Ospedale infantile: una donazione dal Leo Club

Si è svolta questa mattina al presidio pediatrico Cesare Arrigo la cerimonia di ringraziamento ai giovani del Leo Club, che hanno effettuato una donazione al reparto di Pediatria.

Giuditta Cantello, vicepresidente del Leo club Alessandria, ha spiegato: “Come lo scorso anno per il reparto di terapia intensiva neonatale, abbiamo donato al reparto di Pediatria un kit medico e ludico grazie al service “Leo4Children”, service a cui noi Leo siamo particolarmente legati, perché siamo sempre pronti ad intervenire qualora ci siano delle esigenze per i più piccoli; come i Lions alessandrini siamo molto legati all’Ospedale Infantile di Alessandria. Il “Leo4Children” è un service di durata triennale che tramite la raccolta fondi, ha permesso di regalare kit ludici e medici agli ospedali del territorio italiano. Grazie agli ottimi risultati ottenuti dagli alessandrini sensibili che hanno sempre risposto positivamente ad ogni nostra richiesta che ci hanno permesso di arrivare a questo risultato; un ringraziamento a tutto il personale dell’ospedale infantile che ci ha aiutato in questo percorso di donazione, in particolar modo alla dott.ssa Cattaneo che fin da subito ci ha accolto e tempestivamente risposto ad ogni nostra richiesta, mettendoci al corrente sui bisogni che il reparto necessitasse e al tempo e pazienza che ci ha dedicato”.

Giovanna Baraldi, direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, ho sottolineato: “Siamo particolarmente grati per questo gesto di generosità, che viene da ragazzi così giovani. Indipendentemente dal valore di quello che viene donato, noi apprezziamo il valore del gesto: in questo caso, siamo davvero onorati di vedere che per il secondo anno il nostro presidio pediatrico viene messo al centro di una attività realizzata grazie all’impegno e alla dedizione dei ragazzi così giovani che si impegnano per il loro ospedale. E questo è certamente un segno del legame che abbiamo con il territorio. A loro la nostra più sincera e sentita gratitudine”. Particolare apprezzamento ai giovani Leo da parte del Governatore del Distretto, l’ing. Castellani, che ha elogiato i ragazzi per l’impegno e la vicinanza all’Infantile, punto di riferimento per tutto il territorio.

Lorella Cattaneo, responsabile della Pediatria, ha invece illustrato come saranno utilizzate le donazioni effettuate: “Le preziose attrezzature acquisite consentiranno di ottimizzare il percorso di “benessere e salute” da noi ritenuto fondamentale nella complessa gestione del paziente pediatrico ospedalizzato. Come sapete la nostra è una “mission” dai molteplici aspetti. Il rispetto della salute non può infatti prescindere dall’utilizzo di cure e strumenti che siano poco o per nulla invasivi. Si rivela dunque di grande utilità la donazione dell’apparecchiatura AIRVO 2, destinata al trattamento di pazienti sopra i 3 kg di peso corporeo che, in respiro spontaneo e con problematiche respiratorie acute di varia natura, necessitano della somministrazione di gas caldi ed umidificati con ossigeno addizionale, regolabile ad alti flussi. L’apparecchiatura garantisce la minima invasività, con una tecnologia, applicata al controllo del paziente, che non è disturbante per il paziente stesso. Ogni terapia beneficia, infine, di processi di umanizzazione che prevedono ausili anche di tipo ludico. Mi piace ricordare, a questo proposito, che il paziente pediatrico ospedalizzato trae beneficio anche dai piacevoli momenti di aggregazione, agevolati dalla donazione di un televisore a schermo panoramico su cui saranno proiettati fiabe o documentari a fini educativi”.