Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rebecca Grossman è stata condannata a 15 anni di carcere a vita

La ricca socialite e filantropa californiana Rebecca Grossman è stata condannata lunedì a 15 anni di carcere a vita per la morte nel 2020 di due giovani fratelli sulle strisce pedonali di Los Angeles.

Grossman, 60 anni, è stato condannato da una giuria a febbraio per omicidio, omicidio colposo veicolare e due capi d’imputazione per la morte di Jacob Iskandar, 11 anni, e Jacob Iskandar, 8 anni. Morte.

I pubblici ministeri rischiano una pena massima di 34 anni fino all’ergastolo. Il procuratore distrettuale della contea di Los Angeles George Gascon ha detto lunedì di essere “profondamente deluso dal risultato”. Grossman è stato condannato a pagare 47.161,89 dollari in restituzione alle famiglie delle vittime.

Grossman – che ha fondato la Grossman Burn Foundation con suo marito, Peter, un importante chirurgo plastico di Los Angeles e medico ustionato – ha detto durante il processo e la sentenza che le mancavano i due ragazzi che attraversavano la strada con i loro genitori. scorciatoia.

Lo ha affermato la polizia in un comunicato Al momento Attraversò il Westlake Village “ad alta velocità”. Hanno detto che ha continuato a guidare dopo l’incidente, fermandosi infine a circa quattrocento metri di distanza.

“Quest’uomo ha mostrato totale disprezzo per la vita e la sicurezza degli altri nella nostra comunità con le sue azioni sconsiderate che alla fine hanno distrutto una famiglia e derubato due bambini di un futuro luminoso”, ha detto il capo del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles, Alan Castellano. disse Lunedi.

In una nota esplicativa, i pubblici ministeri hanno chiesto il massimo della pena, accusando Grossman di aver mostrato una “superiorità narcisistica” e dicendo che non ha mostrato rimorso né si è assunto la responsabilità dell’incidente.

READ  La NFL ha sospeso e multato il proprietario dei Dolphins, privando la squadra di due scelte al draft

“Aveva vissuto una vita di privilegi e sentiva chiaramente che la sua ricchezza e notorietà le avrebbero comprato la libertà”, hanno scritto.

In una lettera ai genitori dei ragazzi, allegata come documento alla mozione di sentenza del pubblico ministero, Grossman ha scritto: “Mi dispiace così tanto di essere stato descritto come un mostro per voi. Ricorderò sempre questo secondo della mia vita per il resto della mia vita. quotidiano Ho ancora dei sogni. Ha detto che i suoi precedenti tentativi di esprimere rimorso erano stati “cancellati”.

L’avvocato di Grossman, James Spertus, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Al processo, i pubblici ministeri hanno presentato prove che un registratore di dati nel SUV Mercedes di Grossman mostrava che lei andava a 81 miglia all’ora con il piede premuto a terra pochi secondi prima dell’incidente. Il limite di velocità nelle zone residenziali è di 45 mph.

L’investigatore Michael Hale ha testimoniato che il suo SUV ha colpito i ragazzi da un’altezza di 12 piani con la forza equivalente di un veicolo.

Grossman non ha precedenti condanne, ma i precedenti penali dello stato elencano diversi reati di guida, compresi quelli per eccesso di velocità risalenti ai primi anni 2000.

Durante il processo, gli è stato detto che aveva bevuto almeno due margarita e preso Valium quel giorno, e gli esperti hanno testimoniato che le sue capacità mentali e le sue reazioni fisiche potrebbero essere state compromesse.

Diversi testimoni hanno testimoniato che stava guidando in modo irregolare e ad alta velocità prima dell’incidente, in cui avrebbe sterzato sulla pista ciclabile nel tentativo di sorpassare un’auto.

READ  L'annuncio di un accordo sugli ostaggi tra Israele e Hamas potrebbe arrivare già martedì

Sembrava che stesse giocando “un gioco mortale di inseguimento” con la Mercedes nera e il suo ragazzo, l’autista, Scott Erickson, in quel momento, ha detto l’accusa.

“La perdita di queste due vite innocenti ha devastato le loro famiglie e la nostra comunità. Il palese disprezzo della signora Grossman per la vita umana ricorda le gravi conseguenze del comportamento sconsiderato al volante”, ha detto Gascon in una nota.