Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tesla ed Elon Musk hanno negato un’udienza in tribunale sulle accuse di molestie al CEO della SEC

Tesla ed Elon Musk hanno negato un'udienza in tribunale sulle accuse di molestie al CEO della SEC

Gli sforzi di Tesla ed Elon Musk per rispondere alla Securities and Exchange Commission per presunte molestie da parte dell’agenzia del CEO e dei suoi diritti del Primo Emendamento sembrano aver raggiunto il primo ostacolo. In un ordine di due pagine giovedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Alison Nathan ha negato la richiesta di Musk e Tesla di un’udienza in tribunale per le loro accuse secondo cui la SEC avrebbe preso di mira la società e il CEO con indagini implacabili.

Il 17 febbraio, l’avvocato di Tesla Alex Spiro dare una lettera Al tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York che determina i reclami della società e quelli di Musk sulla Securities and Exchange Commission. La lettera affermava che l’agenzia prendeva di mira Musk perché l’amministratore delegato è un critico esplicito del governo. La denuncia ha anche affermato che la Securities and Exchange Commission stava impiegando troppo tempo per distribuire una multa di $ 40 milioni a Musk e Tesla agli azionisti di TSLA, che è stata pagata dopo che il CEO non ha “assicurato finanziamenti” nel 2018, più di tre anni fa.

Tesla e Musk hanno chiesto una conferenza in tribunale per discutere le loro lamentele. Tuttavia, giovedì, in un ordine di due pagine, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Alison Nathan ha negato la richiesta del produttore di auto elettriche e del CEO, sottolineando che non era chiaro cosa chiedessero Tesla e Musk nella loro lettera. Il giudice ha anche suggerito che Tesla e Musk presentino una domanda appropriata al tribunale se chiedono riparazione. “L’esatta applicazione degli imputati davanti al tribunale non è chiara”, Nathan Ha scritto.

READ  Futures Dow Jones: il mercato è in rialzo anche con rendimenti elevati in questo momento; Tesla rivale Xpeng alla spina

La faida di Musk con la Securities and Exchange Commission è stata molto importante ultimamente. All’inizio di questa settimana, Spiro ha presentato un’altra lettera al giudice Nathan sostenendo che almeno un membro del personale della SEC Alcune informazioni sono trapelate Per quanto riguarda l’indagine. “Questa fuga di notizie è emblematica del comportamento di ritorsione inappropriato che ha causato la mia lettera: la Securities and Exchange Commission ha reagito contro il signor Musk e Tesla, senza rispondere ai vincoli di principio o di legge in tal modo”, si legge nella lettera.

Musk ha anche recentemente notato su Twitter che, sebbene non abbia iniziato una rissa con la Securities and Exchange Commission, sarebbe stato lui a porvi fine. Il CEO ha anche notato che stava “costruendo un caso” contro l’agenzia.

La Securities and Exchange Commission, da parte sua, ha Tesla e Musk hanno negato le accuse Nella sua lettera al giudice. L’agenzia ha affermato di aver reso il parlare e comunicare con Tesla e Musk un punto prima di sollevare questioni in tribunale. La Securities and Exchange Commission ha anche respinto l’idea che la multa di $ 40 milioni dovesse essere distribuita agli azionisti TSLA così a lungo perché il processo per farlo era troppo complicato. Tuttavia, l’agenzia ha indicato che il piano per condividere il denaro e distribuirlo agli investitori TSLA dovrebbe essere pronto intorno a marzo 2022.

Di recente, ci sono state segnalazioni che la Securities and Exchange Commission ha fatto Ho avviato un’indagine Sul fatto che Musk e suo fratello Kimball abbiano violato la legge sui titoli quando hanno venduto azioni di TSLA l’anno scorso.

READ  Gli analisti stanno nominando i titoli tecnologici da acquistare dopo la vendita

Non esitare a contattarci per suggerimenti sulle novità. Basta inviare un messaggio a [email protected] Per fornirci un avviso.

Tesla ed Elon Musk hanno negato un’udienza in tribunale sulle accuse di molestie al CEO della SEC