Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Indiana Jones e il Grande Cerchio” sceglie Troy Baker nel ruolo di Indy

“Indiana Jones e il Grande Cerchio” sceglie Troy Baker nel ruolo di Indy

Harrison Ford potrebbe aver ritirato la sua famosa frusta e il cappello di feltro dal grande schermo, ma un altro attore li sta catturando sul piccolo schermo.


Bethesda rivela anche il primo sguardo Indiana Jones e il Grande Circolo, il tanto atteso nuovo videogioco, EW può confermare in esclusiva che Troy Baker sarà colui che darà vita allo spiritoso avventuriero. Il famoso attore dietro innumerevoli memorabili ruoli di gioco è forse più famoso per aver creato la parte di Joel V L'ultimo di noi Franchising commerciale.


“Porta davvero quel fascino e quel senso dell'umorismo in modo positivo”, dice Jerk Gustafsson, co-fondatore di MachinesGames e lead game designer, a EW di Baker. “È anche un grande fan di Indiana Jones, il che è fantastico. Quindi è anche molto coinvolto nel gioco.”


Troy Baker dà la voce a Harrison Ford in “Indiana Jones e il Grande Cerchio”.

John Kobaloff/Getty Images; Bethesda/Machine Games


Basato su un'idea del produttore esecutivo Todd Howard, Indiana Jones e il Grande Circolo Il film è ambientato nella timeline di Indy Films, circa un anno dopo gli eventi di predatori dell'arca perduta E prima L'ultima crociata. Pertanto, l'animazione del personaggio mantiene la somiglianza con la performance di Harrison Ford. “Ha rotto con Marion”, spiega Gustafson. “Sappiamo che si è perso di nuovo dopo quello. È alla deriva.”


Dopo essersi addormentato alla sua scrivania al Marshall College, il famoso archeologo viene svegliato di notte dal rumore di uno schianto. Indaga per trovare un grande uomo di nome Locus (doppiato da… L'uomo delle caramelle E Marvel Spider-Man 2 La star, Tony Todd, ruba un manufatto apparentemente insignificante. Con l'uomo misterioso e le implicazioni ormai nell'aria, Indy si reca in Vaticano in cerca di risposte, ma scopre che c'è di più nella storia.



Il trailer e la presentazione di accompagnamento dei creatori andati in onda giovedì evidenziano l'importanza del Grande Cerchio fin dal titolo. “Nel corso della storia, l'umanità ha costruito siti di grande significato spirituale”, afferma Baker Indy nel filmato. “Se dovessi tracciare una linea attraverso queste località in tutto il mondo, otterresti un cerchio perfettamente coerente.”


Più avanti nell'anteprima, trova un messaggio dissotterrato che dice: “Patrono degli angeli caduti, protettore del Grande Cerchio… Il Grande Cerchio”.


Come il resto del canone di Indy, Il grande cerchio Sarà un'avventura globale. Alcuni siti confermati includono i templi dimenticati di Sukhothai, le piramidi d'Egitto e l'Himalaya dalle cime innevate.


Marius Gavrilis nel ruolo di Emmerich Voss in “Indiana Jones e il Grande Cerchio”.

Bethesda/Machine Games


Troy Baker Indy, Alessandra Mastronardi e Gina Lombardi in “Indiana Jones e il Grande Circolo”.

Bethesda/Machine Games


Marius Gavrilis, che ha doppiato Bruce Wayne nella registrazione tedesca di I Cavalieri di Gotham, interpreta il cattivo principale del gioco, Emmerich Voss, che ha lo stesso obiettivo di Indy. “È alla ricerca di quei grandi misteri e di quelle cose che sono sconosciute al resto del mondo. Questa è una parte importante di ciò che lo spinge”, dice Gustafson. “Quindi quando si tratta di questa ossessione, sono molto simili. Penso che sia l'elemento chiave che rende questo antagonista molto interessante per Indiana Jones.”


L'altro personaggio principale è Gina Lombardi, doppiata dall'attrice italiana Alessandra Mastronardi, che appare al fianco di Nicolas Cage e Pedro Pascal nel film. Il peso insopportabile di un talento enorme. Jenna è una giornalista investigativa con un interesse personale in questa storia. “Non so quanto vorrei entrare in questa cosa in questo momento”, scherza Gustafson. “Direi che è anche una giornalista un po' riluttante, e anche questo ha avuto un ruolo importante nel modellare il personaggio per assicurarsi che Jenna avesse i suoi obiettivi.”


Il grande cerchio Contiene anche opere dell'artista senior delle luci Julie Haraldsdotter, del direttore del suono Pete Ward, del designer narrativo senior Ed Curtis Sivis, dell'animatrice senior Rebecca Elfström Hedden e del produttore cinematografico Mitra Ashkan-Far.


“Indiana Jones e il Grande Cerchio”.

Bethesda/Machine Games


Sebbene il gioco sia ambientato principalmente da una prospettiva in prima persona, spesso ritorna in una prospettiva in terza persona durante le scene tagliate e l'attraversamento ambientale per dare ai fan quelle foto di Indy con la sua frusta e il suo cappello.


L'intero progetto è un misto di storia, risoluzione di enigmi, esplorazione del mondo aperto, scoperta e azione furtiva. Similmente a come funziona Indy di Ford nei film, i giocatori possono scegliere di aggirare gli obiettivi, ad esempio, avvicinandosi furtivamente a un nemico e colpendolo in testa con una pala, origliando le conversazioni o usando la classica frusta per arrampicarsi o distrarsi. aggressori. Oppure vai dritto al sodo e inizia a litigare.


Alla fine, Gustafsson dice di volerlo fare Il grande cerchio Per sentirsi come se i giocatori si trovassero nel bel mezzo di un film indipendente degli anni '80 perduto da tempo. Parte di ciò deriva dall'approccio cinematografico del gioco (gli stuntman hanno eseguito parte dell'azione sul set con tute motion capture per renderlo autentico), elementi presi in prestito dai film (come la classica grafica della mappa del mondo di Indy) e nuova musica composta da Geordie. Happ nello stile della colonna sonora Classic di John Williams.


Un'altra parte di questo era lo stesso Baker. “Non solo è un bravo attore, ma contribuisce anche molto al miglioramento del gioco”, spiega Gustafsson. Baker si è recato alla base di MachineGames in Svezia all'inizio del processo per lavorare sul blocco delle prestazioni di motion capture. “Quando lo finiamo, ci sono molti aggiustamenti e cambiamenti, non solo alla sceneggiatura stessa, ma anche al modo in cui allestiamo le scene, a come installiamo le telecamere”, continua il direttore del gioco. “Troy fa parte del team di sviluppo molto più di quanto normalmente vediamo semplicemente partecipando a quelle sessioni di blocco.”


Iscriviti a Settimanale di intrattenimentoNewsletter quotidiana gratuita Ricevi le ultime notizie TV, anteprime esclusive, riassunti, recensioni, interviste con le tue star preferite e altro ancora.


Contenuto relativo:



READ  Trapelato il gioco di Super Mario Bros Wonder online prima della sua uscita la prossima settimana