Agosto 20, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Trump Media è stato convocato per un’indagine federale sull’accordo Truth Social.

Trump Media è stato convocato per un'indagine federale sull'accordo Truth Social.

Un’indagine dei pubblici ministeri federali e delle autorità di regolamentazione dei valori mobiliari sulla proposta fusione tra una società di assegni in bianco ricca di contanti e la società di social media dell’ex presidente Donald J. Trump si sta avvicinando alla fine dell’accordo Trump.

I pubblici ministeri federali hanno presentato citazioni del gran giurì in merito a Trump Media and Technology Group e “alcuni dipendenti attuali ed ex TMTG”, secondo un deposito normativo venerdì da Digital World Acquisition, una società di acquisizione per scopi speciali che ha un accordo iniziale per fondersi con Trump Media .

Le citazioni vengono solitamente emesse a un gran giurì in relazione a una potenziale indagine penale. Il detto deposito Anche la Securities and Exchange Commission ha presentato una citazione in giudizio per quanto riguarda Trump Media questa settimana.

Pochi giorni fa, il mondo digitale Ha rivelato che anche lei aveva ricevuto una citazione del gran giurì dai pubblici ministeri federali di Manhattan insieme a citazioni simili servite nel suo consiglio.

Le citazioni del gran giurì sembrano essere collegate alle precedenti citazioni della SEC su Digital World che cercavano di comunicare potenziali colloqui di fusione con i rappresentanti di Trump Media prima dell’offerta pubblica iniziale di Digital World a settembre.

Il deposito normativo affermava venerdì che le citazioni del gran giurì depositate presso Trump Media stavano “perseguendo un sottoinsieme degli stessi o simili documenti richiesti nelle citazioni a Digital World e ai suoi direttori”.

L’indagine ampliata minaccia di ritardare il completamento della fusione, che fornirebbe alla società di Trump e alla sua piattaforma di social media, Truth Social, fino a 1,3 miliardi di dollari di capitale, oltre a una quotazione in borsa.

READ  Tesla espande la campana del semaforo verde, riducendo la rabbia della strada

Il SEC. indagine Concentrati sul fatto che ci siano state discussioni serie tra la leadership di Digital World e Trump Media prima che la Special Purpose Acquisition Corporation, o SPAC, diventasse pubblica a settembre e, in tal caso, perché Queste conversazioni non sono state divulgate negli atti normativi. Gli SPAC, che raccolgono fondi per un’IPO nella speranza di trovare un candidato per una fusione, non dovrebbero avere in mente un obiettivo di acquisizione quando raccolgono fondi dagli investitori.

Le autorità di regolamentazione hanno anche richiesto informazioni sull’attività di negoziazione di azioni di Digital World prima che la fusione fosse annunciata in ottobre. Poche settimane prima dell’annuncio della fusione c’è È stato un grande boom nel commercio Digital World Collateral – un tipo di titolo che dà al proprietario il diritto di acquistare azioni a un prezzo specifico.

Trump Media ha sede a Sarasota, in Florida, ed è guidata da Devin Nunes, l’ex membro del Congresso repubblicano che quest’anno è diventato CEO. Il signor Trump, che ha un accordo di licenza con la società, è il presidente del consiglio.

In una dichiarazione, Trump Media ha affermato che “continuerà a collaborare pienamente con le indagini sulla nostra fusione pianificata e rispetterà le recenti citazioni, nessuna delle quali è stata diretta al presidente o amministratore delegato della società”.

Non è chiaro quale degli attuali ed ex dipendenti di Trump Media abbia ricevuto citazioni in giudizio.

Truth Social, una piattaforma simile a Twitter, rimane il prodotto principale dell’azienda. Il signor Trump, negli ultimi mesi, è diventato un frequente poster sul podio.

READ  Gli Stati Uniti aggiungono i siti di e-commerce gestiti da Tencent e Alibaba all'elenco dei "mercati famosi"

Questa settimana, ha utilizzato ripetutamente la piattaforma per criticare la testimonianza di un ex aiutante della Casa Bianca, Cassidy Hutchinsondavanti a una commissione del Congresso il 6 gennaio.

La società di media di Trump ha definito Trueth Social un’alternativa alla “libertà di parola” di Twitter, che ha vietato permanentemente all’ex presidente di utilizzare la sua piattaforma dopo l’attacco del 6 gennaio 2021 al Campidoglio.

Maggie Habermann Contribuire alla redazione dei rapporti.