Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I legami tra Putin e Xi sono stati messi alla prova dall’invasione russa dell’Ucraina

I legami tra Putin e Xi sono stati messi alla prova dall'invasione russa dell'Ucraina

Hanno visitato una pista di hockey a Pechino e la struttura dei panda allo zoo di Mosca. Condividevano blini con caviale in Russia e, allo stesso modo, il tipo comune in Cina, Jianping. Si scambiavano torte di compleanno e brindisi con bicchierini di vodka, mentre rifiutavano che nessuno dei due osasse esagerare.

Per più di un decennio, Xi Jinping dalla Cina e Vladimir Putin La Russia ha un rapporto rispettoso, forse caloroso, che riflette approfondire le relazioni Tra due potenze mondiali che condividono una causa comune contro il potere militare ed economico americano.

Il Invasione dell’Ucraina Tutto ciò potrebbe capovolgere o formare, in isolamento diplomatico, un’alleanza che sta rimodellando l’ordine globale nel ventunesimo secolo.

Dopo tre giorni di conflitto, domenica è apparso chiaro che le aspettative di Putin su una rapida conquista dell’Ucraina stavano svanendo. La resistenza ucraina ha rallentato o ostacolato le forze russe, mentre i paesi occidentali hanno intensificato la pressione economica sulla Russia, che apparentemente era quasi completamente isolata.

Sig. L’attacco di Putin all’Ucraina Il signor Xi è stato costretto a fare quello che Kevin Rudd, un ex primo ministro australiano che era un diplomatico a Pechino, ha descritto come un “atto di equilibrio impossibile” tra la sua amicizia personale con il leader russo e il potenziale contraccolpo per la Cina, se così fosse come avallo di un’invasione che lo condannò in gran parte del mondo.

Venerdì, il signor Xi ha parlato al telefono con l’uomo che ha chiamato il suo “migliore amico” nel 2019, ma si è fermato prima di approvare l’attacco all’Ucraina. Ha detto che tutti i paesi dovrebbero “abbandonare la mentalità della Guerra Fredda” e ha espresso sostegno quando Putin gli ha detto che avrebbe cercato una soluzione negoziata alla guerra, secondo la sintesi dell’invito del governo cinese.

Ma non c’è alcuna indicazione che il signor Xi abbia fatto qualcosa per evitare l’invasione, se avesse saputo che stava arrivando. consulenti senior Richieste statunitensi respinte usare l’influenza della Cina su Putin per scoraggiare un attacco; Invece, la Cina ha condiviso l’intelligence statunitense con i russi e ha accusato gli Stati Uniti di cercare di seminare discordia, secondo i funzionari statunitensi.

Per la Cina, i costi dell’avventura di Putin possono essere proibitivi.

“Non credo che aiuti nessuno”, ha affermato Wang Huyao, capo del Center for China and Globalization, un’organizzazione di ricerca con sede a Pechino che fornisce consulenza al governo. “Il conflitto non è una soluzione e la Cina non vuole vedere le cose deteriorarsi”.

La Cina ha legami profondi con l’Europa e gli Stati Uniti che non può permettersi di recidere, nonostante le crescenti tensioni in quelle relazioni. L’invasione ucraina ha scosso le borse cinesi e minaccia di far deragliare l’economia globale in un anno politico importante per Pechino che dovrebbe concludersi in un periodo di estensione del signor Shi Al Qaeda.

READ  L'aereo cargo DHL si divide in due dopo l'atterraggio all'aeroporto di Costa Rica | Costa Rica

L’indignazione internazionale per l’Ucraina – e l’isolamento diplomatico che Putin dovrebbe affrontare – potrebbero servire da avvertimento su ciò che il signor Xi può aspettarsi se usa la forza per soggiogare Taiwan, la democrazia autonoma che la Cina sostiene. .

