Maggio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Russia e Ucraina aggiornamenti in tempo reale e le ultime notizie sulla crisi del confine

Russia e Ucraina aggiornamenti in tempo reale e le ultime notizie sulla crisi del confine

MOSCA – Il ministro della Difesa bielorusso ha esteso le esercitazioni militari con le forze russe che avrebbero dovuto concludersi domenica, e ha annunciato la formazione di un gruppo di lavoro congiunto “per rispondere se necessario”.

Il ministro della Difesa Viktor Khrinin ha affermato che i vertici militari russo e bielorusso “continueranno a controllare” la prontezza delle forze congiunte, rilevando “l’aumento dell’attività militare” vicino al confine bielorusso e “l’aggravarsi della situazione” nell’Ucraina orientale.

L’annuncio che le forze russe non sarebbero tornate alla base come previsto contrasta con la precedente affermazione del paese secondo cui nessun soldato o equipaggiamento russo sarebbe rimasto dopo le esercitazioni. E prima che le esercitazioni iniziassero dieci giorni fa, gli analisti militari occidentali hanno avvertito che potrebbe essere una copertura per una forza offensiva invadere l’Ucraina da nord e forse circondare la capitale, Kiev.

Il fulcro delle ispezioni in corso sarà lo stesso delle esercitazioni recentemente completate: “per garantire una risposta adeguata e una riduzione dell’escalation dei preparativi militari per i pazienti vicino al nostro confine comune”, ha affermato Khrinin.

Solo quattro giorni fa, il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei ha dichiarato al Washington Post: “Non un solo soldato (russo), non un solo pezzo di equipaggiamento militare rimarrà in Bielorussia dopo queste esercitazioni”.

Anche prima che le esercitazioni iniziassero 10 giorni fa, gli analisti militari occidentali hanno avvertito che potrebbe essere una copertura per una forza offensiva invadere l’Ucraina da nord e forse circondare la sua capitale, Kiev.

Secondo la NATO, ci sono circa 30.000 soldati russi in Bielorussia oltre a importanti equipaggiamenti militari tra cui i missili S-400, di stanza nel sud del paese. La prima indicazione che le forze russe non possono partire dopo l’esercitazione è arrivata sabato, quando il generale bielorusso Alexander Volvovich ha detto ai giornalisti che tutti i compiti dell’esercitazione erano stati adempiuti ma che “l’esercitazione potrebbe continuare. Quando e come sarà deciso dal capo ispettore.”

READ  Il petrolio scende mentre la chiusura di Shanghai solleva preoccupazioni per la diminuzione della domanda

Khrinin ha affermato che i paesi vicini sono stati “pompati” con armi occidentali e che l’Europa si stava deliberatamente dirigendo verso la guerra.