Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Risultati allarmanti nella terapia genica del cancro

Risultati allarmanti nella terapia genica del cancro

Gli scienziati hanno scoperto che la modifica genetica CRISPR-Cas9 può far sì che le cellule tumorali derivate dalla leucemia rimuovano geni importanti sotto stress. Questo fenomeno trascurato influenza la regolazione genetica e ha importanti implicazioni per il trattamento e la ricerca sul cancro, evidenziando la necessità di un uso preciso delle tecniche di editing genetico.

Una nuova ricerca rivela che l’editing genetico CRISPR-Cas9 può inavvertitamente causare la rimozione di geni importanti da parte delle cellule tumorali, influenzando la ricerca sul cancro e le strategie di trattamento.

Un nuovo studio condotto dal gruppo di ricerca di Claudia Kotter presso il Dipartimento di Microbiologia, Oncologia e Biologia Cellulare (MTC) ha identificato i potenziali rischi nell'utilizzo della tecnologia di editing genetico CRISPR-Cas9, le forbici genetiche utilizzate per curare il cancro.

Lo studio ha determinato che la linea cellulare tumorale, derivata dalla leucemia, rimuove la regione che codifica per un gene soppressore del tumore e i geni che controllano la crescita cellulare.

“Abbiamo scoperto che questa eliminazione spesso avviene quando le cellule tumorali sono esposte a stress, come quando si utilizzano CRISPR, forbici genetiche o altri trattamenti come gli antibiotici. L'eliminazione modifica la regolazione genetica in un modo unico, che a sua volta influenza i processi biologici di base come COME DNA Replicazione, regolazione del ciclo cellulare e riparazione del DNA”, afferma Claudia Kotter, capo del gruppo di ricerca presso l’MTC, Karolinska Institutet.

Implicazioni per la ricerca e il trattamento del cancro

Questa conoscenza è importante affinché ricercatori, medici e biotecnologi possano interpretare e applicare correttamente i risultati dell'editing genetico. Lo studio ha anche un significato clinico, poiché le delezioni osservate si trovano nei geni associati al cancro, il che ha implicazioni per la ricerca e il trattamento del cancro.

READ  Nuove missioni Sun per aiutare la NASA a scoprire i "misteri della nostra stella"

“Sorprendentemente, questa rimozione è stata inavvertitamente trascurata da molti ricercatori che hanno modificato i geni nelle cellule tumorali attraverso test CRISPR. La rimozione si è verificata anche più frequentemente nei pazienti sottoposti a trattamento antitumorale. Le cellule tumorali avevano “Il trattamento, a causa della rimozione, ha un vantaggio selettivo , il che è dannoso per la sopravvivenza a lungo termine del paziente poiché queste cellule rimangono dopo il trattamento.”

Un appello a procedere con cautela

“Lo studio è principalmente un segnale di allarme, ma apre anche le porte a ulteriori ricerche volte a sfruttare il potenziale dell’editing genetico riducendo al minimo le conseguenze indesiderate”, ha concluso Claudia.

Riferimento: “Delezione intrinseca a 10q23.31, incl Betn Locus genico, esacerbato dall'ingegneria genomica mediata da CRISPR-Cas9 nelle cellule HAP1 che imitano i profili del cancro “di Qi Jing, Lara J. Merino, Raul J. Vega, Christian Sommerauer, Janine Eberlein, Eva K. Brinkmann e Claudia Kotter, 20 novembre , 2023, Alleanza per le scienze della vita.
doi: 10.26508/lsa.202302128