Da parte sua, Putin sembra contare sul sostegno della Cina all’Ucraina, esplicito o meno, di fronte alle misure punitive che gli Stati Uniti e altri paesi hanno già iniziato a imporre.

La Cina ha già revocato alcune restrizioni alle importazioni russe di grano, ma non ha ancora deciso se rispetterà le sanzioni statunitensi ed europee volte a limitare l’accesso della Russia ai capitali.

“Sarà un test davvero intimo”, ha detto John Colfer, un ufficiale della CIA in pensione che ha studiato la Cina. Sembrerà se la Cina sosterrà davvero la Russia e fornirà supporto economico in violazione delle sanzioni, o addirittura affronterà le sanzioni stesse.

Solo tre settimane fa, alla vigilia delle Olimpiadi Invernali di Pechino, Putin e Xi si sono incontrati per la 38a volta da quando Xi è diventato il leader della Cina, e hanno dichiarato che l’amicizia tra i loro due Paesi è “senza limiti”.

Al di fuori delle loro cerchie ristrette, non è noto se il signor Putin abbia rivelato i suoi piani per l’Ucraina al signor Xi in quel momento. Non l’ha fatto, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying.

Ora, signor Putin La Cina è costretta a una posizione di interpretazione imbarazzante Come l’invasione non viola il principio del rispetto della sovranità nazionale che è ufficialmente un pilastro della politica estera cinese.

“Dovrebbero sentirsi come se avessero giocato”, ha detto Colfer dei leader cinesi.

L’incertezza cinese sulla questione era evidente nelle dichiarazioni di funzionari come la signora Hua, che si rifiutava di descrivere l’invasione come tale e cercava di scaricare la colpa per essa sugli Stati Uniti. La Cina può considerare Taiwan una provincia non governata, ma ha esplicitamente riconosciuto l’Ucraina come stato sovrano, un paese con il quale ha stretti legami economici.

Indipendentemente dalla fine della guerra, ha già sottolineato quanto sia importante – e complessa – la relazione tra il signor Xi e il signor Putin.

È stato plasmato da sorprendenti somiglianze biografiche, ma anche da differenze che possono mettere alla prova la loro “infinita” impresa.

Sia il signor Putin che il signor Xi sono nati a soli otto mesi di distanza l’uno dall’altro – rispettivamente il 7 ottobre 1952 e il 15 giugno 1953 – ed entrambi erano figli delle forze comuniste che sono cresciute dal disastroso tumulto di guerra e rivoluzione. Adoravano i loro antenati, veterani di quelle lotte, e furono inculcati nella visione marxista-leninista degli affari mondiali.

Secondo Joseph Turjian, assistente professore all’Università americana e autore della prossima biografia di Il padre del signor Xi, Xi Zhongxun.

READ  Harris si prepara a parlare in un momento critico della crisi Russia-Ucraina

Il signor Shi ha un Ricorda nelle interviste È cresciuto leggendo la letteratura russa ed è stato ispirato da un personaggio minore in Cosa fare? Il romanzo del 1863 di Nikolai Chernyshevsky, che dorme su un letto di chiodi.

“Hanno opinioni molto simili sul ruolo della storia in politica e su come gli attacchi alla loro storia siano visti come infidi e pericolosi”, ha detto Turorgian dei due leader.

Entrambi sono finiti al servizio del governo, il signor Putin come ufficiale dell’intelligence nel KGB e il signor Xi come funzionario del partito regionale dopo la riabilitazione politica di suo padre, che era stato imprigionato durante l’era Mao, accusato di spionaggio per conto dei sovietici.

C’è una grande differenza tra le biografie dei due leader, ha affermato Sergei Alekashenko, vice capo della Banca centrale russa durante l’ascesa di Putin negli anni ’90.

Ha notato che Putin ha prestato servizio nei servizi di intelligence quando l’Unione Sovietica era in uno spietato declino negli anni ’70 e ’80, mentre il signor Xi si è unito ai ranghi del governo mentre la Cina ha iniziato a trasformarsi da paese povero in potenza economica globale.

