Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Profonda tristezza e rabbia gravano su Israele nel Giorno della Memoria

Profonda tristezza e rabbia gravano su Israele nel Giorno della Memoria

TEL AVIV, Israele (AP) – Itai, il figlio di Robbie Chen, è stato ucciso in una sparatoria Attacco di Hamas il 7 ottobre. Ma a differenza di decine di famiglie di soldati uccisi quel giorno, Chen non ha una tomba da visitare perché lì si trovano i resti di suo figlio. Detenuto a Gaza.

L’assenza di un luogo di riposo finale si fa sentire acutamente ora, mentre Israele celebra il Giorno della Memoria per i soldati caduti, quando i cimiteri sono pieni di parenti che piangono sulle tombe dei loro cari.

“Dove dovremmo andare?” Ha detto Chen. “Non c’è nessun luogo di sepoltura a cui possiamo andare.”

Poster raffigurante il soldato israeliano morto Itai Chen impiccato in un tunnel nella Striscia di Gaza, a Tel Aviv, mercoledì 8 maggio 2024. (AP Photo/Maya Alleruzzo)

Il Giorno della Memoria è sempre un’occasione cupa in Israele, un paese che ha sofferto ripetute guerre e conflitti nel corso dei suoi 76 anni di storia. Ma il tormento di Chen evidenzia come quest’anno abbia assunto una tristezza profonda e cruda unita a una rabbia diffusa per i fallimenti del 7 ottobre e la guerra che ha scatenato.

Le famiglie delle vittime, insieme ad ampi settori dell’opinione pubblica, chiedono che i leader politici e militari siano ritenuti responsabili dei gravi errori che hanno portato alla morte di centinaia di persone nell’attacco più mortale della storia del Paese.

“Molte persone sono state uccise quel giorno a causa di un enorme errore di calcolo”, ha detto Chen, che per mesi ha creduto che suo figlio fosse ancora vivo dopo essere stato rapito a Gaza, prima di ricevere all’inizio di quest’anno la conferma che era morto. “Chi ha commesso un errore di valutazione deve pagare, dal primo ministro in giù”.

Israele celebra la Giornata della Memoria per i soldati caduti e le vittime degli attacchi che inizia al tramonto di domenica con cerimonie formali ed eventi minori il giorno successivo nei cimiteri militari di tutto il Paese. Poi la celebrazione viene improvvisamente interrotta dal rumore del Giorno dell’Indipendenza, che inizia lunedì sera.

READ  L'Occidente deve ridurre la sua dipendenza dalla Russia per l'energia

Mettere insieme le due giornate ha intenzionalmente lo scopo di evidenziare la connessione tra le costose guerre di Israele e la creazione e sopravvivenza dello Stato, una contraddizione che sarà difficile da conciliare quest’anno in un momento in cui Israele e gli israeliani sono attivamente impegnati nella guerra. Ti senti più insicuro che mai.

Con l’imminente shock del 7 ottobre, ogni giorno dovrebbe essere radicalmente diverso da quello degli anni precedenti.

Più di 600 soldati israeliani sono stati uccisi da quando Hamas ha lanciato il suo attacco a sorpresa il 7 ottobre, quando migliaia di uomini armati hanno invaso le basi militari nel sud di Israele e le tranquille città durante una festività ebraica.

Familiari e attivisti trasportano una bara vuota durante un finto funerale tenuto prima del Giorno della Memoria per gli israeliani i cui resti sono trattenuti dai militanti di Hamas nella Striscia di Gaza, vicino al palazzo del parlamento israeliano a Gerusalemme, giovedì 9 maggio 2024. Giorno della Memoria è sempre un'occasione cupa in Israele.  Ma sulla scia degli eventi del 7 ottobre, la crisi ha assunto un carattere profondo e aspro di tristezza unito a una rabbia dilagante.  (AP Photo/Ohad Zwegenberg)

Familiari e attivisti trasportano una bara vuota durante un finto funerale tenuto prima del Giorno della Memoria per gli israeliani i cui resti sono trattenuti dai militanti di Hamas nella Striscia di Gaza, vicino al palazzo del parlamento israeliano a Gerusalemme, giovedì 9 maggio 2024. (AP Foto/Ohad Zweigenberg)

Una veduta del cimitero militare di Mount Herzl a Gerusalemme, giovedì 9 maggio 2024. Israele celebra l'annuale Giorno della Memoria per commemorare i soldati morti nei conflitti del Paese, a partire dal tramonto di domenica 12 maggio fino alla sera di lunedì 13 maggio.  (AP Photo/Ohad Zweigenberg)

Una veduta del cimitero militare di Mount Herzl a Gerusalemme, giovedì 9 maggio 2024. (AP Photo/Ohad Zwigenberg)

Secondo le autorità israeliane, quel giorno furono uccise quasi 1.200 persone, circa un quarto delle quali soldati, e altre 250 furono portate prigioniere a Gaza. Ha innescato l’attacco la guerraGiunto al suo ottavo mese, secondo i funzionari sanitari locali, ha causato la morte di oltre 34.700 palestinesi, la maggior parte dei quali donne e bambini.

Gli uomini armati hanno preso d’assalto le tanto vantate difese di Israele, hanno sfondato la recinzione di confine, hanno accecato le telecamere di sorveglianza e si sono scontrati con i soldati della prima linea di difesa del paese, molti dei quali erano in inferiorità numerica. Itai Chen, un israeliano-americano, era uno di loro.

