Luglio 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Biden corre per espandere l’alleanza contro la Russia, ma affronta resistenza

Biden corre per espandere l’alleanza contro la Russia, ma affronta resistenza

WASHINGTON – Già prima dell’inizio della guerra in Ucraina, una coalizione internazionale si è riunita per radunare il mondo contro l’invasione russa così rapidamente che il presidente Biden poi meravigliato In “Scopo e unità trovati in mesi che ci vorrebbero anni per raggiungere”.

Ora, con il conflitto che entra nel suo quarto mese, i funzionari statunitensi affrontano la deludente realtà dei potenti alleanza dei paesi Estendere dal Nord America attraverso l’Europa fino all’Asia orientale potrebbe non essere sufficiente per rompere l’incombente situazione di stallo in Ucraina.

Con crescente urgenza, l’amministrazione Biden sta cercando di persuadere o persuadere i paesi che Washington considera neutrali nel conflitto – inclusi India, Brasile, Israele e gli stati arabi del Golfo – a unirsi alla campagna di sanzioni economiche, sostegno militare e pressione diplomatica per continuare isolare la Russia e porre fine definitivamente alla guerra. Finora, pochi, se non nessuno, erano disposti, nonostante la loro presenza Partnership con gli Stati Uniti Su altri importanti problemi di sicurezza.

Il signor Biden si imbarcherà in una straordinaria avventura diplomatica e politica quest’estate In programma di visitare l’Arabia Sauditache aveva definito un “emarginato”. Giovedì ha incontrato il presidente brasiliano Jair Bolsonaro a margine del Vertice delle Americhe a Los Angeles. Il signor Bolsonaro ha visitato Mosca una settimana prima che la Russia invadesse e dichiarasse l’Ucraina “simbiosi” Con il presidente Vladimir Putin.

A Los Angeles, Bolsonaro ha anticipato qualsiasi spinta di Biden per la Russia, dicendo che mentre il Brasile è rimasto aperto ad aiutare a porre fine alla guerra, “data la nostra dipendenza da alcuni giocatori stranieri, dovremmo stare attenti”.

“Ho un paese da gestire”, ha detto.

I funzionari statunitensi riconoscono le difficoltà nel cercare di convincere i paesi che possono bilanciare i propri interessi con la spinta degli Stati Uniti e dell’Europa a isolare la Russia.

“Uno dei maggiori problemi che dobbiamo affrontare oggi è la questione della recinzione”, ha detto martedì Samantha Power, capo dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale, dopo aver affrontato gli sforzi dell’amministrazione per promuovere la libertà di parola e elezioni eque. e altre democrazie contro leader autoritari in tutto il mondo.

Ha detto che sperava che le atrocità russe in Ucraina avrebbero convinto le nazioni neutrali a unirsi all’alleanza contro Mosca, “dato il nostro interesse collettivo per le regole della strada che tutti desideriamo vedere e nessuno di noi desidera vedere usato contro i nostri cittadini”.

La Russia ei suoi partner, in particolare la Cina, hanno denunciato gli sforzi del governo statunitense per espandere l’alleanza, che oltre ai paesi europei comprende Canada, Giappone, Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda.

“Nel mondo moderno, è impossibile isolare un paese, soprattutto un paese enorme come la Russia”, ha detto giovedì il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, secondo i media statali.

READ  La NATO risponderà se si verifica un danno intenzionale al gasdotto del Mar Baltico - Presidente della NATO

A Pechino, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha affermato lunedì che gli Stati Uniti hanno “costretto i paesi a schierarsi nel conflitto tra Russia e Ucraina e hanno arbitrariamente minacciato di imporre sanzioni unilaterali e giurisdizione a lungo termine”. “Non è questa diplomazia repressiva?” ha aggiunto.

La valuta russa, il rublo, è crollata poco dopo che Putin ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina a febbraio. ma da allora rimbalzare Mentre la Russia continua a guadagnare valuta forte esportando energia e altri beni in molti paesi, tra cui Cina, India, Brasile, Venezuela e Thailandia.

