Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Finale di Champions League: il Real Madrid vince la 15esima Coppa dei Campioni battendo il Borussia Dortmund 2-0

Finale di Champions League: il Real Madrid vince la 15esima Coppa dei Campioni battendo il Borussia Dortmund 2-0



CNN

Poche squadre hanno affrontato il Real Madrid nella finale di Champions League con la stessa convinzione mostrata dal Borussia Dortmund sabato sera a Wembley.

Ma alla fine il risultato è stato lo stesso di sempre.

Nonostante abbia lottato e difeso per la stragrande maggioranza della finale, e a volte si sia aggrappato alla vita, il Real Madrid lascerà Londra con un quindicesimo trofeo di Coppa dei Campioni da record dopo i gol nel finale di Dani Carvajal e Vinicius Junior. I Blancos Vincere 2-0 e spezzare il cuore del Dortmund.

Thomas Cox/AFP/Getty Images

I tifosi del Real Madrid festeggiano durante la finale di Champions League contro il Borussia Dortmund.

È stata una fine particolarmente crudele per il difensore del Dortmund Ian Maatsen, che ha sbagliato inutilmente un calcio d’angolo per il colpo di testa di Carvajal prima che il Real regalasse al Real Madrid la palla per il gol di Vinicius pochi minuti dopo.

Dopo una notte di fatiche, il Real festeggia nuovamente al fischio finale della finale di Champions League, con i tifosi su un muro bianco che cantano la loro squadra imbattibile.

Il Real Madrid non veniva battuto in una finale di Coppa dei Campioni da quando perdeva 1-0 contro il Liverpool nel 1981, una serie di nove vittorie consecutive che abbracciano 43 anni e portano il numero totale di vittorie del club a 15 – più del doppio del numero che si colloca al secondo posto. . Il Milan ha preso piede.

Prima del calcio d’inizio l’atmosfera all’interno dello stadio era completamente diversa. Il famoso “Muro Giallo” risuonava forte quasi un’ora prima del calcio d’inizio, mentre veniva trasportato mattone dopo mattone, tifoso dopo tifoso da Dortmund a Wembley senza perdere un colpo.

Intuendo che la fine del Real Madrid stava avendo la meglio sui tifosi del Dortmund, Vinicius ha diretto un primo pugno verso quei tifosi vestiti di bianco per suscitare un fragoroso ruggito.

Ma, a parte quell’esplosione, sono stati i tifosi del Dortmund a fare rumore nei primi dieci minuti; I loro canti incessanti e assordanti riempiono il cupo cielo londinese sopra lo stadio di Wembley.

Ci sono poche scene nel calcio più difficili dell’affrontare il Real Madrid nella finale di Champions League.

Ma il Dortmund è stato coraggioso fin dall’inizio. La squadra di Edin Terzic passa la palla da dietro senza paura, anche se due palloni pericolosi quasi regalano la palla al Real Madrid.

Sono stati i passaggi fluidi della squadra a creare la prima vera occasione della finale, ma Julian Brandt ha preso la palla tra i suoi piedi e ha tirato a lato ed è stato solo Thibaut Courtois a colpire di testa in area di rigore.

La mossa ha scatenato un’ondata di grandi opportunità per il Dortmund.

Niklas Volkrug si fa parare un colpo di testa da distanza ravvicinata e un tiro colpisce il palo e rotola agonizzante oltre la linea di porta, mentre Karim Adeyemi ha avuto due grandi occasioni uno contro uno ma non è riuscito a trasformare nessuna delle due.

Nel corso degli anni, il Real Madrid ha sviluppato un’abilità infallibile nel realizzare un’improbabile rimonta in Champions League.

Il difensore Nacho una volta disse che la squadra aveva “magia” in queste serate europee, ma stasera sembrava che ci fosse una forza soprannaturale che impediva al Dortmund di segnare.

Le occasioni sprecate non hanno smorzato il morale dei tifosi del Dortmund, ma quasi 40.000 di loro si sono lanciati all’unisono per scuotere le fondamenta di Wembley.

È stato un primo tempo completamente dominante da parte del Dortmund, e alla squadra non importava l’impressionante record e l’aura di invincibilità del Real Madrid in questa competizione.

I giocatori del Dortmund sono stati accolti da un assordante grido di approvazione quando l’arbitro ha annunciato la fine del primo tempo. Ma i tifosi del Real sono rimasti in un silenzio attonito. Come lo sono stati per gran parte del primo tempo.

Paolo Bianco/AP

I tifosi del Real Madrid guardano con tensione la finale.

Non solo la squadra sembrava traballante in difesa, ma sembrava completamente sdentata in attacco, con ogni attacco comodamente bloccato dalla difesa del Dortmund.

È davvero uno spettacolo insolito vedere il Real Madrid annaspare così gravemente in Champions League, anche se c’è la sensazione schiacciante che il Dortmund alla fine sarà lasciato a rimpiangere tutte quelle opportunità mancate.

Ci sono stati alcuni primi segnali di vita da parte degli Uomini in bianco all’inizio del secondo tempo – la punizione di Toni Kroos è stata parata in modo sorprendente da Gregor Kupil – ma il Dortmund è tornato in vantaggio.

READ  I Braves acquisiscono Robinson Kano - MLB Trade Rumors

La squadra continua a dominare nei primi 20 minuti e Volkrug ha un’altra grande occasione che viene bloccata da Courtois.

Il portiere belga ha offerto una delle migliori prestazioni di sempre nella finale di Champions League quando il Real Madrid ha battuto il Liverpool due anni fa, ed è stato di nuovo al suo meglio dopo essere tornato dall’infortunio in tempo per la partita.

Poi accadde l’inevitabile. Prima con un colpo di testa di Carvajal e poi quando Maatsen ha passato la palla direttamente a Bellingham, permettendo all’inglese di trovare Vinicius che ha infilato la palla su Copil.

Karl Rissen/Reuters

Dani Carvajal ha segnato il primo gol del Real Madrid con uno straordinario colpo di testa.

Anche se la speranza svanì completamente mentre i rimanenti secondi di recupero scorrevano – e di fronte a migliaia di tifosi entusiasti del Real Madrid – i tifosi del Dortmund alzarono con aria di sfida le loro sciarpe e continuarono a cantare.

Pensavano di avere finalmente un momento per festeggiare quando Volkrug ha trovato il fondo della rete, ma non gli è stato concesso nemmeno quello perché il gol è stato annullato per fuorigioco.

“Campeones, Campeones olé, olé, olé”, è stato il coro dei tifosi del Real Madrid mentre Carvajal aspettava che il trofeo venisse alzato sopra la sua testa.

Sarà una notte insonne per entrambe le squadre, giocatori e tifosi, ma per ragioni molto diverse.