Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

AMD svela le CPU desktop Ryzen 9000 e Zen 5 è al centro della scena al Computex 2024

AMD svela le CPU desktop Ryzen 9000 e Zen 5 è al centro della scena al Computex 2024

Durante il keynote del Computex 2024 di AMD, la CEO di AMD, la Dott.ssa Lisa Su, ha presentato e annunciato ufficialmente la prossima generazione di processori Ryzen dell’azienda. Quella di oggi segna la prima rivelazione dell’attesissima microarchitettura Zen 5 di AMD per tutta la serie Ryzen 9000, che è destinata a portare numerosi progressi rispetto alla serie di desktop Zen 4 e Ryzen 7000, che verrà lanciata nel luglio 2024.

AMD ha presentato quattro nuove SKU utilizzando la sua microarchitettura Zen 5. Il processore AMD Ryzen 9 9950X sarà la nuova ammiraglia consumer, con 16 core CPU e una frequenza di boost massima veloce di 5,7 GHz. Altri SKU includono 6, 8 e 12 core, offrendo agli utenti una varietà di conteggi di core e thread. Tutti e quattro questi chip iniziali saranno chip della serie X, il che significa che avranno moltiplicatori sbloccati e TDP/velocità di clock più elevate.

In termini di prestazioni, AMD pubblicizza un aumento medio (incrementale) dell’IPC nei carichi di lavoro desktop Zen 5 del 16%. Dato che le velocità turbo dei nuovi chip desktop Ryzen rimangono sostanzialmente identiche a quelle dei predecessori Ryzen 7000, ciò dovrebbe tradursi in aspettative prestazionali simili per i nuovi chip.

La serie AMD Ryzen 9000 verrà lanciata anche sul socket AM5, che ha debuttato con la serie Ryzen 7000 di AMD e rappresenta l’impegno di AMD per la longevità del socket/piattaforma. Insieme alla serie Ryzen 9000 arriveranno una coppia di nuovi chipset ad alte prestazioni: il chipset X870E (Extreme) e il normale chipset X870. Le caratteristiche principali che i fornitori includeranno nelle loro schede madri specifiche rimangono indeterminate. Tuttavia, sappiamo che le porte USB 4.0 sono standard sulle schede X870E/X870, insieme a PCIe 5.0 sia per la grafica PCIe che per l’archiviazione NVMe, con un supporto maggiore previsto per il profilo di memoria AMD EXPO rispetto alle generazioni precedenti.

AMD Ryzen 9000: porta fino a 16C/32T di Zen 5 sul desktop

Zen 5 è l’ultimo progresso di AMD nella microarchitettura Ryzen. Sebbene AMD non abbia rivelato molti dettagli tecnici, conosciamo alcune nuovissime funzionalità che Zen 5 offrirà.

Generazioni di CPU desktop AMD
Anand Tech Ryzen9000
(Creste di granito)
Ryzen7000
(Raffaello)
Ryzen 5000
(Vermeer)
Architettura della CPU Zain 5 Zain 4 Zain 3
Core della CPU Fino a 16C/32T Fino a 16C/32T Fino a 16C/32T
Architettura dell’unità di elaborazione grafica acido desossiribonucleico2 acido desossiribonucleico2 Niente
Core della GPU 2 2 Niente
memoria DDR5-5600 DDR5-5200 DDR4-3200
piattaforma AM5 AM5 AM4
Corsie PCIe per la CPU 24x PCIe 5.0 24x PCIe 5.0 24x PCIe 4.0
Processo di fabbricazione CCD: TSMC N4
IOD: TSMC N6
CCD: TSMC N5
IOD: TSMC N6
CCD: TSMC N7
IOD: GloFo 12 nm

Date le differenze architetturali tra le ultime due generazioni (Zen 4 e Zen 3) e Zen 5, sappiamo che AMD sta utilizzando un nuovo processo di produzione per i suoi chip desktop Ryzen 9000. Mentre molti hanno propagandato e ipotizzato che Zen 5 per desktop sarà costruito su uno dei nodi N3 (3 nm) di TSMC, alcune delle nostre fonti affermano che il CCD Zen 5 sarà costruito su TSMC N4, anche se stiamo aspettando conferma ufficiale al riguardo. Questo (Aggiornamento: il CCD Ryzen consumer di TSMC da 4 nm è stato ora confermato). Inoltre, è stato confermato che la controparte mobile di AMD, la serie Ryzen AI 300 (Strix Point) da 4 nm, offre, e non abbiamo ancora visto la CPU desktop di AMD prodotta su un nodo più avanzato rispetto alla sua controparte mobile.

