Giugno 14, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jamie Dimon sostiene che ci potrebbe essere “un inferno da pagare” se il gonfiato mercato del credito privato iniziasse a mostrare crepe

Jamie Dimon sostiene che ci potrebbe essere “un inferno da pagare” se il gonfiato mercato del credito privato iniziasse a mostrare crepe

Jamie Dimon, amministratore delegato di JPMorgan ChaseAlex Brandon/AP

  • “Potrebbe essere un inferno da pagare” se i mercati del credito privato fluttuano, ha detto Jamie Dimon.

  • Ha avvertito che ci sono cattivi attori nel settore e che probabilmente saranno la fonte di eventuali problemi.

  • “Non penso che sia sistemico, ma mi aspetto che ci saranno problemi.”

C. B. Morgan Chase Il CEO Jamie Dimon ha affermato che il credito privato potrebbe scatenare turbolenze se l’oscuro settore dei mercati finanziari si indebolisse.

“Potrebbe esserci un inferno da pagare”, ha detto. Lo ha detto in una conferenza Mercoledì. “Ho visto un paio di queste operazioni valutate da un’agenzia di rating e, devo ammettere, sono rimasto scioccato dal valore per cui sono state valutate. Quindi, mi ricorda un po’ i mutui.”

Il mercato del credito privato – un pilastro della finanza dominato da prestatori non bancari che concedono prestiti a società private – è cresciuto rapidamente negli ultimi anni. Sebbene i rendimenti di questi asset abbiano sempre più superato… Standard & Poor’s 500 A partire dai primi anni 2000, Rischi nel settore Il FMI ha osservato in aprile che queste questioni non sono ben note.

Secondo Dimon, alcuni degli attori in questo ambito sono “brillanti” e il settore sta riuscendo a soddisfare le esigenze finanziarie delle aziende che le istituzioni più grandi potrebbero ignorare.

“Ma non tutte le persone che lo fanno sono brave”, ha detto Damon. “I problemi sui mercati finanziari sono spesso causati dai ‘cattivi’, cioè da persone che commettono errori.”

Ha affermato che potrebbero iniziare a sorgere problemi man mano che gli investitori al dettaglio diventano sempre più esposti a questo spazio e si trovano faccia a faccia con asset di credito privato che potrebbero essere illiquidi, etichettati in modo errato o non sottoposti a stress test.

READ  Ecco le aziende che quest'anno hanno licenziato i dipendenti

“I clienti al dettaglio tendono a girare per l’edificio e chiamare senatori e deputati”, ha detto Dimon, concludendo poi: “

Nel frattempo, JP Morgan sta cercando di approfondire questo stesso ambito, con la banca che cerca di acquisire una società di credito privata per aumentare la propria presenza nel settore. Bloomberg menzionato. Secondo il punto vendita, anche l’istituto di credito lo avrebbe messo da parte 10 miliardi di dollari in prestiti diretti.

Leggi l’articolo originale su Interessato al commercio