Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un'esplosione colpisce una base militare irachena contenente milizie filo-iraniane

Un'esplosione colpisce una base militare irachena contenente milizie filo-iraniane
  • Di Sebastian Ascher
  • notizie della BBC

Spiegazione video, Guarda: Il momento di un'enorme esplosione in una base militare in Iraq

Una base militare in Iraq che ospitava una milizia filo-iraniana è stata danneggiata da un'esplosione, uccidendo una persona e ferendone otto, hanno detto funzionari della sicurezza.

L'esercito iracheno ha riferito che non c'erano droni o aerei da combattimento nella zona prima o durante l'esplosione.

Ma le milizie coinvolte, le Forze di mobilitazione popolare, hanno attribuito la responsabilità dell’attacco.

Ciò avviene in un contesto di crescente tensione tra Israele e Iran.

Le Forze di mobilitazione popolare sono un’organizzazione ombrello che comprende diverse milizie filo-iraniane che fanno parte della rete che Teheran è in grado di utilizzare da anni per promuovere i propri interessi in tutto il Medio Oriente.

Queste milizie hanno attaccato il personale e gli interessi americani in Iraq in diverse occasioni in passato, con l'obiettivo di cercare di costringere le restanti forze americane a lasciare il paese. Gli Stati Uniti hanno risposto regolarmente alle milizie.

Ma il Pentagono si è affrettato a negare qualsiasi coinvolgimento in questo incidente.

Ciò avviene in un momento in cui il confronto di lunga data tra Israele e Iran è recentemente passato a una nuova fase più pericolosa, in mezzo alle tensioni che si sono intensificate a causa della guerra a Gaza.

In contrasto con la guerra ombra in cui sono impegnati da molti anni, entrambi i paesi sembrano aver attaccato direttamente i reciproci territori.

Un presunto raid israeliano è stato effettuato venerdì mattina presto vicino alla città iraniana di Isfahan.

L’attacco è stato un’apparente risposta alla grande raffica di droni e missili che Teheran ha lanciato contro Israele sei giorni fa.

Questa azione iraniana è arrivata in risposta a un precedente attacco contro alti comandanti militari iraniani nella capitale siriana, Damasco, che si credeva fosse stato effettuato da Israele.

Anche se per ora il conflitto sembra rimanere sotto controllo, il ministro degli Esteri iraniano ha avvertito che l’Iran fornirà una risposta immediata e “massima” se Israele lancerà gravi attacchi ai suoi interessi.

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto, Il capo di stato maggiore delle Forze di mobilitazione popolare visita in ospedale un uomo ferito nell'esplosione

L'esercito ha affermato che l'esplosione, avvenuta nella base militare di Kalsu, a circa 50 chilometri a sud di Baghdad, è avvenuta sabato mattina presto.

L'esplosione ha ucciso un membro delle Forze di mobilitazione popolare e ne ha ferite altre otto.

Le Forze di mobilitazione popolari hanno affermato in un comunicato che il loro capo di stato maggiore, Abdulaziz Al-Muhammadawi, ha visitato la base per esaminare ciò che gli investigatori hanno trovato finora.

Anche l'esercito iracheno ha detto che sta indagando sulle cause dell'esplosione e dell'incendio nella base.

La dichiarazione affermava: “Il rapporto dell'Air Defense Command ha confermato, attraverso sforzi tecnici e rilevamento radar, che non c'erano droni o aerei da combattimento nello spazio aereo di Babilonia prima e durante l'esplosione”.

In un post su X, precedentemente noto come Twitter, il Comando Centrale dell'esercito americano ha negato che si trattasse di notizie secondo cui gli Stati Uniti avrebbero effettuato attacchi aerei in Iraq.

READ  Secondo quanto riferito, gli attacchi aerei israeliani vicino ad Aleppo in Siria hanno ucciso diverse persone, tra cui un consigliere iraniano