Luglio 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gregory McMichael dovrà affrontare un processo con l’accusa federale di crimini ispirati dall’odio nell’omicidio di Ahmaud Arbery dopo aver ritirato il patteggiamento

Gli avvocati di Gregory McMichael hanno informato la corte che il precedente patteggiamento sulle accuse di crimini ispirati dall’odio è nullo, secondo i documenti del tribunale depositati giovedì presso il tribunale distrettuale federale. Il procedimento giudiziario dovrebbe iniziare lunedì. Si è dichiarato non colpevole.

Le accuse federali includono un conteggio di interferenza con i diritti e un conteggio di tentato rapimento, secondo un atto d’accusa.
Gregory McMichael è stato dichiarato colpevole con accuse statali e condannato il mese scorso all’ergastolo per il suo ruolo nell’uccisione nel 2020 di Ahmaud Arbery, un uomo di colore che è stato inseguito e ucciso a colpi di arma da fuoco dopo aver fatto jogging vicino a Brunswick, in Georgia.
Travis McMichael, il figlio di Gregory e l’uomo che ha sparato e ucciso Arbery, si presenterà in tribunale venerdì per una modifica dell’udienza di patteggiamento, secondo il verbale del tribunale. Il suo patteggiamento con i pubblici ministeri era respinto da un giudice federale Lunedi.

Travis McMichael aveva accettato di dichiararsi colpevole di un’unica accusa di reato di odio – interferenza con i diritti – in cambio dei pubblici ministeri che gli raccomandavano di scontare 30 anni in una prigione federale.

Dopo aver completato la sentenza federale, sarebbe stato riportato in Georgia per finire la sua condanna all’ergastolo senza condizionale. Cinque di quegli ultimi anni sarebbero stati contati per il suo rilascio controllato dalla prigione federale.

I testimoni che hanno parlato all’udienza di patteggiamento di lunedì includevano un agente speciale dell’FBI, che ha testimoniato che le autorità hanno perquisito il cellulare di Travis McMichael e gli account dei social media e hanno trovato “un uso frequente di insulti razziali” in riferimento ai neri.

READ  In Myanmar, il giornalista americano Danny Fenster è stato condannato a 11 anni di carcere.

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Lisa Godbey Wood ha affermato di non essere a suo agio con le linee guida sulla condanna. Anche la famiglia di Arbery si è opposta all’accordo.

Il Dipartimento di Giustizia ha rispettato la decisione della corte di non accettare il motivo e aveva “entrato nel patteggiamento solo dopo che gli avvocati delle vittime mi hanno informato che la famiglia non era contraria”, Kristen Clarke, assistente del procuratore generale per la Divisione per i diritti civili, ha detto in una dichiarazione fornita alla CNN.

Il giudice avrebbe dovuto pronunciarsi separatamente sullo stesso patteggiamento per Gregory McMichael, ma dopo che il giudice ha rifiutato l’accordo di Travis, gli avvocati di entrambi i McMichael hanno chiesto più tempo per decidere se cambiare le loro dichiarazioni di colpevolezza.

Un terzo individuo ritenuto responsabile dell’omicidio di Arbery, il vicino William “Roddie” Bryan, è stato condannato all’ergastolo con possibilità di libertà condizionale e deve anche affrontare accuse federali di crimini ispirati dall’odio.

Alta Spells della CNN, Raja Razek, Maria Cartaya, Elliot C. McLaughlin, Angela Barajas e Melissa Alonso hanno contribuito a questo rapporto.