READ  Dragon's Dogma 2 Creator's Game è ora disponibile su PS5, passando al gioco completo

Sebbene AMD non offra uno sguardo approfondito all’architettura Zen 5 al Computex, la società ha toccato alcuni dei principali miglioramenti architetturali di Zen 4 che arriveranno con la nuova architettura della CPU. Il processo inizia con un predittore di branch migliorato, progettato per fornire maggiore precisione ed efficienza e ridurre la latenza complessiva dei cicli di istruzioni. L’architettura Zen 5 offre anche un throughput più elevato con pipeline SIMD e chipset più ampi, consentendo un’elaborazione dei dati più rapida e garantendo prestazioni complessive migliori in benchmark come CineBench, Blender e carichi di lavoro che sfruttano il set di istruzioni AVX-512.

Inoltre, Zen 5 introduce una dimensione più profonda della finestra delle istruzioni fuori ordine in tutto il suo design, consentendo un maggiore parallelismo e una migliore gestione di più istruzioni contemporaneamente all’interno di una pipeline.

Ci sono anche alcuni punti nell’architettura Zen 5 in cui AMD ha raddoppiato risorse o prestazioni. La larghezza di banda della memoria da L2 a L1 ne è un esempio, offrendo alla gerarchia della cache un significativo aumento della larghezza di banda che consentirebbe un trasferimento dei dati più veloce all’interno dei singoli core della CPU. AMD dichiara inoltre migliori prestazioni IA nell’inferenza e nei carichi di lavoro AVX-512. In particolare, il supporto AMD AVX-512 su Zen 4 è stato implementato utilizzando una SIMD a 256 bit su due cicli, quindi questo potrebbe essere un segno che AMD ha espanso le SIMD AVX-512 a una larghezza completa di 512 bit nell’architettura Zen 5. (Aggiornamento: confermato da allora da AMD, lo Zen 5 ora ha un chip SIMD completo da 512 bit per elaborare le istruzioni AVX-512)

Collettivamente, questi miglioramenti mirano a fornire miglioramenti prestazionali significativi rispetto alla precedente microarchitettura Zen 4, con AMD che pubblicizza un aumento IPC medio (geomanico) del 16% rispetto allo Zen 4 nei carichi di lavoro desktop. Tuttavia, vale la pena notare che il punteggio più alto in questo set di benchmark è nel benchmark GeekBench 5.3 AES XTS, che sfrutta le estensioni VAES512 e VAES256 al set di istruzioni AVX-512. Quindi le modifiche al SIMD AVX-512 di AMD hanno un grande impatto in particolare su questo benchmark (anche se non esclusivamente).

Sopra è una vista di un chip Ryzen serie 9000 con due core complex dies (CCD), che illustra la configurazione e il layout del silicio. Come con le generazioni precedenti di processori Ryzen, è presente un grande die di input/output centrale (IOD), attraverso il quale vengono instradate tutte le operazioni di I/O e di memoria. Per quanto riguarda i CCD, ogni die ha ancora una volta 8 core CPU, con AMD che equipaggia i chip Ryzen con 1 o 2 CCD a seconda della SKU. I nuovi CCD Zen 5 sono prodotti utilizzando uno dei processi a 4 nm di TSMC (AMD non ha confermato quale), un modesto downgrade rispetto al processo N5 utilizzato nei CCD Zen 4.

Nel frattempo, sebbene AMD non abbia confermato che stia riutilizzando qui l’IOD della serie Ryzen 7000, tutti i segnali attualmente indicano che l’IOD Ryzen 9000 è simile o identico ad esso. In particolare, è realizzato utilizzando lo stesso processo TSMC N6, con le stesse due GPU RDNA, e offre le stesse capacità I/O off-chip (anche se quest’ultima è dettata anche dal socket AM5).

