molti di questi buchi neri di massa più piccola, questi sfuggenti buchi neri di massa intermedia”, ha detto.

“Questo era qualcosa che non ci aspettavamo”, ha riso Ramirez Ruiz.

L’incarnazione di una stella sfortunata che inciampa nel percorso di un buco nero.

Università della California Santa Cruz / Osservatorio LLC

Ha aggiunto che tali eventi di interruzione “eccitanti e insoliti” sono rari. I ricercatori dovrebbero scansionare 100.000 galassie per vedere solo una galassia ogni anno. Tuttavia, la sua scoperta è significativa perché potrebbe far luce su alcune delle domande più urgenti dell’astronomia, vale a dire come si formano i buchi neri supermassicci al centro delle grandi galassie, ha detto Ramirez-Ruiz. Anche la nostra Via Lattea ha una di queste galassie giganti nel suo cuore, secondo NASA.

In effetti, il 2022 è stato un anno favorevole per i buchi neri.

A giugno, i ricercatori dell’Università della California, Berkeley, hanno raccolto possibili prove di un buco nero “fluttuante” simile a un fantasma Deriva nello spazio. Considerati “uno dei fenomeni più bizzarri in astrofisica”, questi oggetti hanno giustamente catturato il cuore dei ricercatori in tutta la California.

Ramirez-Ruiz afferma che YSE continuerà a monitorare le galassie per altri eventi cosmici.