Novembre 30, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I White Sox devono espiare Jerry Reinsdorf

I White Sox devono espiare Jerry Reinsdorf

Uno dei fatti più difficili dei fan è che qualcun altro possiede qualcosa che ami. Nell’ottobre 2020, i fan dei White Sox sono stati esposti a questo fatto quando il presidente Jerry Reinsdorf ha assunto Tony La Russa.

Il disprezzo per il secondo mandato di La Russa come allenatore dei Sox sarà respinto come un senno di poi o quarterback lunedì mattina, ma è un errore. La risposta immediata e urgente alla nomina fu rabbia. Anche le persone che erano disposte a dargli una possibilità avevano domande: perché lo è? perché ora? Il favoritismo del dipendente era facile da riconoscere per la maggior parte degli abitanti di Chicago e lasciava un terribile retrogusto.

La decisione unilaterale di Rensdorf ha inasprito la credibilità del suo front office, che aveva effettivamente usurpato la sua autorità. È stata una violazione della fiducia pubblica con la base di fan. I fan dei Sox hanno tutto il diritto di vendicarsi tenendo i soldi in tasca per un po’. I Sox ora hanno un accordo “dimostralo” con il South Side.

Rende particolarmente interessante quanto accaduto lunedì 35 e Shields. dietro conferenza stampa sulla pensione rosa, Sox Brass aveva quella che considerava “disponibilità dei media di fine stagione”. L’unico problema è che la stagione non è finita. Ho offerto una comoda uscita per il direttore generale Rick Hahn per non fare pressione su giocatori specifici. Ci sono volute alcune volte durante la sessione di domande e risposte.

Mentre Discutere la prossima ricerca di gestione, Han ha spiegato che un candidato idoneo avrebbe una recente esperienza in un bunker a livello di torneo. Se suona familiare, è perché è quasi esattamente quello che ha detto nel 2020 dopo che il team ha licenziato Rick Renteria:

READ  Punti Cowboys vs. Giants, da asporto: CeeDee Lamb, Ezekiel Elliott chiave per la spinta nel secondo tempo a Dallas il giorno del Ringraziamento

“In definitiva, penso che il miglior candidato o candidato ideale sarebbe qualcuno che ha avuto esperienza nell’organizzazione di un torneo negli ultimi anni”, ha detto Han. “L’ultima esperienza di ottobre con l’organizzazione di un torneo sarebbe perfetta. Ma rimarremo aperti”.

Non so se i fan dei Sox siano accesi o se Han stia cercando di ricreare il franchise. Sembra che tu voglia che tu creda che “Nuova Zia Viv” sia la stessa di “Vecchia Zia Viv”. Mi sentivo duro… Daphne Maxwell Reed ha fatto un ottimo lavoro come “New Aunt Viv”, ma capisci quello che sto dicendo.

Il vicepresidente dei Sox Ken Williams e Han sembravano pronti ad assumere l’attuale manager dei Tigers AJ Hinch. Ci sono state anche offerte di un comunicato stampa con la firma di Hinch su una foto di La Rosa. Alcune di queste foto sono trapelate nell’arena pubblica e hanno consentito la speculazione che si trattasse di una sorta di ribellione interna contro un proprietario pazzo.

Il problema è ancora la fiducia: la fiducia che il processo non verrà mai più dirottato da Reinsdorf. Chi conosci? Reinsdorf probabilmente ha più amici che sente di dovergli. Forse si sente in colpa per Reppi e Rabarbaro. Non riposarti troppo, Southbow!

Per la maggior parte, penso che Williams e Han abbiano buone intenzioni, ma la strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni. Gli ultimi due anni sono passati e sono stati pieni di conseguenze. Stipendi gonfiati, licenziamenti e aspettative insoddisfatte renderanno la fiducia del cervello di Sox sostenuta da un budget imposto da Reinsdorf. È una scusa che i fan dei Sox hanno già sentito. Han e Williams dovranno diventare creativi se vogliono avere successo, ma francamente, la loro creatività ha lasciato molto a desiderare ultimamente.

READ  Dopo essere tornati alla 32a scelta, i Georgia Vikings hanno scelto Salama Lewis Cinema nel Draft NFL

Hahn ha speso parecchio lunedì a mettere insieme un approccio ragionevole a questo prossimo appuntamento dirigenziale, ma finché non sappiamo che i pollici di Reinsdorf sono fuori scala, nessuna delle parole ha importanza. I fan ne sono stanchi. I fan dei Sox sono stati fedeli durante la ricostruzione con la promessa di giorni più luminosi.

Reinsdorf è in debito con i fan dei Sox. Il suo manager scelto con cura ha fallito. Se vuoi, tira fuori il “neuroanalista” dell’Agente K, ma non dimenticherà presto quei due anni persi dalla finestra del torneo. Né dovrebbero. La fiducia va in entrambe le direzioni e Reinsdorf è troppo tardi.