READ  Le Filippine chiedono ai suoi vicini di elaborare una legge sul Mar Cinese Meridionale

I militanti hanno raggiunto quasi 20 località diverse nel sud di Israele, estendendosi alle città al di fuori della cintura di comunità agricole che attraversa la Striscia di Gaza. Ci sono volute ore perché l’esercito più forte della regione inviasse rinforzi nella zona e giorni per eliminare tutti i militanti.

L’attacco ha scosso Israele nel profondo. Ha mandato in frantumi la diffusa fiducia che la popolazione ebraica del paese aveva riposto da tempo nell’esercito, che imponeva la coscrizione obbligatoria per la maggior parte degli ebrei diciottenni.

A parte la crisi di fiducia nell’esercito, l’attacco ha distrutto la fiducia degli israeliani nel loro governo e nel loro primo ministro. Benjamin NetanyahuQuale sostegno popolare per lui è diminuito. Migliaia di persone partecipano alle proteste settimanali per chiedere elezioni anticipate in modo che una nuova leadership possa prendere il potere.

I leader militari e della difesa hanno affermato di essere responsabili di ciò che è accaduto durante l’attacco, così come il capo dell’intelligence militare del paese Di conseguenza si è dimesso. Ma Netanyahu lo ha fatto Ho smesso di assumermi la responsabilitàAffermando che avrebbe risposto a domande difficili dopo la guerra, l’anno scorso ha persino incolpato i capi della sicurezza in un post notturno su X che ha poi cancellato. Il suo rifiuto di riconoscere il suo ruolo ha fatto arrabbiare molti.

Ma molti israeliani sono anche impazienti per la lunga guerra, dove i soldati continuano a morire e dove… Migliaia sono rimasti feriti.

Hagit Chen tiene in mano una collana raffigurante suo figlio, il soldato israeliano Itai Chen ucciso, a Tel Aviv, mercoledì 8 maggio 2024. Itai Chen è stato ucciso in un attacco di Hamas il 7 ottobre.  Ma a differenza di dozzine di altre famiglie di soldati uccisi quel giorno, la famiglia di Chen non ha una tomba da visitare perché i resti del figlio sono trattenuti a Gaza.  L’assenza di un luogo di riposo finale si fa sentire acutamente ora, mentre Israele celebra il Giorno della Memoria per i soldati caduti, quando i cimiteri sono pieni di parenti che piangono sulle tombe dei loro cari.  (AP Photo/Maya Aleruso)

Hagit Chen tiene in mano una collana raffigurante suo figlio, il soldato israeliano ucciso Itai Chen, a Tel Aviv, mercoledì 8 maggio 2024. (AP Photo/Maya Alleruzzo)

Aidit Shafran Gettleman, esperto in questioni militari e di sicurezza, ha affermato che i due obiettivi della guerra, vale a dire sconfiggere il governo e le capacità militari di Hamas e liberare gli ostaggi, non sono stati raggiunti, gettando un’ombra su eventi che di solito sono intesi a salutare la guerra. l’abilità militare. Società israeliana presso l’Istituto per gli studi sulla sicurezza nazionale, un think tank di Tel Aviv. Decine di migliaia di israeliani sono ancora sfollati dalle zone tormentate del sud e del nord del paese.

READ  I capi della finanza del G7 concordano su un tetto per i prezzi del petrolio russo, ma il livello non è stato ancora determinato

“Dal 7 ottobre gli israeliani si sono chiesti come vivranno il Giorno della Memoria e il Giorno dell’Indipendenza. “Non credo che nessuno abbia una risposta”, ha detto, aggiungendo che l’unica cosa che potrebbe migliorare il sentimento pubblico sono le elezioni e un nuovo governo.

È probabile che la rabbia latente si intensifichi fino alle cerimonie del Giorno della Memoria, che si terranno nei cimiteri militari di tutto il Paese. Queste cerimonie sono generalmente considerate sacre, solenni e apolitiche, sebbene vi partecipino ministri e legislatori del governo.

Alcune famiglie hanno chiesto ai ministri di astenersi dall’adesione per paura che ciò accada Una ripetizione dell’anno scorsoquando i partecipanti a numerose cerimonie hanno messo a tacere i legislatori che sostenevano un piano governativo controverso per riformare il sistema giudiziario.

“Questo è un evento a cui ci hanno portato il fallimento della leadership e dei servizi di sicurezza”, ha detto Eyal Eshel, la cui figlia Roni è stata uccisa in una base presa d’assalto da uomini armati il ​​7 ottobre, e che sta conducendo la campagna per impedire ai ministri di partecipare. Ha detto al canale israeliano 12: “Rispetta la richiesta delle famiglie: non venire”. Indipendentemente da ciò, è ancora previsto che i ministri si spargano nei cimiteri di tutto il paese.

Ma sono in corso altri cambiamenti per riflettere l’atmosfera cupa, soprattutto per il Giorno dell’Indipendenza. La cerimonia ufficiale che segnerà l’inizio delle celebrazioni sarà di dimensioni ridotte e non avrà pubblico dal vivo. I tradizionali sorvoli dell’Aeronautica Militare furono cancellati.

Gli israeliani si chiedono quale sia il modo giusto di festeggiare – e se ci sia davvero molto da festeggiare.

“La gente ha smesso di credere che il Paese sia capace di difenderci”, ha detto Tom Segev, uno storico israeliano. “La convinzione fondamentale nella capacità dello Stato di garantire un buon futuro qui è stata minata”.

___

Segui la copertura di AP sulla guerra https://apnews.com/hub/israel-hamas-war