Gennaio 29, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La compagnia energetica ucraina revoca lo stato di emergenza dopo gli attacchi russi | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

La compagnia energetica ucraina revoca lo stato di emergenza dopo gli attacchi russi |  Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Ukrainego, l’operatore della rete elettrica, ha affermato che il consumo energetico ucraino è diminuito di oltre il 50% dopo gli attacchi russi.

L’operatore della rete elettrica ucraina Orinego ha dichiarato in una dichiarazione di aver revocato lo stato di emergenza dichiarato all’inizio della giornata dopo che gli attacchi russi hanno ridotto il consumo energetico nazionale di oltre il 50%.

Un alto funzionario ucraino ha affermato in precedenza che le interruzioni di emergenza dell’elettricità erano iniziate in tutto il paese dopo che i missili russi hanno colpito le strutture energetiche in diverse regioni.

Oknergo ha avvertito gli ucraini che il ripristino dell’elettricità potrebbe richiedere più tempo dopo che dozzine di missili russi sono stati lanciati contro i principali siti infrastrutturali nel nord, nel sud e nel centro del paese.

“La priorità sarà data alle infrastrutture critiche: ospedali, impianti di approvvigionamento idrico, impianti di fornitura di calore e impianti di trattamento delle acque reflue”, ha affermato venerdì in una nota la National Energy Company.

Funzionari ucraini hanno affermato che la Russia ha inviato più di 70 missili contro l’Ucraina in uno dei suoi più grandi attacchi dall’inizio della guerra, interrompendo l’alimentazione nella seconda città più grande e costringendo Kiev a implementare blackout a livello nazionale.

Hanno aggiunto che tre persone sono state uccise quando un edificio residenziale è stato colpito nella città centrale di Kryvyi Rih, e un’altra è stata uccisa durante i bombardamenti nella regione meridionale di Kherson.

Funzionari installati dalla Russia nell’Ucraina orientale occupata hanno affermato che 12 persone sono state uccise nei bombardamenti ucraini.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un video discorso serale, ha affermato che la Russia aveva ancora abbastanza missili per condurre diversi attacchi importanti, esortando ancora una volta gli alleati occidentali a fornire a Kiev maggiori e migliori sistemi di difesa aerea.

READ  L'Ucraina afferma che le forze russe combatteranno per la città chiave mentre il governo per procura fugge

Zelensky ha affermato che l’Ucraina è abbastanza forte per tornare alla normalità. “Qualunque cosa contino gli adoratori di missili di Mosca, non cambierà l’equilibrio di potere in questa guerra”, ha detto.

Kiev ha avvertito giovedì che Mosca stava pianificando una nuova offensiva a tutto campo all’inizio del prossimo anno, quasi un anno dopo l’invasione del 24 febbraio, in cui ha devastato vaste aree dell’Ucraina con missili e artiglieria, ma ne ha catturato poco.

La Russia ha fatto piovere missili sulle infrastrutture energetiche dell’Ucraina quasi ogni settimana dall’inizio di ottobre dopo diverse sconfitte sul campo di battaglia, ma l’attacco di venerdì sembra aver fatto i danni maggiori, con neve e ghiaccio ormai comuni.

Mosca afferma che gli attacchi mirano a disgregare l’esercito ucraino. Gli ucraini lo definiscono un crimine di guerra.

Vogliono distruggerci e renderci schiavi. Ma non ci arrenderemo. “Resisteremo”, ha detto Lydia Vasilieva, 53 anni, mentre si dirigeva verso un rifugio in una stazione ferroviaria nella capitale, Kiev.

Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, ha dichiarato venerdì sera che solo un terzo della popolazione della città dispone di riscaldamento e acqua e il 40% di elettricità. Ha aggiunto che la rete metropolitana, che è un’arteria vitale per i trasporti, rimane chiusa.

Zelensky ha esortato gli ucraini a essere pazienti e ha invitato le autorità regionali a essere più creative nell’organizzare le forniture energetiche di emergenza.

Anche la città nord-orientale di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, è stata colpita duramente, con gli attacchi che hanno interrotto l’elettricità, il riscaldamento e l’acqua corrente. L’agenzia di stampa ucraina Interfax ha citato il governatore della regione, Oleh Sinyhopov, che ha dichiarato più tardi venerdì che il 55% dell’elettricità in città e l’85% dell’area circostante sono stati ripristinati.

READ  Israele ha detto di aver bombardato il Golan siriano con un attacco missilistico. Danno denunciato

La vita deve continuare, ha detto Lyudmila Kovelko, una cuoca in un punto di distribuzione alimentare di emergenza. Abbiamo sentito delle esplosioni e l’elettricità è andata via. Le persone hanno bisogno di essere nutrite. Cuciniamo su una stufa a legna.”