Settembre 29, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Secondo quanto riferito, l’enologo italiano Marco Petolini è annegato in una vasca di vino mentre cercava di salvare un collega

Secondo quanto riferito, l’enologo italiano Marco Petolini è annegato in una vasca di vino mentre cercava di salvare un collega

Notizia

Secondo quanto riferito, un produttore di vino italiano è annegato in una vasca di vino dopo aver avuto vertigini a causa dei gas di azoto ed essere caduto nella bevanda in fermentazione mentre cercava di salvare un collega.

Marco Pettolini (46 anni) stava cercando di raggiungere il collega Alberto Ben (31 anni) quando giovedì ha perso l’equilibrio a causa di un capogiro causato dai fumi inebrianti emessi durante la vinificazione. Telegrafo menzionato.

Si ritiene che Bean sia entrato nell’autoclave di un tino di vino presso l’azienda vinicola Ca di Rago, nel nord-est dell’Italia, intorno alle 14:00, dopo aver notato il malfunzionamento dei rubinetti e si sia sentito male a causa dei fumi.

Bettolini è seguito in aiuto ed è stato lui stesso colpito dai fumi.

Petolini è caduto di qualche metro e ha battuto la testa sul fondo, dove c’era ancora del vino, secondo il quotidiano locale. Tribuna di Treviso.

Marco Pettolini (46 anni) stava cercando di aiutare il collega Alberto Ben (31 anni) quando ha avuto un capogiro causato dai fumi emessi durante il processo di vinificazione.
Azienda Vinicola Ca Di Raju/Facebook

Secondo quanto riferito, Pin è stato portato in gravi condizioni all’ospedale di Treviso Notizie sul vino.

È in coma farmacologico dopo che il suo cuore è stato riavviato Notizie Italia 24.

L’intera tragedia è stata catturata dalle riprese delle telecamere a circuito chiuso, che non sono state rilasciate.

Il suo collega è stato trasferito in ospedale a Teviso tramite Life Flight in gravi condizioni. . È in coma farmacologico in terapia intensiva dopo che il suo cuore è stato riavviato.
Vigeli di Fuoco/Twitter

“Siamo sommersi dalla tristezza. Queste persone per noi sono due fratelli e due figli. Il mio pensiero va a questi due uomini che sono cresciuti con noi, e alle loro famiglie”, ha detto alla Tribuna di Simone Cecchetto, titolare dell’azienda. Sito di Treviso. “Preghiamo per il giovane infortunato per la sua pronta guarigione”.

READ  In Libia scoppiano le proteste per i contatti con Israele

Petolini lavora in azienda dal 2018 ed è stato enologo e direttore di cantina, ha riferito Wine News.

“Era un grande lavoratore, una persona molto generosa e riservata”, ha detto un collega. La Repubblica.

Petolini lavora in azienda dal 2018 ed è stato enologo e direttore di cantina.
Marco/LinkedIn

L’esperto enologo ha lavorato anche come consulente per diverse aziende vinicole e ha anche lavorato come agronomo specializzato nella gestione del suolo e nella produzione agricola. Secondo il suo profilo LinkedIn.

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha reso omaggio ai lavoratori, rivolgendosi alla Tribuna di Treviso: “Perché oggi? Perché tutto questo dolore per chi certamente non lo merita? Porgo le più sentite condoglianze alle famiglie travolte da questa tragedia e a tutti coloro che hanno amato e conoscevano la vittima e che ora sono preoccupati”. Sul loro collega che è in ospedale.

L’incidente è ancora oggetto di indagine e nessuno è stato accusato, sebbene abbia sollevato preoccupazioni sulla sicurezza della produzione nel settore vinicolo italiano.

Petolini giovedì è caduto nella vasca, atterrando per pochi metri e battendo la testa sul fondo, dove c’erano i resti del vino.
cadirajo.wines/Instagram
Il procuratore Marco Martani ha affermato che dalle informazioni preliminari raccolte risulta che “nessuno sarebbe dovuto entrare in questa autoclave”.
cadirajo.wines/Instagram

Il procuratore Marco Martani ha affermato che le informazioni preliminari raccolte indicavano che “nessuno sarebbe dovuto entrare in questa autoclave”, secondo News Italy 24.

A causa del difetto si sarebbe dovuta intervenire una ditta esterna e si sarebbero dovuti utilizzare maschere e sistemi speciali, ha spiegato Martini.

Dopo lo scambio, i dipendenti di Ca Di Raju si sono riuniti per lasciare un mazzo di fiori in cantina.

“Alberto e Marco sono fratelli per me e per tutti noi, e questa per noi è una famiglia”, ha detto a La Repubblica il collega Andrea Zanella. “Ci siamo stretti nel dolore e siamo vicini alle famiglie di Marco e Alberto. Chiediamo rispetto per il nostro dolore immenso. Speriamo solo che Alberto possa tornare presto da noi. Marco per noi è un eroe”.

READ  Nel cortile di Pechino, gli Stati Uniti stanno mostrando la loro potenza militare


Carica altro…




https://nypost.com/2023/09/16/italian-winemaker-marco-bettolini-riferito-annega-nel-tino-del-vino-mentre-cerca-di-salvare-un-collega/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign =posizione%20pulsanti

Copia l’URL di condivisione