Aprile 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Victoria Alonso della Marvel licenziata per lavorare su “Argentina, 1985” – Varie

Victoria Alonso della Marvel licenziata per lavorare su “Argentina, 1985” – Varie

Un portavoce della Disney definisce le osservazioni dell’avvocato di Alonso “sfortunate”.

Il lavoro di Victoria Alonso come produttore del film candidato all’Oscar “Argentina, 1985” è stato citato come motivo del licenziamento del dirigente di lunga data dei Marvel Studios, secondo tre fonti che hanno familiarità con l’uscita di Alonso. Tuttavia, l’avvocato di Alonso ha ritirato questa giustificazione, definendola “estremamente ridicola”.

In una dichiarazione a diversil’avvocato Patty Glaser, che rappresenta Alonso nella sua partenza dalla Disney, afferma invece che il dirigente è stato “messo a tacere” dalla Disney e che ha avuto la “benedizione” dello studio per lavorare su “Argentina, 1985”.

Secondo fonti, la disputa riguardava il contratto di lavoro di Alonso del 2018 con la Disney che le impediva di lavorare a progetti per studi concorrenti. Argentina, 1985 — che ripercorre le esperienze di vita reale della recente dittatura del paese — è stato prodotto in parte da Amazon Studios, che ha distribuito il film su Prime Video a ottobre.

Fonti dicono che Alonso, che è nata e cresciuta in Argentina, non ha avvisato la Disney del suo lavoro in “Argentina, 1985” in anticipo. Tuttavia, i suoi anni di servizio con la Marvel hanno dato ad Alonso una leva sufficiente che lo studio ha costretto suo nonno a fare gli straordinari in un nuovo contratto di lavoro che Alonso ha firmato l’anno scorso, secondo queste fonti, che ha espressamente vietato al CEO di lavorare al di fuori della Marvel, incluso qualsiasi altro. Lavoro. Promozione extracurriculare. Sebbene non comuni per un CEO della statura di Alonso, i progetti presso distributori di terze parti erano praticamente sconosciuti.

READ  Jamie Foxx è accusato di violenza sessuale in una nuova causa

Dopo che il film del 1985 Argentina è stato scelto dal paese con lo stesso nome come presentazione ufficiale degli Academy Awards, tuttavia, Alonso è entrato nel circuito della stagione dei premi per aiutare a portare all’eventuale nomination all’Oscar del film per International Film. Ad Alonso è stato ripetutamente ricordato per iscritto che stava violando il suo contratto, dicono queste fonti, ma è andata comunque avanti, camminando sulla linea della stampa agli Oscar con il regista di “Argentina, 1985” Santiago Mitri, piuttosto che servire come uno dei dirigenti produttori di Diversi candidati per “Black Panther: Wakanda Forever”. Dopo soli otto giorni, Alonso è stato licenziato per violazione del contratto e violazione degli standard di condotta aziendale della Disney.

Un’idea che la Disney conosceva e concordava potrebbe funzionare [“Argentina, 1985″]Poi dicono apparentemente che avevano un motivo per licenziarla a causa di un’intervista o due a sostegno di questo film, sembra pazzesco “, ha detto un ex dirigente della Disney. diversi A condizione di anonimato.

“L’idea che Victoria venga licenziata per una manciata di interviste alla stampa relative a un progetto di passione personale sui diritti umani e la democrazia che è stato nominato per un Academy Award e ha avuto la benedizione della Disney su cui lavorare è assolutamente ridicola”, afferma Glaser. Victoria è stata messa a tacere, una queer latina che ha avuto il coraggio di criticare la Disney. Poi è stata licenziata quando si è rifiutata di fare qualcosa che riteneva riprovevole. Disney e Marvel hanno preso una decisione davvero sbagliata che avrebbe avuto conseguenze devastanti. C’è molto in questo storia e Victoria la racconterà presto – in un forum o in un altro”.

READ  Kelly Clarkson si esibisce emotivamente agli ACM Awards 2022 - SheKnows

Una fonte vicina alla questione afferma anche che in seguito alle osservazioni di Alonso ai GLAAD Awards 2022, in cui ha chiamato per nome l’ex CEO Bob Chapek per la sua reazione al disegno di legge “Don’t Say Jay” della Florida, le è stato detto che non poteva premere più a lungo per i progetti Marvel.

In una dichiarazione inviata a diversi Dopo che questa storia è stata pubblicata, un portavoce della Disney ha definito i commenti di Glaser “sfortunati”.

“È un peccato che Victoria condivida un account che ignora diversi fattori chiave legati alla sua partenza, tra cui un’indiscussa violazione del contratto e una violazione diretta della politica aziendale”, afferma il portavoce. “Le faremo i migliori auguri per il futuro e la ringraziamo per i suoi numerosi contributi allo studio”.

Il lavoro di Alonso su “Argentina, 1985” sembra essere stato l’evento culminante del mandato del CEO alla Marvel, che è diventato sempre più teso a causa di Beneinserzionista critica Come parte dell’approccio dello studio agli effetti visivi, uno dei reparti è stato supervisionato da Alonso. L’ultima puntata della Marvel, “Ant-Man and the Wasp: Quantumania”, ha subito aspre critiche per i suoi effetti visivi, e il film è uno dei film con il minor incasso dei Marvel Studios nella storia dell’azienda.

Prima giornalista di Hollywood menzionato che l’uscita di Alonso era legata al suo lavoro in “Argentina, 1985”.

aggiornare: Questa storia è stata aggiornata per includere una dichiarazione dell’avvocato di Alonso e un resoconto del discorso del CEO ai GLAAD Awards.

Aggiornamento 2: Questa storia è stata aggiornata per includere una dichiarazione di un portavoce della Disney.