Novembre 27, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I risultati parziali di Israele suggeriscono che Netanyahu guiderà il governo di estrema destra israeliano


Gerusalemme
CNN

Benjamin Netanyahu Sembra che stia per ottenere un grande successo La quinta elezione di Israele Si prevede che tutti e tre i principali canali televisivi del paese mercoledì mattina saranno meno di quattro anni avanti rispetto a quanto suggerito dai sondaggi iniziali.

Si prevede che il suo partito Likud e i suoi alleati naturali vinceranno 65 seggi alla Knesset da 120 seggi, con l’86% dei voti contati a partire da mercoledì pomeriggio, ora di Israele.

Una coalizione tra il Likud di Netanyahu, il sionismo religioso nazionalista ebraico/Jewish Power Camp, lo Shas e il giudaismo della Torah unita sarebbe il governo più di destra nella storia di Israele.

Il primo ministro in carica Yair Lapid ei suoi alleati sono sulla buona strada per vincere 50 seggi. Si prevede che la coalizione araba, nota come Hadash-Tal Lux, vincerà cinque seggi ed è improbabile che sosterrà Netanyahu o Lapid alla guida del paese.

Secondo il Comitato elettorale centrale, è stato registrato il 71,3% di voti. Secondo il gruppo, questo è il più alto dal 2015: quattro elezioni tra il 2019 e il 2021 hanno prodotto governi in stallo o di breve durata.

A partire dai primi sondaggi di martedì sera, il partito di sinistra Meretz è sceso al di sotto della soglia del 3,25% necessaria per vincere qualsiasi seggio alla Knesset. I risultati finali potrebbero cambiare se il voto nazionale sarà sufficiente per tenere un seggio in parlamento.

Questi non sono risultati finali; Un quinto dei voti sarà contato in tutto il paese. I risultati finali sono attesi dopo mercoledì, ma potrebbero durare fino a giovedì.

READ  Anwar funziona in Malesia, governo inclusivo | Notizie elettorali

Il ritorno di Netanyahu a capo del governo comporterebbe cambiamenti fondamentali nella società israeliana. Ciò include la neonata alleanza nazionalista ebraico sionismo religioso/potere ebraico, i cui leader includono Itamar Ben Ghir, che una volta era stato condannato per incitamento al razzismo e sostegno al terrorismo.

E gli alleati di Netanyahu hanno parlato di apportare modifiche al sistema giudiziario. Ciò potrebbe porre fine al processo per corruzione di Netanyahu, in cui si è dichiarato non colpevole.

Netanyahu è stata una delle questioni chiave non solo nelle elezioni di martedì, ma nelle quattro precedenti quando elettori – e politici – si sono divisi in campi sul fatto che l’uomo conosciuto universalmente come Bibi debba rimanere o meno al potere.

Parte della difficoltà nel formare un governo stabile nelle ultime quattro elezioni è che anche alcuni partiti politici che erano d’accordo con Netanyahu su questioni si sono rifiutati di lavorare con lui per motivi personali o politici.

I risultati ufficiali impiegheranno del tempo per arrivare: potrebbero essere pronti già mercoledì, ma potrebbe essere giovedì prima che la composizione finale della 25a Knesset israeliana diventi chiara.

Questo perché i partiti devono vincere almeno il 3,25% dei voti totali. È stato istituito nel tentativo di rendere più facile per le coalizioni vincere qualsiasi seggio alla Knesset tenendo i partiti più piccoli fuori dalla legislatura.

Per determinare quanti seggi otterrà ciascun partito, i funzionari elettorali devono prima determinare quali partiti hanno superato il limite. Possono quindi calcolare quanti voti sono necessari per vincere un seggio alla Knesset e assegnare seggi ai partiti in base al numero di voti che ricevono.

READ  L'ex pilota della NASCAR Bobby è stato accoltellato in una stazione di servizio della California orientale