Febbraio 27, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il razzo Vulcan si prepara per il suo primo lancio con una missione di allunaggio

Il razzo Vulcan si prepara per il suo primo lancio con una missione di allunaggio

Un nuovissimo razzo americano è sulla rampa di lancio a Cape Canaveral, in Florida, e per la prima volta in più di 50 anni, un veicolo spaziale americano sarà diretto verso la superficie della Luna. Il razzo si chiama Vulcan ed è stato prodotto dalla United Launch Alliance. Ecco cosa devi sapere sul suo viaggio inaugurale.

Il lancio è previsto per lunedì alle 2:18 ET. La copertura sarà Trasmesso sulla TV della NASA A partire dall'1:30

Le previsioni danno una probabilità dell’85% di un miglioramento del tempo. Se il lancio viene posticipato a martedì, le condizioni meteorologiche peggioreranno, con solo il 30% di possibilità di condizioni favorevoli.

Ci sono ulteriori opportunità di lancio il 10 e l’11 gennaio.

Astrobotic Technology di Pittsburgh sta inviando Peregrine, un veicolo spaziale robotico, ad atterrare a Sinus Viscositatis – latino per “Baia di Stickiness” – una regione misteriosa sul lato più vicino della luna. La NASA sta pagando 108 milioni di dollari ad Astrobotic per condurre cinque esperimenti lì, parte del programma Commercial Lunar Payload Services, o CLPS, dell'agenzia spaziale. Il programma mira a ridurre i costi di invio di articoli sulla superficie lunare.

Il razzo Vulcan, costruito dalla United Launch Alliance, una joint venture tra Boeing e Lockheed Martin, sostituirà i due razzi esistenti della compagnia, Altas V e Delta IV.

Da quando la United Launch Alliance è stata fondata nel 2006, la sua attività principale è stata il lancio di carichi militari top-secret per il governo degli Stati Uniti. I suoi missili erano costosi – troppo costosi per la maggior parte dei clienti commerciali – ma estremamente affidabili. Attraverso Vulcan, ULA cerca di conquistare una quota maggiore del mercato commerciale. Ha già venduto più di 70 lanci Vulcan, di cui 38 ad Amazon mentre costruisce Project Kuiper, una costellazione di satelliti per comunicazioni Internet.

READ  Giovedì mattina la NASA sta testando uno scudo termico gonfiabile

La US Space Force vorrebbe vedere due lanci Vulcan riusciti prima di imbarcare uno qualsiasi dei suoi carichi utili. Il lancio di lunedì è il primo lancio di certificazione. Un secondo potrebbe verificarsi già ad aprile. Ciò porterebbe il Dream Chaser, uno spazioplano senza pilota costruito da Sierra Space a Louisville, in Colorado, in una missione di consegna di merci alla Stazione Spaziale Internazionale.

In caso di successo, quattro ulteriori lanci Vulcan quest'anno porteranno in orbita carichi utili della Space Force.

La nazione Navajo si oppone alle ceneri umane e al DNA trovati a bordo del lander Peregrine di Astrobotic.

Oltre ai cinque esperimenti della NASA, il lander Peregrine di Astrobotic trasporta anche diversi carichi utili per clienti commerciali. Questi includono Celestis ed Elysium Space, società che commemorano le persone inviando alcuni dei loro resti nello spazio.

Giovedì, il presidente della Navajo Nation Bo Nygren ha dichiarato in una dichiarazione di aver inviato una lettera alla NASA e al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti chiedendo il rinvio del lancio.

“La luna è parte integrante della spiritualità e del patrimonio di molte culture indigene, inclusa la nostra”, ha scritto. “Mettere resti umani sulla Luna è una profonda profanazione di questo corpo celeste che il nostro popolo ritiene sacro”.

Durante le conferenze stampa, i funzionari della NASA hanno indicato di non essere responsabili della missione e di non avere voce in capitolo sugli altri carichi utili venduti da Astrobotic su Peregrine.

“C'è un incontro intergovernativo in preparazione con la nazione Navajo che la NASA sosterrà”, ha detto Joel Kearns, vice amministratore associato della NASA per l'esplorazione, durante una conferenza stampa giovedì.

READ  Guarda il lancio dell'astronauta privato dell'Ax-2 di SpaceX in questo live streaming gratuito il 21 maggio

Il CEO di Astrobotic, John Thornton, ha dichiarato venerdì di essere deluso dal fatto che “questa conversazione sia arrivata così tardi nel gioco”, perché la sua azienda aveva annunciato la partnership Celestis-Elysium anni prima.

“Stiamo davvero cercando di fare la cosa giusta”, ha detto Thornton. “Spero che potremo trovare una buona via da seguire con la nazione Navajo”.