Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stiamo cercando di decifrare i piani in continua evoluzione di SpaceX per Starship in Florida

Stiamo cercando di decifrare i piani in continua evoluzione di SpaceX per Starship in Florida
Ingrandire / La torre Starship di SpaceX (a sinistra) al Launch Complex 39A fa impallidire la piattaforma di lancio del razzo Falcon 9 (a destra).

Esistono due modi per leggere l’annuncio della FAA secondo cui avvierà una nuova revisione ambientale del piano di SpaceX per lanciare il razzo più potente del mondo dalla Florida.

La Federal Aviation Administration ha dichiarato il 10 maggio che intende sviluppare una dichiarazione di impatto ambientale (EIS) per la proposta di SpaceX di lanciare astronavi dal Kennedy Space Center della NASA in Florida. La FAA ha ordinato la revisione dopo che SpaceX ha informato l’agenzia di regolamentazione sulla velocità di lancio prevista della Starship e sulla progettazione dell’infrastruttura di terra necessaria al Launch Complex 39A (LC-39A), la storica piattaforma di lancio precedentemente utilizzata per le missioni Apollo e Space Shuttle.

Doppia revisione ambientale

Nel frattempo, la US Space Force sta supervisionando un sistema di informazione elettronico simile alla proposta di SpaceX di prendere il controllo della rampa di lancio della Cape Canaveral Space Force Station, poche miglia a sud di LC-39A. Quella piattaforma di lancio, denominata Space Launch Complex 37 (SLC-37), è diventata disponibile per l’uso dopo che l’ultimo razzo Delta della United Launch Alliance è stato lanciato lì ad aprile.

Da un lato, questi Le revisioni ambientali spesso richiedono del tempo Potrebbe eclissare l’obiettivo di Elon Musk di avere siti di lancio di veicoli spaziali in Florida pronti per il servizio entro la fine del 2025. “Qualche anno non sarebbe una sorpresa”, ha affermato George Nield, consulente dell’industria aerospaziale ed ex capo dell’Ufficio della NASA. Amministrazione federale dell’aviazione. Trasporto spaziale commerciale.

READ  Il rendering dell'universo da Quasar "Clocks" è stato 5 volte più lento dopo il Big Bang

Un altro modo di guardare ai recenti annunci della FAA e della Space Force riguardanti le revisioni ambientali in sospeso è che SpaceX sembra finalmente consolidare i suoi piani per lanciare veicoli spaziali dalla Florida. Questi piani sono cambiati poco negli ultimi cinque anni.

Le revisioni ambientali culmineranno con una decisione sull’opportunità di approvare le proposte di SpaceX per il lancio di Starship su LC-39A e SLC-37. La FAA passerà quindi attraverso un processo di licenza separato, simile al quadro utilizzato per autorizzare i primi tre lanci di prova di Starship dal sud del Texas.

La NASA ha contratti con SpaceX per un valore di oltre 4 miliardi di dollari per sviluppare una versione di Starship a misura d’uomo per far atterrare gli astronauti sulla Luna per il primo dei due atterraggi lunari di Artemis entro la fine di questo decennio. Per fare ciò, SpaceX deve creare un deposito di carburante nell’orbita terrestre bassa per rifornire il lander lunare Starship prima di dirigersi sulla Luna. Ci vorranno una serie di voli della nave cisterna Starship – forse da 10 a 15 voli – per riempire il deposito di carburante criogenico.

Il lancio di così tanti veicoli spaziali nel corso di un mese o due richiederebbe a SpaceX di ruotare tra almeno due piattaforme di lancio. I funzionari della NASA e di SpaceX affermano che il modo migliore per farlo è lanciare astronavi da una piattaforma in Texas e da un’altra in Florida.

All’inizio di questa settimana, Ars ha parlato con Lisa Watson Morgan, che gestisce il programma di atterraggio lunare della NASA. Questa settimana era al Kennedy Space Center per briefing sul lander Starship e su un lander concorrente di Blue Origin. Uno degli argomenti trattati è stata una nuova analisi ambientale condotta dalla Federal Aviation Administration (FAA) prima che il veicolo spaziale potesse essere lanciato dall’LC-39A, ha affermato.

READ  SpaceX aggiornato a rampa di lancio in Florida in caso di guasto del veicolo spaziale

“Direi che stiamo facendo tutto il possibile per portare il programma dove deve essere, e stiamo lavorando con SpaceX per assicurarci che il loro programma, il programma EIS e la NASA procedano il più parallelamente possibile per raggiungere i nostri obiettivi”, ha detto. “Quando lo metti sulla carta così com’è, sembra che potrebbero esserci alcuni punti difficili, ma direi che ci stiamo lavorando collettivamente.”

Ufficialmente, SpaceX prevede di condurre una prova di atterraggio lunare per la navicella spaziale alla fine del 2025. Si tratterà di una dimostrazione completa, con missioni di rifornimento, un atterraggio senza equipaggio della navicella spaziale sulla superficie lunare e quindi un decollo dalla luna, prima che la NASA si impegni. a mettere le persone a bordo della navicella spaziale nella missione Artemis III, attualmente prevista per settembre 2026.

Quindi puoi vedere che i tempi sono già stretti per la dimostrazione dello sbarco sulla Luna di Starship se SpaceX attiverà le sue piattaforme di lancio in Florida alla fine del prossimo anno.