“Per Xi, la storia della Cina mentre è un uomo maturo è una storia di successo”, ha affermato Alexsashenko. “Vuole andare avanti con questa ricostruzione per il futuro. Per Putin, tutto il bene è nel passato”.

L’esperienza più strettamente associata a loro è il tumulto politico globale del 1989, iniziato con le proteste in piazza Tienanmen a Pechino che furono schiacciate dalla Cina, seguite da manifestazioni che rovesciarono gli stati satelliti dell’Unione Sovietica in Europa.

Il signor Xi, allora funzionario della provincia del Fujian, ha avvertito in un giornale del partito che democrazia senza restrizioni significa “nessuna restrizione o senso di responsabilità”.

READ  La Russia, che tiene esercitazioni militari vicino all'Ucraina, afferma che i legami con gli Stati Uniti sono "sul campo"

Il signor Putin era allora tenente colonnello al posto del KGB a Dresda, osservando impotenti i manifestanti saccheggiare il quartier generale locale della Stasi, la polizia segreta della Germania orientale. È stato costretto a ritirarsi in Unione Sovietica, che è crollata due anni dopo, creando nuovi confini che ora sta essenzialmente cercando di cancellare.

I due leader hanno spesso parlato delle lezioni di quel periodo, rafforzando ciò che vedono come la necessità di una forte mano dello stato per controllare il sentimento popolare.

a Discorso Nel 2013, il signor Xi ha screditato l’ultimo leader sovietico, Mikhail S.

Alla fine, nessuno era un vero uomo, disse il signor Shi.

L’asse di Putin verso la Cina è iniziato sotto i predecessori di Xi. Ha risolto una disputa di confine scoppiata in una breve guerra tra l’Unione Sovietica e la Cina nel 1969 e ha allentato le restrizioni sui visti che hanno permesso al commercio di prosperare attraverso i loro confini.

Quando il signor Xi ha preso il potere un decennio fa, la distensione tra i due paesi è accelerata in una profonda relazione che ha superato decenni di divisioni e sospetti. Il commercio è salito alle stelle, raggiungendo $ 146 miliardi l’anno scorso. I due eserciti si addestrano insieme e conducono pattugliamenti aerei e marittimi congiunti lungo la costa cinese.

“Sebbene la relazione bilaterale non sia un’alleanza, questa relazione nella sua vicinanza ed efficacia supera persino quella di un’alleanza”, ha detto Xi alla sua controparte durante i colloqui virtuali a dicembre, secondo il consigliere per la politica estera di Putin Yuri V. Ushakov. .

Questa relazione sembra aver raggiunto un nuovo picco alle Olimpiadi. Dopo il loro incontro, i leader hanno rilasciato una lunga dichiarazione congiunta che ha sollevato preoccupazioni a Washington.

Questa è stata la prima volta che la Cina ha sostenuto apertamente la richiesta della Russia di fermare l’espansione della NATO, sebbene avesse criticato le precedenti richieste della NATO da parte di singoli paesi, tra cui Montenegro e Macedonia del Nord.

I due leader hanno anche promesso di resistere agli sforzi guidati dagli Stati Uniti per promuovere la democrazia pluralistica e hanno affermato che avrebbero combattuto l’influenza straniera con il pretesto di quelle che entrambi chiamano “rivoluzioni colorate”, dopo le rivolte popolari nelle ex repubbliche sovietiche come Ucraina e Georgia.

Eppure il signor Xi ora sembra a disagio con il modo in cui Putin ha scelto di soggiogare l’Ucraina. “Penso che i cinesi troveranno un equilibrio su quanto vogliono investire in Putin e quanto costerà loro strategicamente”, ha detto Culver, l’ex ufficiale dell’intelligence.

Anton TroyanovskyE il Chris Buckley E il Claire Vogue Contribuire alla segnalazione o alla ricerca.