Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Anthony Edwards, il Team USA sopravvive al Montenegro “complicato” alla Coppa del Mondo FIBA

Anthony Edwards, il Team USA sopravvive al Montenegro “complicato” alla Coppa del Mondo FIBA

MANILA, Filippine – Gli americani non hanno tirato bene la palla, la palla non si muoveva così velocemente da un compagno di squadra all’altro e sicuramente non rimbalzavano.

Andando avanti, il loro avversario perdente ha messo insieme un eccellente piano di gioco e lo ha quasi eseguito alla perfezione.

Ma al Montenegro ci sarebbe voluto poco per sconvolgere il Team USA, e non ce l’hanno fatta.

Antonio Edwardsdopo essersi assicurato che il Team USA avrebbe vinto le due partite successive, ha segnato tutti i 17 punti nel secondo tempo, Austin Reeves Ha realizzato un 3 tempestivo e gli americani hanno battuto il Montenegro 85-73 in una partita del secondo turno della Coppa del Mondo FIBA.

Edwards, che rimane il capocannoniere della squadra in coppa, ha superato uno 0 su 5 iniziale nel primo tempo, che si è concluso con il Montenegro in vantaggio per 39-38.

“Mi sentivo come se avessi deluso la mia squadra nel primo tempo”, ha detto Edwards. “Ad esempio non ero aggressivo, ho smesso di tirare dopo essere andato 0 su 5, quindi sono cose che normalmente non faccio. Quindi ho dovuto parlare con me stesso nello spogliatoio per poter andare avanti.

Gli americani, che si sono assicurati un posto nei quarti di finale con la vittoria della Lituania sulla Grecia venerdì, affronteranno la Lituania domenica alle 8:40 ET.

Edwards ha segnato il suo primo tiro in casa alle 9:25 del terzo quarto e ha segnato ancora sul possesso palla successivo. Ha chiuso il periodo con 10 punti, chiaramente sulla buona strada dopo che Stern si è concesso a se stesso, chiudendo la partita con un 7 su 16 al tiro con tre rimbalzi e quattro palle perse.

Vai più in profondità

“Non abbiamo Kobe”: il percorso di Anthony Edwards per diventare MVP e MVP del Team USA

La partita è stata ancora tesa fino a quando mancavano meno di tre minuti alla fine. Reeves, che ha segnato 12 punti complessivi, ha segnato un 3 con 2:48 rimanenti portandosi in vantaggio per 75-68: il più grande vantaggio degli Stati Uniti fino a quel momento. Ha dato la danza del “ghiaccio nelle vene” mentre il colpo veniva spruzzato, e non stava scherzando. Con il modo in cui il Montenegro ha mantenuto la leadership grazie ad un enorme vantaggio sul vetro e ai canestri puntuali del team NBA All-Star, Chicago Bulls grande Nikola VucevicIl tiro di Reeves è stato decisivo.

READ  Il Manchester United ha raggiunto un accordo Mason Mount con il Chelsea per un valore fino a 60 milioni di sterline

“È stato ovviamente un colpo grosso”, ha detto Reeves. “È uno di quegli spettacoli in cui se entro sto bene. In caso contrario, sai, tutti mi guardano di sbieco.

entro due minuti, Jaren Jackson JrIl gancio di Skyhook, la posizione di Mikal Bridges e il 2 piedi di Edwards lo hanno messo fuori portata. Jackson, che ha avuto problemi con i falli nel primo tempo, ha chiuso con 11 punti ma non ha tirato giù nessun rimbalzo. Bridges ha segnato 10 punti, come ha fatto lui Teresa Halliburtonche ha condotto con sei assist dalla panchina.

Invece era Halliburton Jalen Brunson Quale allenatore del Team USA Steve Kerr era in campo nei minuti finali.

“Mi sentivo come se sia Ty che Austin stessero giocando alla grande”, ha detto Kerr. “Siamo tornati da Ant e JJ e abbiamo deciso di tenere quei ragazzi a terra. Ed è una buona formazione. Penso che avremo quella formazione contro la Germania (nella stagione espositiva) se non sbaglio. Quindi, è una formazione di cui ci fidiamo e ci piacciono, e hanno giocato bene e con un buon ritmo hanno portato a termine.” la missione.

Ora, per la carneficina.

Si comincia con Montenegro e Vucevic, che chiudono con 18 punti e 16 rimbalzi. Sono numeri forse vistosi e prevedibili. È l’unico giocatore NBA attuale nella sua squadra e due volte All-Star.