READ  Si dice che il Samsung Galaxy S23 porterà un significativo salto di prestazioni

I chipset Ryzen 9000 di AMD presenteranno anche un supporto di memoria simile a quello dei loro predecessori, con AMD che si atterrà alla memoria DDR5. Tuttavia, AMD nota che i prossimi chipset delle schede madri X870E e X870 consentiranno file di memoria EXPO più veloci rispetto a quelli presenti in Zen 4. Al momento, AMD non ha rivelato le specifiche di memoria JEDEC per le quattro SKU Ryzen 9000 annunciate oggi. Tuttavia, ci aspettiamo di saperne di più prima del lancio della famiglia Ryzen 9000 nel luglio 2024. Secondo le pagine dei prodotti AMD pubblicate dopo il keynote, la famiglia Ryzen 9000 raggiungerà le velocità JEDEC DDR5-5600 per le configurazioni in garanzia.

Processori AMD Ryzen serie 9000
Microarchitettura Zen 5 (serie Granite)
Anand Tech Nuclei/
Discussioni
una base
Ripetizione
Turbocompresso
Ripetizione
L2
cache
L3
cache
TDP Progetto di rinnovamento dei sistemi di gestione
Ryzen99950X 16C/32T 4,3 GHz 5,7GHz 16MB 64MB 170 watt Da definire in seguito
Ryzen99900X 12C/24T 4,4 GHz 5,6GHz 12MB 64MB 120 watt Da definire in seguito
Ryzen79700X 8C/16T 3,8GHz 5,5 GHz 8 MB 32MB 65 watt Da definire in seguito
Ryzen 5 9600X 6C/12T 3,9GHz 5,4GHz 6MB 32MB 65 watt Da definire in seguito

L’annuncio di AMD del desktop Zen 5 e dell’imminente Ryzen 9000 introduce quattro SKU della serie X al momento del lancio, consentendo l’overclocking e arrivando con moltiplicatori della CPU sbloccati. La SKU di punta, Ryzen 9 9950X, presenta 16 core, un boost clock massimo di 5,7 GHz, 80 MB di cache suddivisi tra 64 MB di L3 e 16 MB di L2 (1 MB per core L2) e 170 W TD con me. Ryzen 9 9900X offre 12 core, un boost clock massimo di 5,6 GHz, 64 MB di cache L3 e un TDP da 120 W.

Scendendo nella gamma Ryzen 9000 c’è il Ryzen 7 9700X, che viene fornito con 8 core, un boost clock massimo di 5,5 GHz, 32 MB di cache L3 e un TDP da 65 W. Infine, la SKU entry-level, Ryzen 5 9600X, ha solo 6 core, un boost clock massimo di 5,4 GHz, 32 MB di cache L3 e un TDP da 65 W.

La diapositiva successiva si riferisce al chip Zen 5 di punta. Il Ryzen 9 9950X compete con l’attuale Intel Core i9-14900K di 14a generazione. Nelle attività di produttività e creazione di contenuti, Ryzen 9 9950X mostra un miglioramento del 7% in Procyon Office, un aumento del 10% in Puget Photoshop e un aumento del 21% in Cinebench R24 nT. Ancora più importante, mostra un aumento delle prestazioni del 55% nel freno a mano e un aumento del 56% nel mixer.

È interessante notare che i dati di gioco mostrano guadagni marginali in alcuni giochi, sebbene evidenzino aumenti più significativi in ​​altri. I test interni di AMD mostrano che il Ryzen 9 9950X supera l’Intel Core i9-14900K del 4% in Borderlands 3, del 6% in Hitman 3 e del 13% in Cyberpunk 2077. Inoltre, ottiene un miglioramento del 16% in F1 2023, un aumento Aumento del 17% in DOTA 2 e aumento del 23% in Horizon Zero Dawn.

