Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I conservatori sostengono che il servizio nazionale potrebbe stimolare l’occupazione

I conservatori sostengono che il servizio nazionale potrebbe stimolare l’occupazione
  • Scritto da Chas Geiger
  • Reporter politico

Secondo i conservatori, i giovani che assumeranno un posto a tempo pieno nelle forze armate nell’ambito del National Service Scheme potrebbero avere migliori opportunità di lavoro o di studio.

Sottolineano che ciò potrebbe portare a colloqui rapidi per programmi post-laurea nel servizio civile o nel settore privato.

Rishi Sunak ha affermato che il servizio nazionale in altri paesi ha dimostrato “quanto sia soddisfacente per i giovani”.

I partiti di opposizione hanno descritto l’iniziativa come una “espediente”.

I conservatori hanno promesso che, se vincono le elezioni generali, i diciottenni dovranno prendere parte a un programma che prevede il servizio militare o non militare.

Ulteriori idee incluse dal partito come potenziali incentivi per fare domanda per 30.000 posti militari nel programma evidenziano le domande di servizio nazionale nelle Ucas per università e apprendistato e incoraggiano i datori di lavoro a considerare coloro che completano un tirocinio durante le domande di lavoro.

In un post su XIl segretario dell’Irlanda del Nord Steve Baker, ex ufficiale della RAF, sembra prendere le distanze dalla politica, sottolineando che è stata “sviluppata da uno o più consiglieri politici e presentata ai candidati, alcuni dei quali sono ministri rilevanti”.

Durante il servizio nazionale dal 1947 al 1960, i giovani di età compresa tra i 17 e i 21 anni dovevano prestare servizio nelle forze armate per 18 mesi, ma ciò non veniva applicato in Irlanda del Nord. I conservatori affermano che una commissione reale esaminerà la questione.

Ma il Primo Ministro ha affermato che gli studi condotti in Norvegia e Israele hanno mostrato i vantaggi dei programmi di servizio nazionale.

“Vogliamo essere sicuri che le generazioni future della Gran Bretagna possano ottenere il massimo dal Servizio Nazionale, motivo per cui stiamo cercando modi in cui possa aprire porte a cui altrimenti non avrebbero accesso al lavoro o all’istruzione.

“Solo i conservatori intraprenderanno le azioni coraggiose necessarie per garantire un futuro sicuro alla prossima generazione”.

Il partito ha detto che una commissione reale esaminerà i dettagli se vincesse le elezioni del 4 luglio.

Durante la campagna elettorale nel West Sussex, il leader laburista Sir Keir Starmer ha descritto il piano come “il piano militare di un padre adolescente” e “un segno di disperazione”.

Ha anche criticato la proposta dei conservatori di finanziarlo “attraverso l’abrogazione della transazione e con i soldi dell’elusione fiscale che utilizzeremo per investire nel nostro servizio sanitario nazionale”.

I laburisti si sono chiesti come il Ministero della Difesa avrebbe finanziato 30.000 nuovi posti letto per il programma – e hanno sottolineato i tagli ai finanziamenti per il Servizio volontario nazionale per i cittadini nel 2022, quando Sunak era cancelliere, sostenendo che la politica “stava cadendo a pezzi di minuto in minuto”.

“Quali sono i difetti di questo modello di servizio giovanile che hanno portato ad un uso improprio del denaro, che sono stati corretti nel nuovo piano proposto questa settimana?”, ha chiesto. Lo ha detto un portavoce del partito laburista.

Lei ha aggiunto che il sistema dei servizi nazionali sarà pienamente attuato solo dopo la fine della prossima sessione parlamentare.

Ha detto: “Il mondo è molto instabile e non è mai un luogo pacifico. Abbiamo bisogno che i nostri giovani comprendano e facciano parte delle nostre comunità e del nostro meraviglioso paese, il Regno Unito”.

“Ma dobbiamo anche assicurarci che abbiano le competenze e la resilienza perché abbiamo bisogno di un futuro sicuro per il nostro Paese, perché il mondo non è un posto sicuro. La libertà non arriva gratis”.

Domenica il ministro degli Interni James Cleverley ha escluso sanzioni penali per gli adolescenti che si rifiutano di prendere parte a qualsiasi parte del programma, dicendo: “Nessuno sarà incarcerato per questo”.

Ma su Sky News, Trevelyan ha suggerito che le prospettive occupazionali potrebbero essere influenzate.

“I datori di lavoro avranno ben chiaro che guarderanno cosa avete fatto. Questo diventerà parte del normale kit di strumenti che i giovani porteranno con sé durante la loro carriera”, ha detto.

Alla domanda di Radio Times se i genitori sarebbero stati perseguiti se i loro figli diciottenni si fossero rifiutati di registrarsi, lei ha risposto: “Non scriverò la politica dettagliata adesso. Questo è il punto dell’agenda della commissione reale”.