Novembre 30, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il ritorno del campione di asteroide contiene più del previsto

Il ritorno del campione di asteroide contiene più del previsto

Gli scienziati che lavoravano per aprire un contenitore contenente campioni di rocce e polvere provenienti dall’asteroide Bennu si sono imbattuti in un problema: Ce n’è molto.

Il processo di smontaggio della testa TAGSAM (Touch Sample Acquisition Mechanism) richiede più tempo del previsto a causa… È stata trovata una quantità abbondante di materiale quando è stato rimosso il coperchio del barattolo La NASA la scorsa settimana libri In un post sul blog. Ma questo non è un grosso problema.

Nell’ottobre 2020, la navicella spaziale OSIRIS-REx è atterrata sull’asteroide vicino alla Terra Bennu. Ha estratto un campione dalla sua superficie. Gli scienziati si aspettano di trovare parti aggiuntive dell’asteroide nel vassoio esterno al TAGSAM, un braccio articolato della navicella con una testa di campionamento rotonda all’estremità utilizzata per catturare il campione. Questa ipotesi è nata quando hanno osservato le particelle fuoriuscire lentamente dalla testa prima di essere immagazzinate, secondo la NASA. Questa ipotesi non solo era correttama c’erano anche particelle scure che ricoprivano l’interno del coperchio della custodia e la base che circondava TAGSAM, molto più del previsto.

“Il problema migliore che abbiamo è che c’è molto materiale e raccoglierlo sta richiedendo più tempo del previsto”, ha detto in una nota Christopher Sneed, vice capo del processo di curation di OSIRIS-REx presso il Johnson Space Center della NASA. “C’è molto materiale in abbondanza al di fuori della testa di TAGSAM che è interessante di per sé. È davvero sorprendente che abbiamo tutto questo materiale lì.

READ  La più grande simulazione computerizzata dell’universo mai aggravata dal dilemma cosmologico

Quando il coperchio in alluminio del contenitore del campione è stato rimosso per la prima volta, il team della missione Sulla superficie avionica della custodia sono stati trovati polvere nera e detriti. Gli scienziati stanno ora eseguendo una rapida analisi del campione iniziale, “che fornirà una comprensione preliminare del materiale di Bennu e di cosa possiamo aspettarci di trovare quando il campione raccolto verrà rivelato”, ha scritto la NASA.

Bennu è un piccolo asteroide vicino alla Terra che passa vicino alla Terra ogni sei anni circa. Gli scienziati ritengono che Bennu potrebbe essersi separato da un asteroide molto più grande e ricco di carbonio tra 700 milioni e 2 miliardi di anni fa, e da allora si è avvicinato alla Terra. L’analisi di un campione di asteroide può aiutare gli scienziati a ricostruire la storia delle origini della Terra e il modo in cui gli elementi essenziali della vita potrebbero essere stati trasportati sul nostro pianeta dagli asteroidi.

I risultati preliminari del campione, insieme ad alcune immagini di rocce e polvere, saranno rivelati durante una trasmissione in diretta l’11 ottobre alle 11:00 ET.

Nelle prossime settimane, il team di curation del Johnson Space Center della NASA a Houston sposterà la testa del TAGSAM in un diverso vano portaoggetti specializzato, dove verrà smantellato per rivelare il campione raccolto al suo interno.

Missione OSIRIS-REx Campioni di asteroidi sganciati Nel deserto dello Utah il 24 settembre, dove è stata trasportata in aereo in una stanza pulita. Da lì, il team della camera bianca ha imballato tutte le parti della capsula del campione per il trasporto in aereo al Johnson Space Center. Il team è molto attento a non consentire ad alcun contaminante del terreno di entrare nel vassoio dei campioni, mantenendo intatta la storia della vita.

READ  Stiamo assistendo alla fine delle ambizioni spaziali di Roscosmos?

Per ulteriori viaggi nello spazio nella tua vita, seguici X (precedentemente Twitter) e segnalibro personalizzato Gizmodo Voli spaziali pagina.