Come accennato, AMD è impegnata ad estendere la longevità del suo socket AM5, almeno molto più di quanto altri fornitori offrono con il lancio e gli aggiornamenti della propria CPU. Pertanto, la serie Ryzen 9000 di AMD funziona sull’attuale piattaforma AM5. Sebbene Ryzen 9000 sia completamente compatibile con le schede madri della serie 600 esistenti, AMD ha anche preparato due nuovi chipset per schede madri della serie 800 per il lancio di Zen 5 sui desktop. I chipset X870E (Extreme) e X870 saranno presenti su diverse nuove schede madri al momento del lancio, e gran parte del Computex di questa settimana sarà costituito dai fornitori di schede madri (per lo più aziende locali taiwanesi) che mostreranno i loro nuovi prodotti.

READ  Il primo vero sguardo al Google Pixel 8 Pro è stato rivelato nelle immagini di prova trapelate

AMD ha fornito solo alcuni dettagli sui chipset X870E e X870. Da notare in particolare che il supporto USB 4.0 sarà standard su tutte le schede madri X870(E), mentre era opzionale sulle schede della serie X670(E). Le schede X870(E) avranno anche il supporto Wi-Fi 7 (rispetto alla 6E della serie 600) e almeno uno slot PCIe 5.0 NVMe sarà ancora obbligatorio. AMD rileva inoltre che le schede madri costruite su entrambi i sistemi “presentano 44 corsie PCIe totali”, che possono essere suddivise in 24 corsie dalla CPU e altre 20 corsie provenienti dal chipset.

Confronto dei chipset AMD AM5
caratteristica X870E X870 X670E X670 B650E
CPU PCIe (PCIe) 5.0 5.0 5.0 4.0 5.0
PCIe per CPU (slot M.2) Almeno uno slot PCIe 5.0
Corsie PCIe totali per la CPU 24
Corsie PCIe chipset (max) 4.0: 12
3.0:8
4.0: 8
3.0:4
4.0: 12
3.0:8
4.0: 8
3.0:4
USB4 È obbligatorio
(Discreto, richiede 4 corsie del chipset PCIe 4.0)
La mia scelta
Porte SATA (massimo) 8 4 8 8 4
Supporta DDR5 Quad-canale (bus a 128 bit)
Wifi Wi-Fi 7 (separato) WiFi 6E (separato)
Supporta l’overclocking della CPU
Supporto per l’overclocking della memoria
N. di patatine 2 1 2 2 1
Silicone ASMedia Promontorio 21
disponibile Luglio 2024 Luglio 2024 Settembre 2022 Settembre 2022 Ottobre 2022

Al momento, diverse risorse AMD sono in conflitto tra loro riguardo al PCIe 5.0, o almeno non hanno del tutto le idee chiare a riguardo. secondo Pagina del chipset AMD AM5Sia l’X870 che l’X870E dispongono di un’interfaccia PCIe 5.0 sia per le linee CPU NVMe che per le linee CPU PEG. Tuttavia, il comunicato stampa di AMD afferma che l’X870E “presenta 24 corsie PCIe 5.0, con 16 corsie grafiche dedicate”, il che significa che l’X870 vanilla non richiederà il supporto PCIe 5.0. Stiamo esaminando AMD e i suoi fornitori di schede madri per saperne di più.

Guardando dietro al cofano, AMD ha confermato che i nuovi chipset non sono basati su nuovo silicio. Invece, l’azienda utilizza lo stesso design ASMedia del chipset X670/B650: il controller Promontory 21 poiché i set di funzionalità delle nuove schede madri X870E/X870 sono sostanzialmente simili a quelle di Quando si utilizzano controller esterni più recenti come Wi-Fi. 7, ovviamente non è necessario modificare il chipset stesso. Anche se non ci sono grandi cambiamenti, solleva la questione del perché AMD salterebbe una generazione nella sua nomenclatura (serie 700 qualcuno?) e passerebbe direttamente al chipset della serie 800.

Si prevede che la serie AMD Ryzen 9000, inclusi Ryzen 9 9950X (16C/32T), Ryzen 9 9900X (12C/24T), Ryzen 7 9700X (8C/16T) e Ryzen 5 9600X (6C/12T) entry-level arriverà sui canali di vendita al dettaglio nel luglio 2024. Al momento in cui scrivo, AMD non ha fornito i prezzi.