Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Si prevede che le vendite di automobili rallenteranno dopo un forte 2023

Si prevede che le vendite di automobili rallenteranno dopo un forte 2023

Dopo aver goduto di un forte rimbalzo delle vendite nel 2023, quest’anno l’industria automobilistica sembra destinata a rallentare la crescita, poiché i consumatori lottano con l’aumento dei tassi di interesse e dei prezzi più alti per le auto nuove e gli autocarri leggeri.

Il ricercatore di mercato Edmunds prevede che quest'anno il settore venderà 15,7 milioni di automobili. Ciò rappresenta un modesto aumento rispetto ai 15,5 milioni di automobili vendute lo scorso anno, quando le vendite erano aumentate del 12%.

“C'è sicuramente una domanda repressa lì, perché la gente ha rimandato gli acquisti per un po',” ha detto Jessica Caldwell, responsabile degli insight presso Edmunds. “Ma data la situazione del credito, non crediamo che il settore vedrà una crescita significativa quest’anno”.

Dallo scoppio della pandemia di coronavirus, le case automobilistiche hanno sofferto di carenze di componenti critici che hanno impedito loro di produrre tutti i veicoli che i consumatori desiderano acquistare. Nel 2023, le carenze si sono finalmente attenuate, soprattutto nel settore dei chip per computer, consentendo alla produzione di tornare a livelli più normali.

Ma nell’ultimo anno, la Federal Reserve ha aumentato significativamente i tassi di interesse, facendo salire alle stelle i costi per gli acquirenti di automobili.

Per molti anni, molte persone hanno approfittato dei prestiti a tasso zero per acquistare automobili, anche se i prezzi aumentavano. Ma tali accordi, offerti dalle case automobilistiche per spostare le scorte, sono quasi scomparsi in seguito agli aumenti dei tassi della Fed. Secondo Edmunds, nel quarto trimestre del 2023, le vendite di veicoli nuovi con finanziamento pari allo zero% hanno rappresentato solo il 2,3% delle vendite totali.

READ  Matt Taibbi lascia Twitter dopo l'acquisizione di Substack Notes da parte di Musk

I pagamenti mensili sono a livelli quasi record. Nel quarto trimestre, il pagamento mensile medio per le auto nuove è stato di 739 dollari, in aumento rispetto ai 717 dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

Molte case automobilistiche speravano che il rapido aumento delle vendite di nuovi veicoli elettrici avrebbe spinto il settore a guadagnare terreno nel 2024 e nel 2025, ma quelle auto e quei camion non sono decollati così rapidamente come molti analisti e dirigenti avevano sperato.

Nel 2023, le vendite di modelli alimentati a batteria negli Stati Uniti hanno superato per la prima volta 1 milione di veicoli e un’altra società di ricerca, Cox Automotive, prevede che le vendite raggiungeranno 1,5 milioni quest’anno. Ma General Motors, Ford Motor Co., Volkswagen e altri produttori si aspettavano un aumento più rapido.

Ma i consumatori hanno rifiutato i prezzi elevati di molti degli ultimi modelli elettrici. Molti conducenti sono anche riluttanti a passare all’alimentazione a batteria, perché non sono sicuri di riuscire a trovare posti sufficienti per fare rifornimento velocemente. Ciò ha costretto le case automobilistiche a ricalibrare i loro piani.

GM una volta aveva previsto che avrebbe venduto 400.000 veicoli elettrici entro la metà del 2024, ma ora ha abbandonato quell’obiettivo e ha ritardato la produzione di alcuni modelli elettrici.

Ford puntava ad avere una capacità produttiva sufficiente entro la fine del 2024 per produrre 600.000 veicoli alimentati a batteria all’anno, ma recentemente ha tagliato i piani di produzione per il suo veicolo elettrico F-150 Lightning e la sua auto sportiva elettrica Mustang Mach-E. .

Mercoledì la General Motors ha dichiarato che le vendite di auto nuove negli Stati Uniti sono aumentate del 14% lo scorso anno. L’azienda ha venduto 2,6 milioni di automobili e autocarri leggeri nel 2023, rispetto ai 2,3 milioni del 2022, quando una carenza di chip limitava la produzione.

READ  Samsung annuncia il recupero H2 dopo la perdita di chip di $ 3,4 miliardi nel Q1

GM ha venduto circa 76.000 veicoli elettrici, rispetto ai 39.000 del 2022. Ma la maggior parte di essi erano Chevrolet Bolts, un modello che la società ha recentemente smesso di produrre. Solo circa 13.000 veicoli erano basati sulla nuova tecnologia delle batterie che GM sperava avrebbe reso i suoi veicoli elettrici più accessibili per molti acquirenti di automobili.

Le vendite di GM nel quarto trimestre sono state relativamente deboli. Sono aumentati solo dello 0,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e sono diminuiti del 7% rispetto al terzo trimestre del 2023. La società ha affermato che le vendite di diversi modelli importanti sono state limitate a causa dello sciopero sindacale United Auto Workers in alcuni dei suoi stabilimenti. .

Separatamente, Toyota Motor, il secondo più grande venditore di automobili negli Stati Uniti dopo General Motors, ha dichiarato che le sue vendite nel 2023 sono aumentate del 7% raggiungendo 2,2 milioni di auto. Le vendite dell'azienda nel quarto trimestre sono state superiori del 15,4% rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso e di circa il 5% rispetto al terzo trimestre.

Mercoledì anche Honda, Hyundai e Kia hanno riportato forti vendite negli Stati Uniti per il 2023. Martedì, Tesla, che domina il business dei veicoli elettrici negli Stati Uniti, ha dichiarato di aver venduto 1,8 milioni di auto in tutto il mondo lo scorso anno, in aumento del 38% rispetto al 2022.

Si prevede che Ford annuncerà le sue vendite totali giovedì.