Dicembre 8, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Trevor Noah lascia il Daily Show, dicendo che vuole fare di più in piedi | Trevor Noè

Trevor Noah lascerà The Daily Show dopo averlo ospitato per sette anni, indicando che vuole dedicare più tempo alla cabaret.

Il comico 38enne, che si è trasferito negli Stati Uniti nel 2011 ed è nato a Johannesburg, in Sud Africa, aveva una grossa scarpa da riempire quando è subentrato nel 2015 dopo che il conduttore di lunga data Jon Stewart è uscito.

Si è rapidamente affermato con il suo marchio, che si adatta a un’era in cui l’influenza di Internet era spesso maggiore di quella dei contenuti della TV via cavo.

Il suo impegno nel giorno del Daily Show commedia Central gli ha chiesto di coprire accuratamente alcuni dei momenti salienti della storia americana, come la pandemia di Covid-19, il movimento Black Lives Matter e gli attacchi del 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti.

Ho passato due anni nel mio appartamento [during Covid]non in viaggio”, ha detto Noah al pubblico in studio giovedì sera. “Il parcheggio era finito e quando sono arrivato di nuovo, ho capito che c’era un’altra parte della mia vita che volevo continuare a esplorare”.

Il Daily Show ha pubblicato una clip dei commenti di Noah sui social media.

“Abbiamo riso insieme, abbiamo pianto insieme. Ma dopo sette anni, sento che è giunto il momento.

Noah ha concluso le sue osservazioni ringraziando i suoi spettatori mentre il suo pubblico in studio si è alzato per applaudire.

Noah, che ha sbalordito i politici americani e i media alla cena dell’Associazione dei corrispondenti della Casa Bianca ad aprile, non ha detto esattamente quando se ne sarebbe andato nelle sue osservazioni del giovedì. Non sapeva chi gli sarebbe succeduto.

Noah ha detto in un’intervista del 2016 che la chiave per trattare l’attualità attraverso una lente comica risiede nell’intento del comico, aggiungendo che ha imparato dai suoi errori.

Ha detto della successione del suo leggendario predecessore: “Non credo che sarei mai stato pronto, ma quello è il momento in cui dovresti farlo, non lo farai”.

READ  Il museo conferma che Vermeer nella National Gallery of Art non è Vermeer