Maggio 20, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il medico che ha salvato la senatrice Tammy Duckworth in Iraq è intrappolato a Gaza. Ora sta cercando di salvarlo.

Il medico che ha salvato la senatrice Tammy Duckworth in Iraq è intrappolato a Gaza.  Ora sta cercando di salvarlo.

Peccato. Tammy DuckworthD-Illinois, dice che deve la sua vita al dottor Adam Hamwi, un chirurgo americano che le fornì cure critiche 20 anni fa quando fu ferita nella guerra in Iraq.

Ecco perché chiama i telefoni per cercare di aiutare Hamwi Assediato a Gaza Con altri operatori umanitari, torna a casa negli Stati Uniti in tutta sicurezza

“Stiamo scuotendo ogni albero, chiedendo a tutti di assicurarsi che stiamo facendo tutto il possibile per garantire il passaggio sicuro di questi medici a qualunque punto di passaggio possiamo portarli”, ha detto Duckworth in un’intervista martedì.

Al-Hamawi è uno dei 10 medici americani di un team di 19 operatori sanitari della Palestine American Medical Society che si sono recati a Gaza questo mese per fornire assistenza medica di emergenza all’ospedale europeo nella zona di Khan Yunis a Gaza.

Il gruppo medico ha dichiarato in un comunicato stampa che al gruppo è stato impedito di lasciare Gaza lunedì a causa della chiusura del confine a Rafah.

L’amministrazione Biden ha avvertito Israele di un’invasione su larga scala di Rafah, una città nel sud di Gaza dove vivono più di un milione di persone, citando preoccupazioni umanitarie.

Il Dipartimento di Stato ha affermato che continua a lavorare direttamente e attivamente con i governi di Israele ed Egitto per chiedere la partenza sicura del gruppo medico da Gaza.

“Crediamo che si possa fare di più qui, e questo è solo un altro esempio del significato e dell’importanza dell’apertura del valico di frontiera di Rafah”, ha detto martedì ai giornalisti il ​​portavoce del ministero degli Esteri Vedant Patil. “Non solo per un flusso adeguato di aiuti umanitari, ma anche per la partenza sicura dei cittadini stranieri”.

READ  La Cina convoca l'ambasciatore giapponese sulle azioni del G7

Duckworth, che ha detto di essere stata in contatto con Al-Hamawi, ha detto che lui e i suoi colleghi operatori umanitari non avevano forniture mediche di base e stavano curando persone che si trovavano in un veicolo delle Nazioni Unite. Questo ha colpito lunedì.

“Sono molto limitati, questo è quello che mi ha mandato un messaggio”, ha detto Duckworth.

“Soffrono per la carenza di tutte le forniture mediche; Soffrono per la mancanza di cibo e acqua. “Sai, è terribile lì in questo momento”, ha aggiunto.

La Palestine American Medical Society non ha risposto immediatamente alla richiesta di ulteriori commenti.

L’amministrazione Biden sta monitorando da vicino la questione e sta lavorando per vedere se riesce a rimuovere il gruppo da Gaza. Un funzionario americano ha detto di non avere ulteriori dettagli da condividere.

“Stiamo continuando a lavorare per vedere se riusciamo a farli uscire, ma non avremo molto altro da condividere in questo momento e vi faremo sapere se ciò cambierà”, ha detto il funzionario a NBC News.

Duckworth ha affermato di aver avuto una “conversazione molto produttiva” con l’ambasciatore israeliano Michael Herzog, oltre ad aver contattato il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca e vari gruppi con collegamenti all’interno della regione.

In Condividi su XDuckworth ha invitato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a garantire la protezione degli operatori umanitari e dei civili.

Ha scritto: “L’amministrazione Netanyahu deve lavorare per aprire il valico di Rafah, sostenere le evacuazioni e consentire l’ingresso di più aiuti”.

Come molti dei suoi colleghi democratici, Duckworth, membro dei comitati dei servizi armati e delle relazioni estere, ha espresso preoccupazione per le vittime civili a Gaza dallo scoppio della guerra lo scorso anno. Ha anche criticato la gestione della guerra da parte di Netanyahu.

READ  I paesi BRICS si stanno incontrando con "amici" alla ricerca di legami più stretti tra gli sforzi per espandere il blocco

Duckworth, ex membro della Guardia Nazionale dell’Esercito, ha perso entrambe le gambe e l’uso parziale del braccio destro durante la guerra in Iraq nel 2004 dopo che una granata con propulsione a razzo ha colpito il suo elicottero. Ha attribuito ad Al-Hamwi il merito di averle fornito cure salvavita.

“Sono vivo grazie al dottor Al-Hamawi, ai medici e al personale medico che mi hanno salvato in Iraq. Lui era lì e si è preso cura di me quando non potevo prendermi cura di me stesso”, ha detto Duckworth nell’intervista. “È sicuramente molto vicino e caro al mio cuore, perché mi ha salvato la vita prima di 20 anni.”

Al-Hamawi, di Princeton, New Jersey, è padre di quattro figli. È stato schierato in Iraq dal maggio 2004 al febbraio 2005, secondo un portavoce dell’esercito, che ha detto che Al-Hamwi si è anche unito alla Guardia Nazionale del New Jersey e ha prestato servizio nell’esercito come chirurgo plastico, chirurgo generale e chirurgo medico di volo. corpo.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su NBCNews.com