Per alcuni paesi, la decisione di allinearsi con gli Stati Uniti potrebbe avere conseguenze di vita o di morte. Washington avverte i paesi africani colpiti dalla siccità Non comprare cereali La Russia l’ha rubato all’Ucraina in un momento in cui i prezzi del cibo sono alle stelle e milioni di persone potrebbero morire di fame.

ha affermato Michael John Williams, professore di scienze delle relazioni internazionali alla Syracuse University ed ex consigliere della NATO.

“Washington pensa che l’Occidente vincerà questa guerra, ma il Cremlino crede che vincerà nell’Est e nel Sud del mondo”, ha affermato Williams.

In una votazione di marzo su a Risoluzione delle Nazioni Unite Condannando l’aggressione della Russia contro l’Ucraina, 35 paesi si sono astenuti dal votoLa maggior parte di loro proviene dal Medio Oriente, dall’Africa e dall’Asia meridionale. Ciò ha allarmato i funzionari statunitensi ei loro alleati, che hanno tuttavia notato che 141 dei 193 paesi hanno incolpato la Russia. Solo cinque paesi – inclusa la Russia – hanno votato contro il provvedimento.

Il Brasile ha votato per condannare la Russia e Bolsonaro ha insistito affinché i negoziati mettessero fine alla guerra. Ma il suo Paese continua a importare fertilizzanti dalla Russia e dalla Bielorussia, alleata di Mosca.

India e Sud Africa si sono astenute entrambe dal votare alle Nazioni Unite. L’India ha una partnership strategica di lunga data con la Russia e da essa dipende per petrolio, fertilizzanti e attrezzature militari. L’amministrazione Biden ha avuto un po’ di fortuna Convinci l’India a unirsi alla sua alleanza.

Funzionari indiani affermano che le loro importazioni dalla Russia sono modeste. Durante una visita a Washington ad aprile, il ministro degli Esteri indiano, Subrahmanyam Jaishankar, ha respinto le domande sulla questione, affermando che “è probabile che i nostri acquisti totali per questo mese siano inferiori a quelli che l’Europa sta facendo nel pomeriggio”.

“Quindi potresti pensarci”, disse.

Ma ora l’Europa sta riducendo le sue importazioni di energia, in un embargo parziale sul petrolio russo, mentre lo fa l’India Si dice nelle conversazioni Con Mosca ad aumentare i suoi già crescenti acquisti di greggio.

READ  Kherson: la Russia aiuta a evacuare i civili dall'area occupata mentre l'Ucraina guadagna

Le relazioni del Sud Africa con la Russia risalgono alla Guerra Fredda, quando l’Unione Sovietica sostenne il movimento anti-apartheid che cambiò le dinamiche di potere interne del Paese.

Il commercio tra i due paesi è modesto, ma il Sudafrica, come molti altri paesi, sospetta da tempo il colonialismo occidentale e gli Stati Uniti come una superpotenza senza rivali. Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa La NATO è stata accusata Ha provocato la Russia nella guerra e ha chiesto la ripresa dei colloqui diplomatici. In una telefonata ad aprile, il signor Biden lo ha esortato ad accettare una “risposta internazionale chiara e unita all’aggressione russa in Ucraina”, secondo lui. Dichiarazione della Casa Bianca.

un mese dopo, Si lamentò il signor Ramaphosa L’impatto del conflitto sui paesi “astanti” che secondo lui “soffrirebbe anche delle sanzioni imposte alla Russia”.

Brasile, India e Sud Africa – insieme a Russia e Cina – sono membri di un gruppo di paesi Rappresenta un terzo dell’economia mondiale. In una riunione online dei ministri degli esteri del gruppo il mese scorso, Mosca Offerto per creare raffinerie di petrolio e gas con i suoi partner. Il gruppo ha anche discusso di espandere i suoi membri ad altri paesi.