Ciò che non sarebbe potuto succedere (ma è successo) è stato il vantaggio complessivo del Montenegro per 49-31 sul vetro. La squadra di Vučević ha ottenuto 22 punti di seconda chance. Ha cercato di sfruttare il suo netto vantaggio in termini di dimensioni (Josh Hart, alto 6 piedi e 5, è partito da quattro) e ha attaccato sul palo, dando problemi a Jackson nel primo quarto.

READ  I Giants aspettano Kyle Harrison al debutto in MLB martedì contro i Phillies - NBC Sports Bay Area e California

L’unico altro marcatore del Montenegro in doppia cifra è stato il diplomato dello Youngstown State Kendrick Perry (14 punti), ma se non fosse stato per ben 22 palle perse (la pressione di Haliburton-Reeves-Hart aveva qualcosa a che fare con questo), avrebbe potuto ottenere il risultato più grande. Nella storia del basket del paese.

“Sapevo che avremmo vinto”, ha detto Edwards, ammettendo che la sua garanzia di mercoledì gli era passata per la mente quando la partita era vicina. “Sì, signore. Sapevo che saremmo andati, sapevo che avremmo vinto dall’inizio. Voglio dire, hanno fatto molti tiri. “

Ebbene no, in realtà il Montenegro ha segnato lo stesso numero di field goal della squadra di Edwards. Gli americani hanno tirato 5 su 19 da 3 punti, ma nel primo tempo erano solo 1 su 9. Hanno assistito su 19 dei 30 field goal, ma la palla è rimasta bloccata nelle mani di Edwards e nel palo, più di quanto Kerr, che ha elogiato il passato movimento della palla del Team USA, era abituato. Hanno anche sbagliato 10 tiri fallosi su 30, con grande dispiacere dell’esperto di tiro statunitense e consulente di viaggio Chip England.

“Sono una squadra difficile contro cui giocare”, ha detto Reeves. “Stanno cercando di rovinare la partita. Stanno cercando di rallentarla, di renderla una partita con un possesso palla basso, e questo è l’opposto di quello che vogliamo fare. Quindi abbiamo dovuto capirlo nel secondo tempo e ha fatto grandi giocate lungo il percorso.”

“È stato positivo per noi giocare una di queste partite e trovarci in situazioni difficili, quindi sappiamo come affrontare e giocare in tali avversità”.

READ  La NFL stabilisce l'ora e la data di inizio della partita tra Giants e Eagles

Paolo Banchero (otto punti, quattro rimbalzi) ha giocato con la mano destra, gravemente immobilizzata a causa dell’infortunio al pollice riportato contro la Grecia all’andata. Bobby Portis ha visto minuti prolungati ma ha effettuato solo 1 tiro su 6.

Gli americani ora sono in vantaggio per 4-0 e la cosa peggiore che potrebbero fare è finire la partita 4-1 dopo due inning. Se perde contro la Lituania, il Team USA vincerà il tie-break contro la Grecia grazie alla vittoria al primo turno. Con la sconfitta di venerdì il Montenegro è stato eliminato dal torneo.

Ma se gli Stati Uniti avessero perso questo venerdì, ne sarebbe seguito il caos dello spareggio. E ricordate, anche ai Mondiali è in gioco la qualificazione olimpica. Il Team USA deve finire tra i primi due tra tutte le squadre americane in Coppa, e attualmente sono ancora presenti Canada, Porto Rico, Repubblica Dominicana e Brasile.

Quindi sì, faremmo meglio a lavorare su quelle tavole. E quei 3. E tiri liberi.

“Pensavo che Black Mountain fosse fantastico”, ha detto Kerr. “Questa è una squadra davvero ben allenata. Avevano il loro piano di gioco. Tutti conoscevano i loro ruoli e lo hanno eseguito. Penso che abbiano ottenuto (23) rimbalzi offensivi e abbiano cercato di martellarci dentro. Ma sono orgoglioso del nostro ragazzi. La nostra serata non è stata offensiva.”

“Guarderemo il nastro. Non pensavo che avessimo mosso bene la palla, ed è per questo che ci siamo messi nei guai che abbiamo fatto. Ma queste partite accadranno e devi essere in grado di combatterli e penso che i nostri ragazzi abbiano fatto un ottimo lavoro in questo.”

(Foto di Austin Reeves e Anthony Edwards: Stephen Gosling/NBAE tramite Getty Images)