Maggio 24, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pimco perde 340 milioni di dollari con la svalutazione di Credit Suisse AT1 – Fonte

Pimco perde 340 milioni di dollari con la svalutazione di Credit Suisse AT1 – Fonte

NEW YORK (Reuters) – Il colosso obbligazionario Pimco ha perso circa 340 milioni di dollari in una classe di note del Credit Suisse spazzata via dall’acquisizione da parte di UBS (UBSG.S), con il gestore degli investimenti statunitense generalmente esposto al prestatore svizzero. Una fonte vicina alla situazione ha detto in miliardi.

Le autorità svizzere hanno deciso domenica di cancellare $ 17 miliardi di debito aggiuntivo Credit Suisse Tier 1 (AT1) nell’ambito di un accordo che ha visto gli azionisti ricevere $ 3,23 miliardi. Gli azionisti di solito si collocano al di sotto degli obbligazionisti in termini di chi viene pagato quando una banca o una società fallisce.

Le note aggiuntive Tier 1 (AT1) del Credit Suisse nei fondi comuni di investimento di Pimco venerdì valevano circa 340 milioni di dollari, ha affermato la fonte a conoscenza della questione.

La fonte, che ha parlato a condizione di anonimato, ha affermato che le attuali partecipazioni di Pimco in obbligazioni del Credit Suisse, escluso il debito AT1, valgono più di 4 miliardi di dollari.

La fonte ha detto che le perdite in titoli AT1 sono state compensate da guadagni nelle partecipazioni di PIMCO in altre obbligazioni emesse dal prestatore svizzero, che sono aumentate di valore dopo la fusione di salvataggio con UBSG.S (UBSG.S).

Gli AT1 sono un tipo di debito convertibile di emergenza che fa parte delle riserve di capitale che le autorità di regolamentazione richiedono alle banche di detenere per proteggersi in tempi di turbolenze del mercato.

La Pacific Investment Management Company (PIMCO) con sede negli Stati Uniti gestisce oltre $ 1,7 trilioni di asset.

READ  Delta sta istituendo risparmi di emergenza per i lavoratori fino a 1.000 dollari

Alcune obbligazioni del Credit Suisse sono rimbalzate lunedì dopo il salvataggio della banca statale.

Ad esempio, il prezzo di quasi 2 miliardi di dollari di banconote in scadenza nel 2026 è balzato da 66 centesimi di venerdì della scorsa settimana a 87,5 centesimi di lunedì, secondo i dati di Tradeweb.

Obbligazioni AT1 emesse da altre banche europee, invece, calato bruscamente La transazione di lunedì con gli obbligazionisti del Credit Suisse AT1 ha evidenziato i rischi dell’investimento in questi titoli.

I regolatori europei hanno cercato di fermare la disfatta del mercato, affermando che i detentori di questo tipo di debito avrebbero subito perdite solo dopo aver eliminato gli azionisti, a differenza del Credit Suisse.

Nel frattempo, lo studio legale Quinn Emanuel Urquhart & Sullivan ha affermato che sta parlando con un certo numero di titolari di Credit Suisse AT1 in merito a potenziali azioni legali.

Segnalazione di Davide Barbuscia. Montaggio di Megan Davies e Simon Cameron-Moore

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.