Altri paesi che si sono astenuti dal voto delle Nazioni Unite, tra cui Uganda, Pakistan e Vietnam, hanno accusato la coalizione guidata dagli Stati Uniti contro la Russia di aver interrotto ogni possibilità di colloqui di pace con il suo sostegno militare all’Ucraina. Funzionari statunitensi ed europei affermano che le armi e le informazioni fornite servono solo ad aiutare l’Ucraina a difendersi dall’esercito russo.

La crescente urgenza nell’amministrazione Biden è incarnata nei piani del presidente di visitare l’Arabia Saudita, nonostante la sua precedente condanna. atti fatali e potenziale crimini di guerra. Gli sforzi di Biden, già criticati dai massimi democratici, mirano in parte a convincere l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti a collaborare con l’Ucraina. Un obiettivo è che questi paesi coordinino un aumento significativo della produzione di petrolio per aiutare a ridurre i prezzi globali mentre gli Stati Uniti, l’Europa e altri paesi boicottano il petrolio russo.

I funzionari statunitensi sono rimasti delusi dalla dichiarata neutralità degli stati arabi del Golfo, che acquistano armi americane e fanno pressione su Washington per le sue politiche contro l’Iran, il loro principale avversario.

READ  L'Italia deve affrontare un nuovo allarme siccità mentre i canali di Venezia si prosciugano

Israele, che acquista armi statunitensi ed è il più stretto alleato degli Stati Uniti in Medio Oriente, ha espresso la sua solidarietà all’Ucraina. Allo stesso tempo, però, lo è Resisti a sostenere alcune sanzioni e critiche dirette dalla Russia.

Fino a quando Biden non si è offerto di incontrarlo a Los Angeles, Bolsonaro ha indicato che non sarebbe salito in cima alla maggior parte dei capi di stato dell’emisfero. C’è voluto l’ex senatore del Connecticut Christopher J. Dodd, consigliere speciale del vertice, un appello diretto per convincere il Brasile a partecipare.

Valentina Sader, esperta brasiliana presso il Consiglio Atlantico, ha affermato che l’amministrazione Biden dovrebbe continuare a parlare con Bolsonaro di Le relazioni del Brasile con la Russia e Cina.

Ma ha detto che era improbabile che Bolsonaro si allontanasse da Putin. “Il Brasile tiene conto dei suoi interessi”, ha affermato la signora Sader.

I funzionari statunitensi sono giunti alla stessa conclusione sulla Cina, che è il partner strategico più potente della Russia. Dicono che la Cina abbia chiaramente scelto di schierarsi con la Russia, come dimostra la continua enfasi dei funzionari cinesi sulle critiche di Putin agli Stati Uniti, alla NATO e ai loro paesi. Diffondere disinformazione e teorie del complotto che minano gli Stati Uniti e l’Ucraina.

Il 4 febbraio, tre settimane prima che la Russia iniziasse la sua massiccia invasione, Putin e il presidente cinese Xi Jinping si sono incontrati a Pechino mentre i due governi si sono incontrati Annuncio della partnership “Senza frontiere”..

Alla fine di maggio, Cina e Russia hanno tenuto La prima esercitazione militare congiunta Dall’inizio della guerra in Ucraina, i bombardieri strategici hanno sorvolato i mari del nordest asiatico mentre il signor Biden era in visita in Giappone.

Ma la Cina si è anche astenuta dal fornire aiuti economici o militari alla Russia, però Richieste da MoscaDicono i funzionari statunitensi. Signor Biden Il signor Shi ha avvertito In una videochiamata a marzo in cui si diceva che ci sarebbero state “conseguenze” se la Cina avesse fornito aiuti materiali alla Russia, funzionari e uomini d’affari cinesi temevano che le loro società potessero subire sanzioni se le società fornissero un sostegno significativo alla Russia.

“Le sanzioni secondarie stanno avendo un impatto e la Cina non vuole che ciò influisca sulle loro aziende”, ha affermato Alexander Gabiv, un membro senior del Carnegie Endowment for International Peace, che è stato recentemente… Con sede a Mosca. “Molte fonti russe mi dicono che parlano con i cinesi e non sentono risposta”.

Michael Crowley Contribuire alla redazione dei rapporti.