Ringraziamenti al termine del mandato da Rappresentante del Gruppo dei Lettori del Premio Acqui Storia di Claudio Bonante

Egregio Direttore,

Dopo due anni intensi e stimolanti, a decorrere da sabato 24 febbraio ho terminato il mandato di Rappresentante dei Lettori per la sezione romanzo storico del Premio Acqui Storia. Volevo affidare a questa lettera il mio sincero ringraziamento con l’espressione di forti sentimenti di amicizia nei confronti di tutti coloro che mi hanno affiancato in questo ruolo.

Un ringraziamento particolare rivolgo ai colleghi Rappresentanti che hanno condiviso con me questa esperienza, rappresentando i Lettori per le sezioni storico-scientifica e storico-divulgativa del Premio Acqui Storia. Nell’edizione 2016 del Premio ho avuto infatti al mio fianco Riccardo Blengio, che conoscevo già come valente amministratore locale e che ho potuto apprezzare anche in questo contesto, e Maria Letizia Azzilonna, insegnante dalle grandi qualità, che ha permesso di poter avvicinare ancora di più il Gruppo dei Lettori al mondo della scuola.

Non posso inoltre che esprimere apprezzamenti positivi per coloro i quali mi hanno affiancato nell’edizione 2017. Parlo di Roberto Capra, che conosco fin dalle scuole elementari e che ha confermato anche in questa veste le sue doti organizzative e le sue competenze, e Chiara Fogliati, giovanissima studentessa universitaria, che si è rivelata una collega (e amica) preziosa e affidabile: per Roberto e Chiara il mandato dura ancora un anno e sono certo che sapranno confermare e migliorare le qualità dimostrate fino ad ora.

Insieme a tutti loro ho cercato di svolgere nel miglior modo possibile i compiti legati al ruolo da me ricoperto all’interno del Gruppo dei Lettori.

Un sincero sentimento di riconoscenza va a Carlo Sburlati per i tanti consigli, all’Assessore alla Cultura per la sua disponibilità e alla Segretaria del Premio Acqui Storia, la Dott.sa Simona Perocco, per l’aiuto e la collaborazione di questi due anni.

Sono intimamente convinto di aver svolto il mio mandato con impegno e serietà e sono soddisfatto delle tante iniziative che il Gruppo dei Lettori ha organizzato in questi due anni: penso all’incontro su Giacomo Bove organizzato in collaborazione con l’Associazione Giacomo Bove & Maranzana, al convegno sull’impresa di Alessandria d’Egitto del 1941 (che vide la partecipazione, tra gli altri, dello storico Luciano Garibaldi), all’incontro-dibattito con Toni Capuozzo, al convegno sulle stretegie di cybersecurity nel panorama globale e alla presentazione del romanzo storico “Schegge di memoria” di Isabella Pileri Pavesio. Le iniziative non sono quindi di certo mancate, spaziando dalla storia locale alla storia nazionale, senza tralasciare tematiche di storia contemporanea intrecciate con la geopolitica, dimostrando la vivacità e la pluralità di interessi del Gruppo dei Lettori.

Sono inoltre fiero del contributo che il Gruppo dei Lettori da, ormai ogni anno, alle scuole superiori partecipanti ai Laboratori di Lettura: contributi che le scuole utilizzano per l’acquisto di materiale didattico e strumentazioni utili allo svolgimento delle lezioni.

Ai Lettori rivolgo il mio grazie più caloroso, con l’affermazione che considero un raro privilegio l’essere stato, per due anni, un loro Rappresentante.

Continuerò ora a dare il mio contributo come Lettore all’interno del Gruppo, di cui faccio parte ormai da dieci anni, proseguendo altresì nel mio impegno con il Comitato 10 Febbraio, del quale sono responsabile provinciale per Alessandria, al fine di promuovere il ricordo dei martiri delle foibe e degli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia.

A Egle Migliardi, neo-eletta Rappresentante del Gruppo dei Lettori per la sezione romanzo storico, un caloroso “buon lavoro” e l’augurio che, giunta a sua volta al termine del mandato di Rappresentante dei Lettori, possa lasciare con la mia stessa soddisfazione e consapevolezza di quanto di buono sia stato fatto.

Claudio Bonante