Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Inondazioni in Brasile: un’epidemia di malattie trasmesse dall’acqua uccide quattro persone

Inondazioni in Brasile: un’epidemia di malattie trasmesse dall’acqua uccide quattro persone

Fonte immagine, Immagini Getty

  • autore, Malò Corcino
  • Ruolo, notizie della BBC

Le autorità dello stato brasiliano del Rio Grande do Sul hanno confermato 54 casi di leptospirosi trasmessa dall’acqua dopo che la regione è stata testimone di inondazioni senza precedenti nei mesi di aprile e maggio.

Altri quattro sono morti dopo aver contratto la malattia, che si trasmette attraverso l’acqua contaminata con l’urina di animali infetti, come i ratti.

Il Dipartimento statale della Salute ha dichiarato in un comunicato che attualmente sono oggetto di indagine fino a 800 casi sospetti.

Più di 165 persone sono morte nelle inondazioni e molte altre risultano ancora disperse.

Più di 2,3 milioni di brasiliani provenienti da 469 comuni del Rio Grande do Sul sono stati colpiti da quella che il governo brasiliano ha definito una “catastrofe climatica”.

Secondo i media locali, almeno 581.000 persone sono state sfollate, mentre gli alloggi temporanei hanno potuto ospitare 55.000 gauchos (persone del Rio Grande do Sul).

Molte città dello stato rimangono sott’acqua e le condizioni potrebbero portare ad un aumento dei casi di leptospirosi.

I sintomi della malattia comprendono febbre, dolori muscolari e nausea seguiti da vomito.

Fonte immagine, Immagini Getty

Il Dipartimento statale della Salute ha avvertito i residenti che le acque alluvionali potrebbero mescolarsi con le acque reflue, portando alla trasmissione di malattie come la leptospirosi e l’epatite A.

Gli sforzi di recupero e salvataggio continuano e il governo federale ha stanziato più di 1,8 miliardi di R$ (275 milioni di sterline, 348 milioni di dollari) per sostenere il Rio Grande do Sul.

Man mano che le acque alluvionali si ritirano, la portata dei danni arrecati allo stato più meridionale del Brasile è diventata più evidente. Coloro che sono riusciti a tornare alle proprie case stanno cercando di salvare le proprietà che hanno resistito alle inondazioni.

Il Rio Grande do Sul ha una popolazione di oltre 10 milioni di abitanti distribuiti in 497 comuni. Il paese confina con l’Uruguay e l’Argentina.

Fonte immagine, Immagini Getty

“Disastro climatico”

I critici del governo del Rio Grande do Sul hanno accusato il governatore dello stato di complicità nei danni causati dalla sua posizione sulle politiche ambientali.

In un articolo pubblicato sul sito Folha, la giornalista Eleonora de Lucena scrive che la leadership di destra nel Rio Grande do Sul significa che i politici locali servono gli interessi dei coltivatori di soia e trascurano gli obblighi di protezione ambientale.

Sotto la guida del governatore Eduardo Leite, sono state apportate più di 400 modifiche alla legislazione ambientale dello stato, inclusa una legge che consente la costruzione di dighe in aree protette dal punto di vista ambientale.

Ma durante un’intervista con la BBC Brasile la scorsa settimana, Light ha difeso le sue politiche, aggiungendo che le dighe nelle aree protette consentirebbero la produzione alimentare.